Cerca insegnamenti o docenti



Letteratura italiana - (M-Z)
Italian literature - [A-Z]

Stampa pagina

GUGLIELMO BARUCCI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2017/2018 - Laurea - 2017/2018

Insegnamento obbligatorio
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame L’esame sarà articolato in una PROVA SCRITTA, obbligatoria e preliminare, e in un ESAME ORALE:
La PROVA SCRITTA sarà relativa alla materia delle unità didattiche A e B.
La PROVA SCRITTA sarà finalizzata a verificare la conoscenza di base su aspetti storico-letterari e formali relativi ai secc. XIII-XIX. Sarà valutata quindi la padronanza dei fondamenti della disciplina (periodizzazione; date; generi; struttura, temi e storia delle opere principali; questioni di retorica e metrica; ecc.), acquisiti sia a lezione sia attraverso lo studio del manuale.
La preparazione sarà valutata tramite una batteria di 40 domande a risposta chiusa (= 40 punti) e un’analisi tematico-stilistica, inclusiva di parafrasi, di uno dei testi, o porzione di testo, scelto fra quelli espressamente indicati nella sezione Programma (= 6 punti).
La prova avrà una durata di 1h e 30 minuti. Per superarla e accedere all’esame orale, lo studente dovrà ottenere almeno punti 33/46.
Si fornisce, a mero scopo esemplificativo, un campione delle domande che si potranno avere allo scritto: Quale accento del settenario è fisso?
a) primo b) terzo c) sesto d) settimo
In quale anno furono edite per la prima volta le Operette morali?

a) 1720 b) 1798 c) 1827 d) 1838
Durante quale evento è ambientata la Gerusalemme Liberata?
a) Prima crociata b) Guerre tra Carlo Magno e gli Arabi c) Caduta di Costantinopoli d) Terza crociata
Chi è l’autore dell’Aminta?
a) Della Casa b) Metastasio c) Poliziano d) Tasso
Si ricorda che le prove scritte si tengono a maggio, settembre, gennaio, secondo il calendario stabilito dalla Facoltà.

L’ ESAME ORALE verterà sull’argomento del terzo modulo; esso potrà essere sostenuto in una qualunque delle sessioni successive.
Il programma ha validità fino alla sessione di gennaio-febbraio dell’anno 2019. Dopo tale sessione, lo studente dovrà presentare il nuovo programma.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GUGLIELMO BARUCCI , responsabile dell'insegnamentoVenerdì 14.30-17.30. I ricevimenti dei giorni 14 e 21 settembre si terranno i giorni 13 e 24.Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici; sez. Filologia Moderna, I piano, via Festa del Perdono.

Programma d'esame

Argomento del corso: Strumenti e testi della letteratura italiana

UNITÀ DIDATTICA A: La Letteratura italiana dal ’200 al primo ’500
UNITÀ DIDATTICA B: La Letteratura italiana dal secondo ’500 all’800

Le unità A e B sono finalizzate all’acquisizione dei lineamenti della nostra storia letteraria, dalle origini all’Ottocento, nonché dei fondamenti di retorica e metrica. L’analisi di figure, movimenti, testi, forme della letteratura italiana sarà esemplificata su alcuni testi esemplari della nostra tradizione.
Le competenze acquisite nelle unite didattica A e B saranno fondamentali per il superamento della prova scritta e costituiscono la base per affrontare la successiva unità.
UNITÀ DIDATTICA C: I Promessi sposi di Alessandro Manzoni
L’unità C è finalizzata all’esemplificazione di un lavoro di analisi e commento di un’opera sotto molteplici prospettive.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA
Materia di esame saranno gli argomenti sotto riportati.
UNITÀ DIDATTICA A: La Letteratura italiana dal ’200 al primo ’500.
Federico II, i Siciliani e l’invenzione del sonetto.
Il prestilnovismo, Guinizelli e la canzone.
Lo stilnovo, Cavalcanti e la ballata.
Dante: le Rime, la Vita Nova, le rime petrose, i trattati.
Dante: la Commedia.
Petrarca: il Secretum e i Rerum vulgarium fragmenta (storia del testo, struttura, metri, temi, lingua).
Boccaccio e il Decameron.
La poesia volgare del Quattrocento (Poliziano, Stanze).
I romanzi in ottave (Boiardo e l’Orlando innamorato).
Machiavelli e il Principe.
Bembo e le Prose della volgar lingua.
La lirica rinascimentale (Bembo e il Casa).

