Cerca insegnamenti o docenti



Manifesto degli studi

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO
MANIFESTO DEGLI STUDI A.A.  2016/17
LAUREA MAGISTRALE IN
FILOLOGIA, LETTERATURE E STORIA DELL'ANTICHITA' (Classe LM-15)
.
 
GENERALITA'
Classe di laurea di appartenenza:LM-15  FILOLOGIA,LETTERATURE E STORIA DELL ANTICHITA'
Titolo rilasciato:Dottore Magistrale
Durata del corso di studi:2 anni
Crediti richiesti per l'accesso:180
Cfu da acquisire totali:120
Annualità attivate:1° , 2°
Modalità accesso:Libero con valutazione dei requisiti di accesso
Codice corso di studi:C81
 
RIFERIMENTI
Presidente Collegio Didattico
Prof. Bruno Falcetto
Docenti tutor
Prof. Giuseppe Lozza
Studenti tutor
Francesco Sironi, Rosa Marina Carnovale
Commissioni e orientamento
    http://users.unimi.it/cdl-lettere/?page_id=77  
Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici
Via Festa del Perdono     http://www.studilefili.unimi.it/ecm/home  
Docenti di riferimento
Bologna Maria Patrizia, Massimo Gioseffi, Nicola Pace, Patrizia Piacentini      
IMMATRICOLAZIONI E AMMISSIONI
    http://www.unimi.it/studenti/matricole/77648.htm  
Sito del Corso di Laurea
    http://users.unimi.it/cdl-lettere/  
 
CARATTERISTICHE DEL CORSO DI STUDI
Premessa
Il corso di laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell’antichità appartiene alla classe delle lauree magistrali in Filologia, letterature e storia dell’antichità LM-15 e si svolge nella Facoltà di Studi umanistici.
Obiettivi formativi generali e specifici
Il corso di laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell’antichità si propone di fornire allo studente una preparazione approfondita nel campo di studi che tradizionalmente si suole definire Altertumswissenschaft (“Scienza dell’antichità”). In concreto, ciò significa: una compiuta conoscenza delle lingue e delle letterature classiche, sostenuta da valide basi di linguistica storica e teorica e dal sicuro possesso degli strumenti filologici; una solida preparazione storica e geografica, che coniughi un’informazione precisa sulle vicende politico-economiche del Mediterraneo antico con un pieno controllo dei metodi e delle tecniche per l’uso critico delle fonti (non solo letterarie, ma anche documentarie: epigrafiche, numismatiche, archeologiche, papirologiche, ecc,); una matura riflessione sull’incidenza della civiltà antica nello sviluppo della coscienza moderna e sull’eredità dei classici.
Le competenze e conoscenze richieste per affrontare il corso di laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell’antichità si compendiano in una solida formazione di base, metodologica e storica, negli studi linguistici, filologici e letterari, dell’età antica sino all’alto Medioevo e nella capacità di affrontare, comprendere e analizzare testi e documenti in originale.
Profilo professionale e sbocchi occupazionali
Il corso di laurea magistrale mira a formare un intellettuale aperto, capace di proporsi alle molteplici carriere professionali che richiedano una solida consapevolezza culturale, competenze letterarie e umanistiche, abilità nella gestione di testi, prontezza nella elaborazione concettuale. In particolare si aprono al laureato magistrale i settori dell’industria editoriale e culturale, del giornalismo e della comunicazione, le carriere nelle istituzioni culturali e nei centri di ricerca (biblioteche, archivi, fondazioni, sovrintendenze, musei) sia in Italia che all’estero.
Gli studenti interessati ad accedere al tirocinio formativo attivo (TFA-D.M. 249/2010), avranno la possibilità all’interno del percorso di laurea magistrale, di acquisire i crediti previsti come requisito per alcune classi di concorso.
Conoscenze per l'accesso
Per poter accedere al corso di laurea occorrono i seguenti requisiti minimi:

- per studenti provenienti dalle classi di laurea triennale in Beni Culturali (L-1), Lettere (L-10), Storia (L-42), i crediti indicati nei seguenti settori scientifico disciplinari:

9 CFU nel settore L-FIL-LET 10 Letteratura italiana
12 CFU nel settore L-FIL-LET/02 Lingua e letteratura greca
12 CFU nel settore L-FIL-LET/04 Lingua e letteratura latina
6 CFU nel settore L-ANT/02 Storia greca
6 CFU nel settore L-ANT/03 Storia Romana
9 CFU in uno dei seguenti settori:
- L-ANT/07 Archeologia classica
- STO/01 Storia medievale
- M-STO/02 Storia moderna
- M-STO/06 Storia delle religioni
- L-FIL-LET/08 Letteratura latina medievale e umanistica
- L-FIL-LET/12 Linguistica italiana

