Cerca insegnamenti o docenti



Drammaturgia musicale - [A-Z]
Musical dramaturgy - [A-Z]

Stampa pagina

EMILIO SALA , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2017/2018 - Laurea - 2018/2019

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ART/07 - Musicologia e storia della musica
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso si propone da una parte di illustrare il metodo della drammaturgia musicale (il modo in cui la musica può svolgere una funzione drammaturgica in diversi contesti) e dall'altra di proporre un caso di studio specifico (L'elisir d'amore di Donizetti) da analizzare e interpretare non tanto in sé quanto piuttosto in diversi ambiti mediatici: video di spettacoli dal vivo, televisione, cinema, ecc.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma volto ad accertare il livello di conoscenza e di competenza raggiunto dagli studenti.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
EMILIO SALA , responsabile dell'insegnamentoMercoledì 16.30-19.30 - Il ricevimento del 20 marzo è spostato a venerdì 22 marzoVia Noto 6 (in dipartimento)

Programma d'esame

Argomento del corso: Ascoltare il mito di Orfeo oggi
Hearing Orpheus Today (60 ore, 9 cfu)

IUnità didattica A (20 ore, 3 cfu): L’Orfeo di Monteverdi (1607) nelle regìe di Jean-Pierre Ponnelle (1978) e di Luca Ronconi (1998)
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): La drammaturgia musicale del film Orfeu negro di Marcel Camus (1959)
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): La drammaturgia musicale dell’opera-rock Orfeo 9 di Tito Schipa jr. (1970)

L’insegnamento di Drammaturgia musicale è rivolto agli studenti del corso di laurea triennale in Scienze dei beni culturali e a tutti coloro che lo hanno inserito nel piano di studi.

Presentazione del corso
Il corso si propone di analizzare e interpretare il mito di Orfeo in una chiave fortemente attualizzante attraverso tre casi ognuno dei quali corrisponde a un’unità didattica e a un “genere” diverso: l’opera e la sua reinterpretazione registica, il cinema e l’opera-rock.

Prerequisiti
Il corso è aperto a tutti ma presuppone la conoscenza del mito di Orfeo, i cui archetipi classici (dati appunto per scontati) sono: Virgilio, Georgiche (IV, 453-527) e Ovidio, Metamorfosi (X, 1-85; XI, 1-66). Un altro testo cui si farà particolare riferimento è La favola di Orfeo, scritta alla fine del XV secolo da Angelo Poliziano. Per quanto riguarda alcune interpretazioni moderne del mito di Orfeo, segnalo due saggi da studiare sempre come prerequisito di carattere generale, quelli di James Hilman e di Maurizio Bettini, entrambi presenti nel libro Orfeo e le sue metamorfosi. Mito, arte, poesia, a cura di Giulio Guidorizzi e Marxiano Melotti, Roma, Carocci, 2005, rispettivamente pp. 15-27 (Hilman) e 100-118 (Bettini). Inoltre, per ciò che concerne la “drammaturgia musicale” come approccio e campo disciplinare, si veda: Emilio Sala, La drammaturgia musicale come metodo, in Teatro e musica, a cura di Alessio Ramerino, Roma, Bulzoni, 2015 (Quaderni di Gargnano), pp. 15-19. Sarebbe auspicabile che gli studenti seguissero il corso di Drammaturgia musicale dopo aver già sostenuto l’esame di Storia della musica moderna e contemporanea e/o di Storia del melodramma.

Risultati di apprendimento

Conoscenze: Alla fine del corso gli studenti avranno imparato a conoscere e ascoltare il mito di Orfeo e alcune sue versioni moderne, facendo appunto particolare attenzione alle musiche sempre in esso presenti.

Competenze: Alla fine del corso gli studenti saranno in grado di analizzare la funzione drammaturgica della musica in diversi generi e contesti audiovisivi.

Indicazioni bibliografiche

Oltre ai testi segnalati nella sezione Prerequisiti, che valgono per tutte e tre le unità didattiche, si faccia riferimento alla bibliografia che segue, riferita ad ognuno dei tre segmenti in cui si articola il corso.

