Cerca insegnamenti o docenti



Lingua polacca 1 - [A-Z]
Polish 1 - [A-Z]

Stampa pagina

GRZEGORZ FRANCZAK , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE (Classe L-11) Immatricolati dall'a.a. 2016/2017 - Laurea - 2018/2019

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoannuale
Settori scientifico disciplinari
  • L-LIN/21 - Slavistica
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Conoscenze linguistiche pratiche e teoriche; comprensione, capacitą di comunicare ed esprimersi in polacco, traduzione dei testi di base.

Programma

Modalitą di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalitą di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalitą di esame Scritto preliminare + orale: L’esame consiste di una prova scritta e di una prova orale entrambe obbligatorie. La prova scritta comprende test lessico-grammaticale, test per la comprensione, composizione, il cui voto viene integrato con il risultato della prova orale. L’esame orale si svolge sul programma e gli argomenti trattati durante il corso e consiste in un colloquio sugli argomenti teorici, una discussione del compito scritto e una conversazione in polacco come verifica dell'apprendimento pratico della lingua. Lingua in cui lo studente č tenuto a sostenere l’esame: italiano e polacco.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/21 - Slavistica - Crediti: 9
Attivitą didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GRZEGORZ FRANCZAK , responsabile dell'insegnamentoI prossimi ricevimenti: lunedģ 18 febbraio 10.30 - 12.30, mercoledģ 20 febbraio 10.30 - 12.30.Studio lettori / Slavistica, P.zza S. Alessandro 1.
KAROLINA EWA KOWALCZE

Programma d'esame

Argomento del corso: Elementarz. Il polacco – una lingua slava e indoeuropea (60 ore, 9 CFU)

Unitą didattica A (20 ore, 3 cfu): Fonetica, morfologia e flessione nominale polacca [Grzegorz Franczak]
Unitą didattica B (20 ore, 3 cfu): Latinitas: il polacco come la pił romanza tra le lingue slave [Grzegorz Franczak]
Unitą didattica C (20 ore, 3 cfu): Flessione verbale polacca [Da definire]

Il corso č rivolto agli studenti del primo anno del corso di laurea in Lingue e Letterature Straniere che scelgono il Polacco come una delle due lingue curriculari (9 CFU), a tutte le annualitą di Lingue come esame d’area (per studenti di Russo) o a scelta libera (9 CFU) e agli altri corsi di laurea degli Studi umanistici come esame a scelta (da 6 a 9 CFU). Gli studenti interessati ad acquisire 6 cfu si atterranno al programma delle unitą didattiche A e C; gli studenti interessati ad acquisire 9 cfu si atterranno al programma completo. Il programma del corso č valido fino a luglio 2020.

Presentazione del corso
Il corso intende trattare le caratteristiche salienti della lingua polacca nell’ambito del sistema linguistico indoeuropeo e slavo: sistema fonetico-fonologico, morfologia, declinazione nominale, aggettivale e pronominale, flessione del verbo. Al discorso teorico, su base contrastiva, si accosteranno i workshop di traduzione di varie tipologie di testi che spazieranno dalla poesia contemporanea alla pubblicitą. La parte monografica (u.d. B di 20 ore) sarą incentrata invece sul fenomeno storico e culturale della diglossia latino-polacca e dei prestiti che rendono il polacco la pił romanza tra le lingue slave: storia, tipologia e funzione dei prestiti dal latino, italiano e francese.
Alle tre unitą didattiche del corso si aggiungeranno 80 ore di esercitazioni che comprenderanno le attivitą di ascolto, conversazione, scrittura e traduzione, finalizzate al raggiungimento del livello A2.

Prerequisiti
Nessuno.