- per studenti provenienti da tutte le altre classi di laurea triennale, i crediti indicati nei seguenti settori scientifico disciplinari:

9 CFU nel settore L-FIL-LET 10 Letteratura italiana
12 CFU nel settore L-FIL-LET/02 Lingua e letteratura greca
12 CFU nel settore L-FIL-LET/04 Lingua e letteratura latina
9 CFU nel settore L-LIN/01 Glottologia e linguistica
9 CFU nel settore L-FIL-LET/05 Filologia classica
6 CFU nel settore L-ANT/02 Storia greca
6 CFU nel settore L-ANT/03 Storia romana
6 CFU nel settore M-FIL/07 Storia della filosofia antica
6 CFU in uno dei seguenti settori:
- L-LIN/03 Letteratura francese
- L-LIN/05 Letteratura spagnola
- L-LIN/10 Letteratura inglese
- L-LIN/13 Letteratura tedesca
9 CFU in uno dei seguenti settori:
- L-ANT/07 Archeologia classica
- M-STO/01 Storia medievale
- M-STO/02 Storia moderna
- M-STO/06 Storia delle religioni
- L-FIL-LET/08 Letteratura latina medievale e umanistica
- L-FIL-LET/12 Linguistica italiana
Struttura del corso
La durata normale del corso di laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell’antichità è di due anni. Per conseguire la laurea lo studente deve aver acquisito 120 crediti.
Ciascun insegnamento ufficiale, strutturato in modo da assolvere lo svolgimento degli obiettivi formativi a esso assegnati comprende di norma:
a) la trattazione di elementi introduttivi riguardanti i caratteri e i connotati epistemologici peculiari dell’ambito disciplinare oggetto dell’insegnamento;
b) opportune forme di approfondimento, anche graduate nell’impegno richiesto, consistenti, in relazione alle caratteristiche e specificità dell’insegnamento, nella trattazione in maniera organica, seppure sintetica, dei principali aspetti della materia propria dell’ambito disciplinare, ovvero nell’esame più dettagliato di singole tematiche e questioni indicative dei metodi di analisi e delle tipologie di ricerca adottate, anche mediante letture di testi e studi critici, esame di opere e reperti, esemplificazioni di particolari procedimenti d’indagine e dei relativi risultati;
c) eventuali esercitazioni e seminari diretti ad approfondire e a consolidare le conoscenze e le competenze acquisite in relazione ai due punti precedenti.
Le modalità di svolgimento degli esami e degli accertamenti di profitto, nonché quelle relative alla verifica delle altre attività formative (frequenze ai laboratori, tirocini), e quelle relative alla prova finale, sono stabilite secondo le normative disposte, per le parti di competenza, dal Regolamento didattico d’Ateneo e dal Regolamento della Facoltà di Lettere e Filosofia.
L’apprendimento delle competenze e delle professionalità da parte degli studenti è computato in crediti formativi.
Nessun insegnamento ufficiale può dar luogo all’acquisizione di meno di 6 crediti.
L’acquisizione da parte dello studente dei crediti stabiliti per ciascun insegnamento nonché, nel caso di insegnamenti articolati in più moduli dove ciò sia previsto, per ciascuno dei moduli che lo compongono, è subordinata al superamento delle relative prove d’esame, che danno luogo a votazione in trentesimi.
Criteri di ammissione alla prova finale
Per essere ammesso alla prova finale, che comporta l'acquisizione di 30 CFU, lo studente deve avere conseguito 90 CFU.
 
 
ESPERIENZA DI STUDIO ALL'ESTERO NELL'AMBITO DEL PERCORSO FORMATIVO
L'Università degli Studi di Milano sostiene la mobilità internazionale dei propri iscritti, offrendo loro la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale.

A tal fine l'Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus+ nell'ambito del quale ha stabilito accordi con oltre 300 Università in oltre 30 Paesi. Nell'ambito di tale programma, gli studenti possono frequentare una delle suddette Università al fine di svolgervi attività formative sostitutive di una parte del proprio piano di studi, comprese attività di tirocinio/stage presso imprese, centri di formazione e di ricerca o altre organizzazioni, o ancora per prepararvi la propria tesi di laurea.

