Cerca insegnamenti o docenti



Storia del melodramma - [A-Z]
History of melodrama - [A-Z]

Stampa pagina

CLAUDIO TOSCANI , responsabile dell'insegnamento

CdL in STORIA (Classe L-42) Immatricolati dall'a.a. 2017/2018 - Laurea - 2017/2018

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ART/07 - Musicologia e storia della musica
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Approfondimento degli aspetti storici, strutturali, drammaturgici ed estetici del melodramma

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/07 - Musicologia e storia della musica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
CLAUDIO TOSCANI , responsabile dell'insegnamentomartedì 14.00 - 17.00. Martedì 5 giugno, per impegni istituzionali del docente, il ricevimento verrà effettuato alle ore 9-12 e 17-18via Noto 6, studio piano I

Programma d'esame

Argomento del corso: Il teatro musicale di Giacomo Puccini

Modulo A: L’opera in musica: gli aspetti strutturali, la drammaturgia, l’estetica
Modulo B: Lineamenti di storia del melodramma
Modulo C: Le opere di Puccini: da Bohème a Madama Butterfly
I
l corso si articola in tre moduli di 20 ore ciascuno, per un totale di 60 ore. Ciascun modulo corrisponde a 3 crediti. Gli studenti nel cui curriculum l’insegnamento viene computato per 9 crediti sosterranno l’esame su tutti e tre i moduli. Gli studenti per i quali l’insegnamento viene computato per 6 crediti sosterranno l’esame sui moduli A e B.
La frequenza regolare al corso è vivamente consigliata. Gli studenti che per serie e motivate ragioni non possono seguire le lezioni, nella loro globalità o in parte, sostituiranno la frequenza con lo studio indivi-duale dei testi appositamente indicati nel programma d’esame.
I DVD e/o i CD delle opere il cui ascolto è parte integrante del programma d’esame sono disponibili presso la Biblioteca di Musica e Spettacolo (via Noto 6, II piano). Oltre ai supporti sonori, presso la stessa Biblioteca sono disponibili i libretti (scaricabili anche dal sito http://users.unimi.it/musica/), gli spartiti e le partiture delle opere trattate durante il corso.
Una copia dei saggi compresi nel programma d’esame e segnati da un asterisco* è disponibile, in formato digitale, all’indirizzo http://users.unimi.it/musica/.
Gli studenti che desiderano preparare una tesi di laurea, triennale o specialistica, sono invitati a con-cordare un colloquio con il docente nell’orario di ricevimento.

Altre informazioni sui corsi delle discipline musicali del Dipartimento (contatti con i docenti, avvisi, date e programmi degli esami, laboratori, stages, conferenze, attività, strumenti bibliografici) sono disponibili al-l’indirizzo http://users.unimi.it/musica/.

PROGRAMMA D’ESAME
Lo studente dovrà approfondire la conoscenza del melodramma nei suoi aspetti storici e teorici, pre-parandosi sulle parti seguenti del Manuale di storia della musica di ELVIDIO SURIAN (4 voll., 3a ed. riv. Mi-lano, Rugginenti, 2002-2003, o edizioni successive):
- vol. I, cap. 13 (pp. 271-286), cap. 14 (pp. 287-299);
- vol. II, cap. 18 (pp. 65-95), cap. 19 (pp. 97-197), cap. 22 (§ Il teatro di Mozart, pp. 354-370);
- vol. III, cap. 25 (pp. 145-173), cap. 26 (pp. 175-233), cap. 27 (pp. 235-267).

Modulo A
GLORIA STAFFIERI, Un teatro tutto cantato. Introduzione all’opera italiana, Roma, Carocci, 2012.
Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrare il programma d’esame con i saggi seguenti:
in Enciclopedia della musica, a cura di Jean-Jacques Nattiez, IV: Storia della musica europea, Torino, Einaudi, 2004:
REINHARD STROHM, Aria e recitativo. Dalle origini all’Ottocento, pp. 416-429*
EMANUELE SENICI, Tipologia dei generi nel teatro musicale, pp. 624-640*
MARCO BEGHELLI, Morfologia dell’opera italiana da Rossini a Puccini, pp. 894-921*
CARL DAHLHAUS, Le strutture temporali nel teatro d’opera, in La drammaturgia musicale, a cura di Lorenzo Bianconi, Bologna, Il Mulino, 1986, pp. 183-193.*
FRITS NOSKE, Procedimenti semiotici nel dramma musicale, in Dentro l’opera. Struttura e figura nei dram-mi musicali di Mozart e Verdi, Venezia, Marsilio, 1993, pp. 337-347.*

Modulo B
Gli studenti dovranno ascoltare con attenzione e dimostrare di conoscere le opere seguenti (oggetto di analisi durante il corso), affiancando l’ascolto alla lettura del libretto (agli studenti che intendono laurearsi in una disciplina musicologica è consigliato di unire all’ascolto anche la lettura dello spartito o della partitura):
- Giovanni Battista Pergolesi, L’Olimpiade
- Gioachino Rossini, L’italiana in Algeri
- Gaetano Donizetti, Lucia di Lammermoor
- Giuseppe Verdi, Rigoletto
- Giacomo Puccini, La bohème
Gli studenti non frequentanti potranno accompagnare all’ascolto la lettura di un’antologia di saggi critici messa a disposizione, in formato digitale, all’indirizzo http://users.unimi.it/musica/. Per chi desidera ulteriori approfondimenti e legge il francese, sono utili i numeri di «L’avant-scène opéra» corrispondenti alle opere del programma, che contengono una dettagliata guida all’ascolto e sono disponibili in Biblioteca. Sulle stesse opere si possono consultare anche le voci corrispondenti nel New Grove Dictionary of Opera (London, Macmillan, 1992) e nel Dizionario dell’opera (Milano, Baldini & Castoldi, 1996, consultabile anche online).

Modulo C
Gli studenti dovranno ascoltare con attenzione e dimostrare di conoscere le opere seguenti (oggetto di analisi durante il corso), affiancando l’ascolto alla lettura del libretto (agli studenti che intendono laurearsi in una disciplina musicologica è consigliato di unire all’ascolto anche la lettura dello spartito o della partitura):
- Claudio Monteverdi, L’Orfeo
- Wolfgang Amadeus Mozart, Don Giovanni
- Richard Wagner, Das Rheingold (L’oro del Reno)
- Giacomo Puccini, Tosca
- Giacomo Puccini, Madama Butterfly
- Igor Stravinskij, The Rake’s Progress
Gli studenti non frequentanti potranno accompagnare all’ascolto la lettura di un’antologia di saggi critici messa a disposizione, in formato digitale, all’indirizzo http://users.unimi.it/musica/. Per chi desidera ulteriori approfondimenti e legge il francese, sono utili i numeri di «L’avant-scène opéra» corrispondenti alle opere del programma, che contengono una dettagliata guida all’ascolto e sono disponibili in Biblioteca. Sulle stesse opere si possono consultare anche le voci corrispondenti nel New Grove Dictionary of Opera (London, Macmillan, 1992) e nel Dizionario dell’opera (Milano, Baldini & Castoldi, 1996, consultabile anche online).
Gli studenti non frequentanti sono tenuti a integrare il programma d’esame con i capitoli, relativi alle tre opere di Puccini ascoltate (La bohème, Tosca, Madama Butterfly), di uno dei testi seguenti:
MICHELE GIRARDI, Giacomo Puccini. L’arte internazionale di un musicista italiano, Venezia, Marsilio, 1995;
JULIAN BUDDEN, Puccini, Roma, Carocci, 2005.

28/09/2017