Unità didattica A
Programma d’esame per studenti frequentanti
Per una breve “storia mediale” dell’opera, si faccia riferimento a questo articolo: Emanuele Senici, Storia mediale dell’opera e retorica della fedeltà, in Giuseppe Verdi. Dalla musica alla messinscena, a cura di Franco Piperno et al., Parma, Istituto nazionale di studi verdiani, 2015 (Quaderni dell’Istituto nazionale di studi verdiani, 8), pp. 114-119.
Per l’inquadramento storico-critico delle regìe di Ponnelle e Ronconi dell’Orfeo di Monteverdi, si veda Mauro Calcagno, From Madrigal to Opera. Monteverdi’s Staging of the Self, Berkeley and Los Angeles, University of California Press, 2012, solo la prima parte intitolata La Musica and Orfeo, pp. 11-69 + 278-289 (note).
Naturalmente lo studio dell’opera di Monteverdi e delle regìe di Ponnelle (direzione d’orchestra di Nikolaus Harnoncourt) e di Ronconi (direzione d’orchestra di René Jacobs) è da considerarsi parte integrante del programma. Per il video dello spettacolo di Ponnelle, si veda il DVD della Unitel (presente in biblioteca) oppure questo link su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=8361qIY8wpk&t=160s
Lo spettacolo di Ronconi è anch’esso presente su YouTube:
https://www.youtube.com/watch?v=AR-RclEK-PI

Unità didattica B
Programma d’esame per studenti frequentanti
Sul film di Marcel Camus, si vedano questi due contributi: Hardy Fredericksmeyer, Black Orpheus, Myth and Ritual: A Morphological Reading, in International Journal of the Classical Tradition, XIV, 1-2, 2007, pp. 148-175 e Leonardo Boccia, La chiave di Orfeo: il cinema dallo spirito della musica negli anni Cinquanta del Novecento a Rio de Janeiro, in Biblioteca teatrale, 99-100, nuova serie, 2011, pp. 155-176.
Naturalmente l’ascolto attento (oltre che la visione) del film di Marcel Camus, presente anche in biblioteca in formato DVD, è da considerarsi parte integrante del programma d’esame.

Unità didattica C
Programma d’esame per studenti frequentanti
L’opera-rock Orfeo 9 di Tito Schipa jr. venne realizzata prima come spettacolo teatrale (1970), dal quale venne poi tratto anche un adattamento cinematografico (1973). È quest’ultimo che verrà analizzato durante il corso e che farà parte del programma nel formato DVD (presente in biblioteca). Per il contesto culturale e drammaturgico-musicale di questo spettacolo, si veda il libro di Tito Schipa jr., Orfeo 9 – Then an Alley, Lecce, Argo, 2017. Ricordo a tutti coloro che posseggono discrete competenze musicali, che lo spartito per canto e pianoforte di Orfeo 9 (Roma, Freebook, 2013) è presente in biblioteca. Si veda anche questo contributo (facoltativo): Céline Pruvost, “Orfeo 9”, de Tito Schipa jr.: une réécriture polymorphe du mythe, in Cahiers d’études romanes, 27, 2013, pp. 259-279.

Unità didattica A
Programma d’esame per studenti non frequentanti
Gli studenti non frequentanti dovranno aggiungere a quanto indicato nel programma dei frequentanti questi due testi: Joseph Kerman, L’opera come dramma, Torino, Einaudi, 1990, solo il secondo capitolo intitolato Orfeo: la concezione neoclassica, pp. 21-41 e Paolo Fabbri, Monteverdi, Torino, EDT, 1985, solo il capitolo dedicato a Orfeo, pp. 96-115 + 372-373 (note).

Unità didattica B
Programma d’esame per studenti non frequentanti
Per un panorama su alcuni contesti del samba de della bossa nova, gli studenti non frequentanti dovranno fare riferimento al libro di Alberto Riva, Seguire i pappagalli fino alla fine. Voci di Rio de Jeneiro, Milano, il Saggiatore, 2008.

Unità didattica C
Programma d’esame per studenti non frequentanti
Per acquisire un panorama generale del musical cinematografico e del film musicale, si veda Sergio Miceli, Musica per film. Storia, estetica, analisi, tipologie, Milano, Ricordi-LIM, 2009, pp. 735-832 (i capitoli intitolati Il musical, Il film musicale in Europa e Il film di argomento musicale).

Avvertenza
Gli studenti internazionali o Erasmus incoming sono invitati a prendere tempestivamente contatto col docente titolare del corso.
Le modalità d’esame per studenti con disabilità e/o con DSA dovranno essere concordate col docente, in accordo con l’Ufficio competente.
Pur non essendo obbligatoria, la frequenza è altamente consigliata. Si veda anche il materiale bibliografico presente nel sito ARIEL dedicato al corso.

19/07/2018