Cerca insegnamenti o docenti



Antropologia sociale - [A-Z]
Social anthropology - [A-Z]

Stampa pagina

STEFANO ALLOVIO , responsabile dell'insegnamento

CdL in EDITORIA, CULTURE DELLA COMUNICAZIONE E DELLA MODA (Classe LM-92) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale - COMUNICAZIONE - 2017/2018

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso2s
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso intende affrontare alcuni snodi teorici e metodologici importanti dell'antropologia contemporanea. In particolare si approfondiranno prospettive di indagine che hanno l'ambizione di superare approcci classici degli studi etno-antropologici scegliendo opzioni teoriche molto diverse fra loro.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti in programma, volto ad accertare la conoscenza approfondita dei testi indicati nel programma. Il corso è rivolto ai Corsi di Laurea Magistrali. Per sostenere l’esame da 6 crediti è obbligatorio attenersi al programma relativo alla prima e alla seconda unità didattica.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
STEFANO ALLOVIO , responsabile dell'insegnamentoDi solito il martedì dalle 10.00 alle 11.30 e dalle 14.30 alle 16.00. Assicurarsi tramite email al docente di eventuali modifiche temporanee. Causa impegni fuori sede il ricevimento di martedì 6-11 non si terrà. Prossimo ricevimento martedì 13-11.Studio docente, Dipartimento di Filosofia, Cortile della Ghiacciaia, primo piano

Programma d'esame

Titolo del corso: Culture o verità? Prospettive antropologiche fra diversità e disuguaglianza

PROGRAMMA FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A:
Titolo: Diversità e culture
In questa parte del corso si fornirà una breve introduzione alle discipline etno-antropologiche focalizzando l’attenzione sulle ricerche di Edward Evans-Pritchard autore di alcuni importanti classici della storia dell’antropologia. Sarà inoltre possibile fare emergere problematiche metodologiche della ricerca etnografica.

A scelta uno dei seguenti volumi:
Evans-Pritchard E., Stregoneria, oracoli e magia tra gli Azande, Raffaello Cortina, Milano, 2002
Evans-Pritchard E., I Nuer. Un’anarchia ordinata, Franco Angeli, Milano, 2015
Fabietti U., Elementi di antropologia culturale, Milano, Mondadori 2015

UNITÀ DIDATTICA B:
Titolo: Disuguaglianze e verità
Nella seconda unità didattica si analizzerà una prospettiva rilevante dell’antropologia contemporanea che mette in evidenza i limiti di un approccio culturalista, la centralità delle dinamiche di potere, la produzione della disuguaglianza sociale e della sofferenza sociale. Al riguardo, lo studio di Didier Fassin sulle politiche dell’AIDS in Sudafrica è emblematico.

Fassin D., Quando i corpi ricordano. Esperienze e politiche dell’AIDS in Sudafrica, Argo, Lecce, 2016

UNITÀ DIDATTICA C:
Titolo: Filosofie indigene ed equivoci
Nella terza unità didattica si affronterà il dibattito attuale concernente la valorizzazione delle etno-antropologie e dell’autodeterminazione ontologica. In quest’ottica il prospettivismo e il multinaturalismo sono terreni fecondi su cui si è concretizzata la decolonizzazione del pensiero.

A scelta uno dei seguenti volumi:
Viveiros de Castro, Metafisiche cannibali. Verona, ombre corte, 2017 (fino a pag. 193)
Descola Ph., Oltre Natura e Cultura, Firenze, SEID, 2014 (fino a pag. 283)

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A: fa fede il programma per frequentanti
UNITÀ DIDATTICA B: Oltre al testo di Didier Fassin, Quando i corpi ricordano, indicato nell’unità didattica B per frequentanti, occorre studiare anche il seguente volume: Remotti F., Prima lezione di antropologia, Bari-Roma, Laterza, 2000
UNITÀ DIDATTICA C: fa fede il programma per frequentanti

13/12/2017