UNITÀ DIDATTICA B: La Letteratura italiana dal secondo ’500 all’800.
Castiglione e Il cortegiano.
Ariosto: Furioso (storia delle redazioni, struttura, temi e lingua, entrelacement).
Tasso: Gerusalemme liberata.
Marino e L’Adone.
La riforma teatrale di Goldoni.
Alfieri, la tragedia e la Vita.
L’Illuminismo. Parini, Il giorno e le Odi.
Il Neoclassicismo. Foscolo: i sonetti, l’Ortis e la tradizione del romanzo epistolare, i Sepolcri.
Il Romanticismo. Manzoni: le tragedie e i Promessi sposi (il genere del romanzo storico, la questione del vero e le teorizzazioni, la storia del testo e la lingua).
Leopardi: le Operette morali (modelli, stile, temi) e i Canti (i temi e l’evoluzione metrica).
Prima dell’inizio dei corsi sarà resa disponibile su Ariel un’antologia di testi che verranno analizzati a lezione come esemplificazione metodologica.
Tra i seguenti testi – presenti nell’Antologia – verrà scelto quello che sarà oggetto della prova scritta:

Elenco
- Jacopo da Lentini, Io m’aggio posto in core a Dio servire - G. Guinizelli, Al cor gentil rempaira sempre amore - G. Guinizelli, Io voglio del ver la mia donna laudare - G. Cavalcanti, Chi è questa che vèn, ch’ogn’om la mira - G. Cavalcanti, Voi che per li occhi mi passaste il core - Dante, Guido, i’ vorrei che tu e Lapo ed io - Dante, Così nel mio parlar voglio esser aspro (stanze I e V) - Dante, Vita nova: XIX Donne ch’avete intelletto d’amore (stanze I e II) - Dante, Vita nova: XXVI Tanto gentile e tanto onesta pare - Dante, Purgatorio XXX 19-75 - F. Petrarca, Rvf: 1, Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono - F. Petrarca, Rvf: 90, Erano i capei d’oro a l’aura sparsi - F. Petrarca, Rvf: 365, I’ vo piangendo i miei passati tempi - N. Machiavelli, De principatibus XV § 1 - G. Della Casa, O dolce selva solitaria, amica - L. Ariosto, Orlando furioso XXIV 1-4 - T. Tasso, Gerusalemme liberata I 1-5 - G. Parini, La salubrità dell’aria, vv. 85-126 - U. Foscolo, Né più mai toccherò le sacre sponde
- U. Foscolo, Dei sepolcri, vv. 1-90, e 272-95
- A. Manzoni, Adelchi, coro dell’a. III
- G. Leopardi, Ultimo canto di Saffo vv. 37-72
- G. Leopardi, A se stesso
- G. Leopardi, Dialogo di Tristano e di un amico

Oltre che sugli appunti presi a lezione, gli studenti dovranno prepararsi su qualsiasi buon manuale di letteratura per le Scuole superiori.

Chi volesse approfondire questioni di metrica e retorica, può consultare:
Per la metrica:
- P. Beltrami, Gli strumenti della poesia, Bologna, il Mulino;
- G. Lavezzi, I numeri della poesia, Roma, Carocci;
- G. Sangirardi-F. De Rosa, Breve guida alla metrica italiana, Milano, Sansoni.
Per la retorica:
- B. Mortara Garavelli, Prima lezione di retorica, Roma-Bari, Laterza.

UNITÀ DIDATTICA C: I Promessi sposi di Alessandro Manzoni
Edizione di riferimento: Alessandro Manzoni, I promessi sposi, a cura di Francesco de Cristofaro, Milano, Rizzoli, 2014.
È richiesta la lettura dell’intera opera. Parte fondamentale dell’esame saranno però i seguenti capitoli: Introduzione; V, VIII-X; XII-XIII; XXVII-XXVIII, XXXI-XXXIV
È richiesta inoltre la conoscenza di composizione, struttura, modelli, temi, stile del romanzo.

