Cerca insegnamenti o docenti



Storia costituzionale - [A-Z]
Constitutional history - [A-Z]

Stampa pagina

LIVIO LICINIO ANTONIELLI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE STORICHE (Classe LM-84) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso di propone di seguire il concetto di costituzione e le forme costituzionali dal medioevo ai giorni nostri. Si osserveranno i passaggi dalle costituzioni materiali consuetudinarie alle costituzioni scritte e quindi democratiche, in chiave prevalentemente comparativa. La finalità è di offrire agli studenti gli strumenti critici per riconoscere i motivi d'ordine costituzionale sottostanti a tante scelte politiche, relative all'età contemporanea e non.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare, in primo luogo, la capacità dello studente di orientarsi sui grandi problemi della storia costituzionale e successivamente attento a verificare la solidità delle informazioni acquisite. Gli studenti che si presentano come frequentanti dovranno rispondere a specifiche domande relative ai temi del corso

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:SPS/03 - Storia delle istituzioni politiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
LIVIO LICINIO ANTONIELLI , responsabile dell'insegnamentomercoledi' dalle 9.15 alle 12. Ultimo ricevimento prima della pausa estiva il 18 luglio o, su appuntamento, il 20 luglio. Il ricevimento riprenderà il primo mercoledì di settembreDipartimento di Studi storici, Settore B, II piano

Programma d'esame

Argomento del corso: Il lungo percorso costituzionale nella storia dell’Occidente.

L’insegnamento è rivolto agli iscritti ai corsi di laurea triennale in Storia (6-9 crediti, con propedeuticità in Storia medievale, Storia moderna e Storia contemporanea) e magistrale in Scienze storiche (6-9 crediti).
Il corso affronterà i nodi principali della vicenda costituzionale nella cultura occidentale. Muovendo dall’antichità, ci si soffermerà soprattutto sull’età moderna e contemporanea, per cogliere i modelli di organizzazione del potere e dei diritti che si consolidano nei diversi periodi e nelle diverse aree sotto il comune denominatore di Costituzione.

PROGRAMMA FREQUENTANTI
Chi sostiene l’esame per 9 crediti come frequentante dovrà scegliere tre volumi nell’elenco che segue, due da scegliersi nella “parte generale” e uno nella “parte monografica”, oltre, naturalmente, alle lezioni del corso.
Chi sostiene l’esame per 6 crediti come frequentante dovrà scegliere, in aggiunta alle lezioni dei moduli frequentati, due volumi, da individuarsi o entrambi nella “parte generale” o uno nella “parte generale” e uno nella “parte monografica”
Parte generale
C.H. McIlwain, Costituzionalismo antico e moderno, Bologna, Il Mulino, 1990;
M. Fioravanti, Costituzionalismo. Percorsi della storia e tendenze attuali, Roma-Bari, Laterza, 2009;
M. Fioravanti, Costituzione, Bologna, Il Mulino, 1999;
M. Fioravanti, Costituzione e popolo sovrano. La Costituzione italiana nella storia del costituzionalismo moderno, Bologna, Il Mulino, 2004;
C. Ghisalberti, Storia costituzionale d’Italia (1848-1994), Roma-Bari, Laterza, 2010;
U. Bruschi, Rivoluzioni silenziose: l’evoluzione costituzionale della Gran Bretagna tra la Glorious Revolution e il Great Reform Act, Santarcangelo di Romagna, Maggioli Editore, 2014;
W. Bagehot, La Costituzione inglese, Bologna, Il Mulino, 1995 (compresa la premessa di G. Rebuffa);
M. Stolleis, Storia del diritto pubblico in Germania, vol. II: Dottrina del diritto pubblico e scienza dell’amministrazione 1800-1914, Milano, Giuffrè, 2014 (per i capitoli 4, 5, e 9 basterà la semplice lettura).

Parte monografica
P. Costa, Cittadinanza, Roma-Bari, Laterza, 2005;
M. Fioravanti, Appunti di storia delle costituzioni moderne. Le libertà fondamentali, Torino, Giappichelli, 2014 (no edizioni precedenti);
A. Trampus, Storia del costituzionalismo italiano nell’età dei Lumi, Roma-Bari, Laterza, 2009;
G. Rebuffa, Lo Statuto albertino, Bologna, Il Mulino, 2003;
D. Novacco, L’officina della Costituzione italiana (1943-1948), Milano, Feltrinelli, 2011;
U. Allegretti, Storia costituzionale italiana. Popolo e istituzioni, Bologna, Il Mulino, 2014;
P. Colombo, Il re d’Italia. Prerogative costituzionali e potere politico della Corona (1848-1922), Milano, Franco Angeli, 1999;
R. Martucci, L'ossessione costituente. Forma di governo e costituzione nella Rivoluzione francese (1789-1799), Bologna, Il Mulino, 2001;
M. Duverger, Le costituzioni della Francia, Napoli, Esi, 1984;
L. Lacchè, La Libertà che guida il popolo. Le Tre Gloriose Giornate del luglio 1830 e le "Chartes" nel costituzionalismo francese, Bologna, Il Mulino, 2002;
T. Bonazzi (a cura di), La Costituzione statunitense e il suo significato odierno, Bologna, Il Mulino, 1988;
F. Mazzanti Pepe (a cura di), Culture costituzionali a confronto. Europa e Stati Uniti dall’età delle rivoluzioni all’età contemporanea, Genova, Name edizioni, 2005;
G. Jellinek, Una Corte costituzionale per l'Austria, con introduzione (da studiare) di E. Palici di Suni Prat, Torino, Giappichelli, 2013;
P. Schiera, Il laboratorio borghese. Scienza e politica nella Germania dell’Ottocento, Bologna, Il Mulino, 1987;
F. Lanchester, Le costituzioni tedesche da Francoforte a Bonn: introduzione e testi , Giuffrè, Milano, 2002;
P. Ridola, Stato e costituzione in Germania, Torino, Giappichelli, 2016;
H. Mohnhaupt, D. Grimm, Costituzione. Storia di un concetto dall’Antichità a oggi, Roma, Carocci, 2008;
J.M. Portillo Valdés, La nazione cattolica. Cadice, 1812: indipendenza per la Spagna e Costituzione, Lecce, Piero Lacaita, 1998.