Risultati di apprendimento

Conoscenze: Le conoscenze acquisite dallo studente durante il corso comprenderanno il sistema fonetico-fonologico e la morfonologia della lingua polacca, le categorie flessive, la flessione dei sostantivi, aggettivi, pronomi e numerali (declinazioni), la flessione del verbo (i tre tempi dell’indicativo) e le nozioni basilari sull’aspetto verbale (perfettivo/imperfettivo). La parte monografica fornirą le nozioni sul fenomeno, nel suo sviluppo diacronico, dei prestiti dal latino e dalle lingue romanze.
Competenze: Le competenze, sviluppate primariamente nel corso delle esercitazioni, saranno quelle corrispondenti ai requisiti del livello A2.

Indicazioni bibliografiche

- Foland-Kugler M. (2006), Grammatica essenziale della lingua polacca. ExLibris, Varsavia.
- Lewiński P.H. (2004), Grammatica teorico-pratica della lingua polacca. Universitą degli Studi di Napoli. L’Orientale.
- Lipińska E. (2010), Z ziemi włoskiej do Polski. Manuale di grammatica polacca per gli italiani, Universitas, Kraków.
- Machowska J. (2011), Gramatyka? Ależ tak! Ćwiczenia gramatyczne dla poziomu A2, Universitas, Kraków.
- Machowska J. (2010), Gramatyka? Dlaczego nie?! Ćwiczenia gramatyczne dla poziomu A1, Universitas, Kraków.
- Marinelli L., Stryjecka A. (2014), Corso di lingua polacca. Livelli A1 e B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Hoepli, Milano.
- Mędak S. (2013), Słownik form koniugacyjnych czasowników polskich, Universitas, Kraków.
- Mędak S. (2011), Słownik odmiany rzeczowników polskich, Universitas, Kraków.
- Rothstein A. (1993), Polish. In: The Slavonic Languages, ed. by B. Comrie and G.G. Corbett, London-New York, pp. 686-758.
- Widłak S. (2006), Italia e Polonia: popoli e lingue a contatto. Wydawnictwo Uniwersytetu Jagiellońskiego, Kraków.

Programma d’esame per studenti frequentanti

Unitą didattica A
1. Grammatiche (capp. sulla fonetica, fonologia e flessione nominale):
- Foland-Kugler M. (2006), Grammatica essenziale della lingua polacca. ExLibris, Varsavia.
- Lipińska E. (2010), Z ziemi włoskiej do Polski. Manuale di grammatica polacca per gli italiani, Universitas, Kraków.
- Mędak S. (2011), Słownik odmiany rzeczowników polskich, Universitas, Kraków.

2. Esercizi:
- Machowska J. (2010), Gramatyka? Dlaczego nie?! Ćwiczenia gramatyczne dla poziomu A1, Universitas, Kraków.

Unitą didattica B
- Rothstein A. (1993), Polish. In: The Slavonic Languages, ed. by B. Comrie and G.G. Corbett, London-New York, pp. 686-758.
- Widłak S. (2006), Italia e Polonia: popoli e lingue a contatto. Wydawnictwo Uniwersytetu Jagiellońskiego, Kraków.

Unitą didattica C
1. Grammatiche (capp. sulla flessione verbale):
- Foland-Kugler M. (2006), Grammatica essenziale della lingua polacca. ExLibris, Varsavia.
- Lipińska E. (2010), Z ziemi włoskiej do Polski. Manuale di grammatica polacca per gli italiani, Universitas, Kraków.
- Mędak S. (2013), Słownik form koniugacyjnych czasowników polskich, Universitas, Kraków.

2. Esercizi:
- Machowska J. (2011), Gramatyka? Ależ tak! Ćwiczenia gramatyczne dla poziomu A2, Universitas, Kraków.

Esercitazioni
Livello A1 (primo semestre):
- Małolepsza M, Szymkiewicz A. (2010), Hurra!!! Po polsku 1. Podręcznik studenta, PROLOG, Kraków.
- Małolepsza M, Szymkiewicz A. (2010), Hurra!!! Po polsku 1. Zeszyt ćwiczeń, PROLOG, Kraków.