Bibliografia:
Gli studenti dovranno prepararsi sulla seguente bibliografia:
Franco Suitner, I Promessi sposi, un’idea di romanzo, Roma, Carocci, 2012
Gli studenti dovranno inoltre preparare due tra i seguenti articoli:
C. Annoni, Tempo della Chiesa e tempo della guerra: appunti su un’aporia manzoniana in Ogni speme deserta non è. Studi Manzoniani, a cura di C. Cappelletti e O. Ghidini, Interlinea, 2016, pp. 113-128
S. Blazina, Personaggi e parole del potere nei Promessi sposi, in G. Barberi Squarotti, a cura di, Prospettive sui Promessi sposi, Tirrenia Stampatori, 1991, pp. 129-142
E. Brandigi, Il senso di Manzoni per le immagini: I promessi sposi e il graphic novel, in “Letteratura e Arte”, 14, 2016, pp. 71-110
F. Danelon, Romeo e Giulietta, Renzo e Lucia. Riflessioni su due modelli di coppia letteraria, in “Italianistica”, XLV, 3, 2016, pp. 11-25
F. Mazzocca, Manzoni illustrato e Manzoni illustratore, in Manzoni scrittore e lettore europeo, Catalogo della Mostra di Milano, Biblioteca Nazionale Braidense, Roma, De Luca, pp. 79-96
S. Moretti, Sulla falsariga di Manzoni. La storia dei «Promessi sposi» in televisione, in «Otto/Novecento», 3, 2007, 213-227
G. Palen Pierce, I Promessi sposi e la pittura del Seicento, “Testo”, 9, 1985, 68-84
M. Palumbo, I Promessi Sposi o il romanzo etico in Il romanzo italiano da Foscolo a Svevo, Carocci, 2007, pp. 23-36

PROGRAMMA PER NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICHE A e B:
Il programma è il medesimo (argomenti e testi) per gli studenti frequentanti e per i non frequentanti.

UNITÀ DIDATTICA C: I Promessi sposi di Alessandro Manzoni
Edizione di riferimento: Alessandro Manzoni, I promessi sposi, a cura di Francesco de Cristofaro, Milano, Rizzoli, 2014.
È richiesta la lettura dell’intera opera. Parte fondamentale dell’esame saranno però i seguenti capitoli: Introduzione; V, VIII-X; XII-XIII; XXVII-XXVIII, XXXI-XXXIV
È richiesta inoltre la conoscenza di composizione, struttura, modelli, temi, stile del romanzo.

Bibliografia:
Gli studenti dovranno prepararsi i due seguenti testi:
P. Frare, Leggere I promessi sposi, Bologna, il Mulino, 2016
F. Suitner, I Promessi sposi, un’idea di romanzo, Roma, Carocci, 2012
Gli studenti dovranno inoltre preparare quattro tra i seguenti articoli:
C. Annoni, Tempo della Chiesa e tempo della guerra: appunti su un’aporia manzoniana in Ogni speme deserta non è. Studi Manzoniani, a cura di C. Cappelletti e O. Ghidini, Interlinea, 2016, pp. 113-128
S. Blazina, Personaggi e parole del potere nei Promessi sposi, in G. Barberi Squarotti, a cura di, Prospettive sui Promessi sposi, Tirrenia Stampatori, 1991, pp. 129-142
E. Brandigi, Il senso di Manzoni per le immagini: I promessi sposi e il graphic novel, in “Letteratura e Arte”, 14, 2016, pp. 71-110
F. Danelon, Romeo e Giulietta, Renzo e Lucia. Riflessioni su due modelli di coppia letteraria, in “Italianistica”, XLV, 3, 2016, pp. 11-25
F. Mazzocca, Manzoni illustrato e Manzoni illustratore, in Manzoni scrittore e lettore europeo, Catalogo della Mostra di Milano, Biblioteca Nazionale Braidense, Roma, De Luca, pp. 79-96
S. Moretti, Sulla falsariga di Manzoni. La storia dei «Promessi sposi» in televisione, in «Otto/Novecento», 3, 2007, 213-227
G. Palen Pierce, I Promessi sposi e la pittura del Seicento, “Testo”, 9, 1985, 68-84
M. Palumbo, I Promessi Sposi o il romanzo etico in Il romanzo italiano da Foscolo a Svevo, Carocci, 2007, pp. 23-36

19/07/2017