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI
I non frequentanti per 9 crediti dovranno portare quattro volumi, scegliendone due nella “parte generale” e due nella “parte monografica”.
I non frequentanti per 6 crediti dovranno scegliere tre volumi, due nella “parte generale” e uno nella “parte monografica” o viceversa.

Parte generale
C.H. McIlwain, Costituzionalismo antico e moderno, Bologna, Il Mulino, 1990;
M. Fioravanti, Costituzionalismo. Percorsi della storia e tendenze attuali, Roma-Bari, Laterza, 2009;
M. Fioravanti, Costituzione, Bologna, Il Mulino, 1999;
M. Fioravanti, Costituzione e popolo sovrano. La Costituzione italiana nella storia del costituzionalismo moderno, Bologna, Il Mulino, 2004;
C. Ghisalberti, Storia costituzionale d’Italia (1848-1994), Roma-Bari, Laterza, 2010;
U. Bruschi, Rivoluzioni silenziose: l’evoluzione costituzionale della Gran Bretagna tra la Glorious Revolution e il Great Reform Act, Santarcangelo di Romagna, Maggioli Editore, 2014;
W. Bagehot, La Costituzione inglese, Bologna, Il Mulino, 1995 (compresa la premessa di G. Rebuffa);
M. Stolleis, Storia del diritto pubblico in Germania, vol. II: Dottrina del diritto pubblico e scienza dell’amministrazione 1800-1914, Milano, Giuffrè, 2014 (per i capitoli 4, 5, e 9 basterà la semplice lettura).

Parte monografica
P. Costa, Cittadinanza, Roma-Bari, Laterza, 2005;
M. Fioravanti, Appunti di storia delle costituzioni moderne. Le libertà fondamentali, Torino, Giappichelli, 2014 (no edizioni precedenti);
A. Trampus, Storia del costituzionalismo italiano nell’età dei Lumi, Roma-Bari, Laterza, 2009;
G. Rebuffa, Lo Statuto albertino, Bologna, Il Mulino, 2003;
D. Novacco, L’officina della Costituzione italiana (1943-1948), Milano, Feltrinelli, 2011;
U. Allegretti, Storia costituzionale italiana. Popolo e istituzioni, Bologna, Il Mulino, 2014;
P. Colombo, Il re d’Italia. Prerogative costituzionali e potere politico della Corona (1848-1922), Milano, Franco Angeli, 1999;
R. Martucci, L'ossessione costituente. Forma di governo e costituzione nella Rivoluzione francese (1789-1799), Bologna, Il Mulino, 2001;
M. Duverger, Le costituzioni della Francia, Napoli, Esi, 1984;
L. Lacchè, La Libertà che guida il popolo. Le Tre Gloriose Giornate del luglio 1830 e le "Chartes" nel costituzionalismo francese, Bologna, Il Mulino, 2002;
T. Bonazzi (a cura di), La Costituzione statunitense e il suo significato odierno, Bologna, Il Mulino, 1988;
F. Mazzanti Pepe (a cura di), Culture costituzionali a confronto. Europa e Stati Uniti dall’età delle rivoluzioni all’età contemporanea, Genova, Name edizioni, 2005;
G. Jellinek, Una Corte costituzionale per l'Austria, con introduzione (da studiare) di E. Palici di Suni Prat, Torino, Giappichelli, 2013;
P. Schiera, Il laboratorio borghese. Scienza e politica nella Germania dell’Ottocento, Bologna, Il Mulino, 1987;
F. Lanchester, Le costituzioni tedesche da Francoforte a Bonn: introduzione e testi , Giuffrè, Milano, 2002;
P. Ridola, Stato e costituzione in Germania, Torino, Giappichelli, 2016;
H. Mohnhaupt, D. Grimm, Costituzione. Storia di un concetto dall’Antichità a oggi, Roma, Carocci, 2008;
J.M. Portillo Valdés, La nazione cattolica. Cadice, 1812: indipendenza per la Spagna e Costituzione, Lecce, Piero Lacaita, 1998.

03/08/2016