L'Ateneo intrattiene inoltre rapporti di collaborazione con diverse altre prestigiose Istituzioni estere offrendo analoghe opportunità anche nell'ambito di corsi di studio di livello avanzato.
Cosa offre il corso di studi
Il Dipartimento di Studi Letterari Filologici e Linguistici bandisce ogni anno all’incirca una quarantina di Borse Erasmus + (di una durata che va dai 5 ai 12 mesi) per la mobilità studentesca all’interno dell’Unione Europea (con l’aggiunta della Svizzera). Gli accordi sono attivi con varie Università di tutti i maggiori paesi dell’Unione, dalla Francia alla Germania, dal Regno Unito alla Spagna, oltre che in Grecia, Ungheria, Repubblica ceca, Polonia, Estonia, Portogallo.
Le Borse Erasmus consentono di svolgere esami all’estero che, opportunamente vagliati dalla Commissione Erasmus di Dipartimento e concordati in sede preliminare con lo studente tramite il cosiddetto Learning Agreement, vengono riconosciuti come equivalenti ai corrispondenti esami che lo studente svolgerebbe in UniMi, in tutti i settori coperti dal Dipartimento: classico, moderno, filologico, linguistico.
Modalità di partecipazione ai programmi di mobilità - mobilità Erasmus
Per poter accedere ai programmi di mobilità per studio, della durata di 3-12 mesi, gli studenti dell'Università degli Studi di Milano regolarmente iscritti devono partecipare a una procedura di selezione pubblica che prende avvio in genere intorno al mese di febbraio di ogni anno tramite l'indizione di appositi bandi, nei quali sono riportati le destinazioni, con la rispettiva durata della mobilità, i requisiti richiesti e i termini per la presentazione on-line della domanda.

La selezione, finalizzata a valutare la proposta di programma di studio all'estero del candidato, la conoscenza della lingua straniera, in particolare ove considerato requisito preferenziale, e le motivazioni alla base della candidatura, avviene ad opera di commissioni appositamente costituite.

Ogni anno, prima della scadenza dei bandi, l'Ateneo organizza degli incontri informativi per corso di studio o gruppi di corsi di studio, al fine di illustrare agli studenti le opportunità e le regole di partecipazione.

Per finanziare i soggiorni all'estero nell'ambito del programma Erasmus+, l'Unione Europea assegna ai vincitori una borsa di studio che - pur non coprendo l'intero costo del soggiorno - è un utile contributo per costi supplementari come spese di viaggio o maggiore costo della vita nel Paese di destinazione.
L'importo mensile della borsa di studio comunitaria è stabilito annualmente a livello nazionale; contributi aggiuntivi possono essere erogati a studenti disabili.

Per permettere anche a studenti in condizioni svantaggiate di partecipare al programma Erasmus+, l'Università degli Studi di Milano assegna ulteriori contributi integrativi, di importo e secondo criteri stabiliti di anno in anno.

L'Università degli Studi di Milano favorisce la preparazione linguistica degli studenti selezionati per i programmi di mobilità, organizzando ogni anno corsi intensivi nelle seguenti lingue: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

L'Università per agevolare l¿organizzazione del soggiorno all'estero e orientare gli studenti nella scelta delle destinazioni offre un servizio di assistenza.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm
www.unimi.it > Studenti > Studiare all'estero > Erasmus+

Per assistenza rivolgersi a:
Ufficio Accordi e relazioni internazionali
via Festa del Perdono 7 (piano terra)
Tel. 02 503 13501-12589-13495-13502
Fax 02 503 13503
Indirizzo di posta elettronica: mobility.out@unimi.it
Orario sportello: Lunedì-venerdì 9 - 12
 
MODALITA' DI ACCESSO: 1° ANNO LIBERO CON VALUTAZIONE DEI REQUISITI DI ACCESSO
Informazioni e modalità organizzative per immatricolazione
Per poter sostenere il colloquio previsto per la verifica del possesso dei requisiti d'accesso curriculari, il candidato dovrà presentare domanda nei tempi e con le modalità che saranno pubblicate sucessivamente.
 