Livello A2 (secondo semestre):
- Burkat A., Jasińska A. (2010), Hurra!!! Po polsku 2. Podręcznik studenta, PROLOG, Kraków.
- Burkat A., Jasińska A. (2010), Hurra!!! Po polsku 2. Zeszyt ćwiczeń, PROLOG, Kraków.

Corso E-LOCAL di lingua e cultura polacca in e-learning.

Programma d’esame per studenti non frequentanti

Unitą didattica A
1. Grammatiche (capp. sulla fonetica, fonologia e flessione nominale):
- Foland-Kugler M. (2006), Grammatica essenziale della lingua polacca. ExLibris, Varsavia.
- Lipińska E. (2010), Z ziemi włoskiej do Polski. Manuale di grammatica polacca per gli italiani, Universitas, Kraków.
- Marinelli L., Stryjecka A. (2014), Corso di lingua polacca. Livelli A1 e B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Hoepli, Milano.
- Mędak S. (2011), Słownik odmiany rzeczowników polskich, Universitas, Kraków.

2. Esercizi:
- Lewiński P.H. (2004), Grammatica teorico-pratica della lingua polacca. Universitą degli Studi di Napoli. L’Orientale.
- Machowska J. (2010), Gramatyka? Dlaczego nie?! Ćwiczenia gramatyczne dla poziomu A1, Universitas, Kraków.

Unitą didattica B
- Piacentini M., Migrazioni di parole tra dialetto e lingua letteraria – a proposito del cacio (e dei maccheroni) nella lingua polacca, in: AA.VV., Nei territori della Slavistica – percorsi e intersezioni, Unipress, Padova-Verona 2010, pp. 297-309.
- Rothstein A. (1993), Polish. In: The Slavonic Languages, ed. by B. Comrie and G.G. Corbett, London-New York, pp. 686-758.
- Widłak S. (2006), Italia e Polonia: popoli e lingue a contatto. Wydawnictwo Uniwersytetu Jagiellońskiego, Kraków.

Unitą didattica C
1. Grammatiche (capp. sulla flessione verbale):
- Foland-Kugler M. (2006), Grammatica essenziale della lingua polacca. ExLibris, Varsavia.
- Lipińska E. (2010), Z ziemi włoskiej do Polski. Manuale di grammatica polacca per gli italiani, Universitas, Kraków.
- Marinelli L., Stryjecka A. (2014), Corso di lingua polacca. Livelli A1 e B1 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue. Hoepli, Milano.
- Mędak S. (2013), Słownik form koniugacyjnych czasowników polskich, Universitas, Kraków.

2. Esercizi:
- Lewiński P.H. (2004), Grammatica teorico-pratica della lingua polacca. Universitą degli Studi di Napoli. L’Orientale.
- Machowska J. (2011), Gramatyka? Ależ tak! Ćwiczenia gramatyczne dla poziomu A2, Universitas, Kraków.

Esercitazioni
Livello A1:
- Małolepsza M, Szymkiewicz A. (2010), Hurra!!! Po polsku 1. Podręcznik studenta, PROLOG, Kraków.
- Małolepsza M, Szymkiewicz A. (2010), Hurra!!! Po polsku 1. Zeszyt ćwiczeń, PROLOG, Kraków.

Livello A2:
- Burkat A., Jasińska A. (2010), Hurra!!! Po polsku 2. Podręcznik studenta, PROLOG, Kraków.
- Burkat A., Jasińska A. (2010), Hurra!!! Po polsku 2. Zeszyt ćwiczeń, PROLOG, Kraków.

Avvertenza
La versione definitiva del programma sarą reperibile alla pagina web del corso, sul portale on line per la didattica Ariel (http://ariel.unimi.it). Tutti gli studenti sono tenuti a consultarla prima di presentarsi all’esame.
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalitą d’esame per studenti con disabilitą e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l’Ufficio competente.

27/07/2018