Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Corso di laurea in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1)
Immatricolati dall'a.a. 2017/2018

Tipo di corso di studiLaurea
Anno accademico2018/2019
Classe di laureaclasse L-1, BENI CULTURALI
Titolo rilasciatoDottore
Curricula
Durata3 anni
Crediti richiesti per l’iscrizione al 1° anno di corso
Cfu massimi acquisibili180
Anni di corso attivati1 anno, 2 anno
Accesso
Conoscenze richieste per l'iscrizione al 1° anno di corsoQuali requisiti per l’accesso al corso di laurea in Scienze dei beni culturali si richiede una adeguata preparazione di base
costituita dalle conoscenze culturali e dalle competenze linguistiche di norma acquisite nei Licei e negli Istituti di istruzione media superiore di indirizzo umanistico, con particolare riferimento ad un'appropriata conoscenza generale delle nozioni della storia letteraria, della storia, della geografia e della storia dell'arte che permetta di affrontare i testi e inquadrare i fenomeni letterari e artistici in un ampio contesto culturale europeo.
Chi intende iscriversi al corso di laurea in Scienze dei beni culturali dovrà obbligatoriamente, prima di formalizzare l’iscrizione, sostenere un test di valutazione che verifichi la sua preparazione iniziale e consenta una scelta più informata e motivata del corso di studio. Il risultato di tale test, anche se negativo, non pregiudica la possibilità di immatricolarsi, ma, se insufficiente, darà luogo a obblighi formativi aggiuntivi volti a colmare le lacune iniziali; agli studenti immatricolati che avranno conseguito un risultato gravemente insufficiente nel test saranno comunicate a tempo debito le modalità per colmare le lacune iniziali.
Lauree magistrali cui accedere senza debiti formativiPer accedere alle seguenti lauree magistrali, gli studenti di Scienze dei Beni Culturali devono avere conseguito nel corso del triennio i seguenti cfu (requisiti minimi per l’ammissione), sostenendo i relativi esami:

ARCHEOLOGIA (LM-2)
Almeno 60 crediti (5 esami da 9 cfu + 1 da 6 cfu) nei seguenti settori scientifico-disciplinari:
L-ANT/01 (Preistoria e Protostoria); L-ANT/02 (Storia greca); L-ANT/03 (Storia romana); L-ANT/04 (Numismatica); L-ANT/05 (Papirologia); L-ANT/06 (Etruscologia e archeologia italica); L-ANT/07 (Archeologia classica); L-ANT/08 (Archeologia cristiana e medievale); L-ANT/09 (Topografia antica); L-ANT/10 (Metodologie della ricerca archeologica); ); L-FIL-LET/01 (Civiltà egee); L-FIL-LET/02 (Letteratura greca); L-FIL-LET/04 (Letteratura latina); L-FIL-LET/07 (Civiltà bizantina); L-OR/01 (Storia del Vicino Oriente Antico); L-OR/02 (Egittologia e Civiltà copta); L-OR/03 (Assiriologia); L-OR/04 (Anatolistica); L-OR/05 (Archeologia e Storia dell’Arte del Vicino Oriente Antico); L-OR/06 (Archeologia fenicio-punica); M-DEA/01 (Discipline demoetnoantropologiche).

STORIA E CRITICA DELL’ARTE (LM-89)
Almeno 9 cfu (1 esame da 9 cfu) nei s.s.d.:
M-STO/01 - Storia medievale; M-STO/02 - Storia moderna; M-STO/04 - Storia contemporanea.
Almeno 27 cfu (3 esami da 9 cfu) nei s.s.d.:
L-ANT/08 - Archeologia cristiana e medievale; L-ART/01 - Storia dell’arte medievale; L-ART/02 - Storia dell’arte moderna; L-ART/03 - Storia dell’arte contemporanea; L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro.

SCIENZE DELLA MUSICA e SPETTACOLO (LM-45)
Almeno 18 cfu (almeno 2 esami da 9 cfu) nei s.s.d.:
L-ART/07 - Musicologia e storia della musica e L-ART/08 – Etnomusicologia.

Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso di laurea in Scienze dei beni culturali è quello di fornire un’ampia e adeguata formazione sulle tematiche riguardanti i Beni Culturali.
Il livello di conoscenze e competenze raggiunto permetterà ai laureati in Scienze dei beni culturali di esercitare una attività nello studio, catalogazione, conservazione, tutela, valorizzazione e promozione dei beni culturali e, più in particolare, della storia dell’arte – dall’età medievale alla contemporanea – e delle metodologie di studio, conservazione e tutela dei beni artistici sulla base di una formazione d’impianto umanistico-storico; della tutela e conservazione dei beni archeologici, sulla base di una formazione d’impianto umanistico e storico, aperta all’utilizzo delle più moderne tecniche d’indagine, comprese quelle informatiche; dei beni archivistici e librari sulla base di una formazione d’impianto umanistico-storico adeguatamente strutturata e altresì aperta all’utilizzo di strumentazioni informatico-telematiche; del teatro e dello spettacolo dal vivo, del cinema e della musica.
La formazione del laureato di questo corso di laurea potrà, inoltre, rappresentare l’iniziale condizione per ulteriori percorsi universitari.

Sbocchi professionali

La formazione culturale nell’ambito dei beni culturali permetterà lo svolgimento di professioni come:
- assistenti di archivio e di biblioteca
- agenti e rappresentanti di artisti ed atleti
- organizzatori di convegni e ricevimenti
- animatori turistici ed assimilati
- istruttori nel campo artistico e letterario
- tecnici dei musei, delle biblioteche ed assimilati
- periti, stimatori d’arte ed assimilati
- tecnici dell’organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale
- tutor, istitutori, insegnanti nella formazione professionale ed assimilati