ANNO DI CORSO NON DEFINITO Attività formative obbligatorie
Attività formativa CfuSettore
Letteratura greca - corso avanzato9L-FIL-LET/02
Letteratura latina - corso avanzato9L-FIL-LET/04
Lingua greca6L-FIL-LET/02
Lingua latina6L-FIL-LET/04
 Totale CFU obbligatori 30  
 
Altre attività a scelta
6 CFU IN UNA DELLE SEGUENTI DISCIPLINE
Epigrafia grecaL-ANT/02
Epigrafia latinaL-ANT/03
Geografia storica del mondo anticoL-ANT/02
Storia economica e sociale del mondo anticoL-ANT/03
Storia greca
(Solo se non già sostenuta nel triennio
L-ANT/02
Storia greca LML-ANT/02
Storia romana LML-ANT/03
12 CFU (6+6 CFU) IN DUE DELLE SEGUENTI DISCIPLINE
Filologia greco-latinaL-FIL-LET/05
Linguistica storicaL-LIN/01
Numismatica anticaL-ANT/04
Papirologia LML-ANT/05
Religioni del mondo classicoM-STO/06
27 CFU SCEGLIENDO FINO A UN MASSIMO DI 4 TRA LE SEGUENTI DISCIPLINE (DIVERSI DA QUELLI GIA' ASSUNTI NELLE OPZIONI PRECEDENTI)
Archeologia della Magna GreciaL-ANT/07
Archeologia delle province romaneL-ANT/07
Archeologia dell'Italia preromanaL-ANT/06
Archeologia e storia dell'arte grecaL-ANT/07
Archeologia e storia dell'arte romanaL-ANT/07
Egittologia LML-OR/02
Epigrafia grecaL-ANT/02
Epigrafia latinaL-ANT/03
EtruscologiaL-ANT/06
Filologia germanicaL-FIL-LET/15
Filologia greco-latinaL-FIL-LET/05
Filologia mediolatinaL-FIL-LET/08
Filologia romanzaL-FIL-LET/09
Filologia umanisticaL-FIL-LET/08
Filosofia del linguaggioM-FIL/05
Geografia
Seguire il corso del prof. Lucchesi
M-GGR/01
Geografia storica del mondo anticoL-ANT/02
IndologiaL-OR/18
Letteratura cristiana anticaL-FIL-LET/06
Letteratura italiana medievale, umanistica e rinascimentaleL-FIL-LET/10
Letteratura italiana modernaL-FIL-LET/10
Letteratura italiana otto-novecentesca LML-FIL-LET/11
Letteratura latina medievaleL-FIL-LET/08
Letteratura teatrale della Grecia anticaL-FIL-LET/02
Lingua e letteratura ebraicaL-OR/08
Lingua e letteratura neogrecaL-LIN/20
Lingua e letteratura sanscritaL-OR/18
Lingue e letterature neolatine comparateL-FIL-LET/09
Linguistica generale LML-LIN/01
Linguistica storicaL-LIN/01
Numismatica anticaL-ANT/04
Papirologia LML-ANT/05
Religioni del mondo classicoM-STO/06
Storia contemporaneaM-STO/04
Storia del cristianesimo anticoM-STO/07
Storia della filosofia anticaM-FIL/07
Storia della filosofia medievaleM-FIL/08
Storia della lingua italiana (LM)L-FIL-LET/12
Storia della tradizione classicaL-FIL-LET/05
Storia dell'arte medievaleL-ART/01
Storia e trasmissione dei testi letterari greciL-FIL-LET/02
Storia economica e sociale del mondo anticoL-ANT/03
Storia greca
(Solo se non già sostenuta nel triennio
L-ANT/02
Storia greca LML-ANT/02
Storia medievaleM-STO/01
Storia modernaM-STO/02
Storia romana LML-ANT/03
Rientra nel percorso didattico al quale lo studente è tenuto ai fini della ammissione alla prova finale la frequenza a due laboratori (ciascuno per 3 CFU) scelti all'interno di quelli proposti dal Corso di Laurea stesso o da altri corsi di laurea. Attività lavorative o di tirocinio o di formazione professionale possono essere sostitutive di un laboratorio, previa richiesta dell'interessato e approvazione.
Ciascuna attività comporta l'acquisizione di 3 CFU.
Lo studente ha inoltre a disposizione altri 9 crediti, di cui può liberamente disporre. Tali crediti possono essere destinati a incrementare l'impegno in alcuni degli insegnamenti già scelti all'interno del piano di studio, sempre all'interno del numero massimo di crediti erogati da tali insegnamenti; possono essere altresì destinati a aggiungere un insegnamento a quelli previsti dal piano. In nessun caso, secondo le norme di legge, lo studente potrà sostenere un numero complessivo di esami superiore a 12.
 
Attività conclusive
Prova finale30
 Totale CFU obbligatori 30