Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Corso di laurea in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1)
Immatricolati fino al 2016/2017

Tipo di corso di studiLaurea
Anno accademico2017/2018
Classe di laureaclasse L-1, BENI CULTURALI
Titolo rilasciatoDottore
Curricula
Durata3 anni
Crediti richiesti per l’iscrizione al 1° anno di corso
Cfu massimi acquisibili180
Anni di corso attivati,
Accesso
Conoscenze richieste per l'iscrizione al 1° anno di corsoÈ previsto un test di autovalutazione, da sostenere obbligatoriamente prima dell’immatricolazione. Si richiede la conoscenza generale delle nozioni della storia letteraria, della storia, della geografia e della storia dell'arte. Tale test, anche se negativo, non pregiudica la possibilità di immatricolarsi, ma, se ritenuto insufficiente, potrebbe dare luogo all’obbligo di attività formative aggiuntive volte a colmare le lacune iniziali.
Inoltre dopo l’immatricolazione è prevista una verifica della preparazione per gli studenti che hanno conseguito la maturità con una votazione inferiore a 70/100, maggiori informazioni sul sito http://pari.ariel.ctu.unimi.it.
Lauree magistrali cui accedere senza debiti formativi

Obiettivi formativi

L’obiettivo del corso di laurea in Scienze dei beni culturali è quello di fornire un’ampia e adeguata formazione sulle tematiche riguardanti i Beni Culturali.
Il livello di conoscenze e competenze raggiunto permetterà ai laureati in Scienze dei beni culturali di esercitare una attività nello studio, catalogazione, conservazione, tutela, valorizzazione e promozione dei beni culturali e, più in particolare, della storia dell’arte – dall’età medievale alla contemporanea – e delle metodologie di studio, conservazione e tutela dei beni artistici sulla base di una formazione d’impianto umanistico-storico; della tutela e conservazione dei beni archeologici, sulla base di una formazione d’im pianto umanistico e storico, aperta all’utilizzo delle più moderne tecniche d’indagine, comprese quelle informatiche; dei beni archivistici e librari sulla base di una formazione d’impianto umanistico-storico adeguatamente strutturata e altresì aperta all’utilizzo di strumentazioni informatico-telematiche; del teatro e dello spettacolo dal vivo, del cinema e della musica.
La formazione del laureato di questo corso di laurea potrà, inoltre, rappresentare l’iniziale condizione per ulteriori percorsi universitari.

Sbocchi professionali

Il livello di conoscenze e competenze raggiunto permetterà ai laureati in Scienze dei beni culturali di esercitare una attività nello studio, catalogazione, conservazione, tutela, valorizzazione e promozione dei beni culturali e, più in particolare, della storia dell’arte - dall’età medievale alla contemporanea - e delle metodologie di studio, conservazione e tutela dei beni artistici sulla base di una formazione d’impianto umanistico-storico; della tutela e conservazione dei beni archeologici, sulla base di una formazione d’impianto umanistico e storico, aperta all’utilizzo delle più moderne tecniche d’indagine, comprese quelle informatiche; dei beni archivistici e librari sulla base di una formazione d’impianto umanistico-storico adeguatamente strutturata e altresì aperta all’utilizzo di strumentazioni informatico-telematiche; del teatro e dello spettacolo dal vivo, del cinema e della musica.
La formazione culturale nell’ambito dei beni culturali permetterà lo svolgimento di professioni come:
- assistenti di archivio e di biblioteca
- agenti e rappresentanti di artisti ed atleti
- organizzatori di convegni e ricevimenti
- animatori turistici ed assimilati
- istruttori nel campo artistico e letterario
- tecnici dei musei, delle biblioteche ed assimilati
- periti, stimatori d’arte ed assimilati
- tecnici dell’organizzazione della produzione radiotelevisiva, cinematografica e teatrale
- tutor, istitutori, insegnanti nella formazione professionale ed assimilati