Cerca insegnamenti o docenti



Storia dell'Italia medievale - [A-Z]
Italian Medieval History - [A-Z]

Stampa pagina

FEDERICO DEL TREDICI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE STORICHE (Classe LM-84) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale - CURRICULUM STORICO - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-STO/01 - Storia medievale
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Fornire un quadro delle peculiarità politico-istituzionali dell'Italia dei secoli XIII-XV, da cui emerga nettamente la profonda frattura tra le cosiddette “due Italie”.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare la comprensione dei principali temi trattati

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/01 - Storia medievale - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/01 - Storia medievale - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/01 - Storia medievale - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/01 - Storia medievale - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
FEDERICO DEL TREDICI , responsabile dell'insegnamentoLunedì 14:30-16:30, previo appuntamento via mailStudio A3, settore A del Dipartimento di Studi storici (II piano).

Programma d'esame

Argomento del corso: Nobili e nobiltà nell’Italia del medioevo

Il corso intende soffermarsi sul ruolo delle aristocrazie nell’Italia medievale, e sulle molteplici identità nobiliari affermatesi nella penisola nel corso del medioevo

L'insegnamento sviluppa crediti sui seguenti settori scientifico disciplinari 9 cfu M-STO/01 (9 cfu)

Unita' didattica A 3 cfu M-STO/01 (3 cfu)
Unita' didattica B 3 cfu M-STO/01 (3 cfu)
Unita' didattica C 3 cfu M-STO/01 (3 cfu)

PROGRAMMA STUDENTI FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A Nobili e città nell’Italia del medioevo
UNITÀ DIDATTICA B Fuori dalla città. Signori, castelli e rustici
UNITÀ DIDATTICA C Un’altra nobiltà. Idee e pratiche della distinzione a Milano in età visconteo-sforzesca

Per acquisire 6 cfu è richiesta la frequenza alle unità didattiche A e B.
Per acquisire 9 cfu è richiesta la frequenza alle unità didattiche A, B, C.

Parte generale. Studio dei seguenti testi:
• Storia medievale, Roma, Donzelli, 1998 [limitatamente ai capitoli IV, VII, VIII, X, XIV, XXII]
• R. Bordone, G. Castelnuovo, G.M. Varanini, Le aristocrazie dai signori rurali al patriziato, Roma-Bari, Laterza, 2004

Parte monografica: da preparare attraverso la frequenza alle lezioni e lo studio dei materiali distribuiti o indicati durante il corso.

PROGRAMMA STUDENTI NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
Studio dei seguenti testi:
• Storia medievale, Roma, Donzelli, 1998 [limitatamente ai capitoli IV, VII, VIII, X, XIV, XXII]
• R. Bordone, G. Castelnuovo, G.M. Varanini, Le aristocrazie dai signori rurali al patriziato, Roma-Bari, Laterza, 2004

UNITÀ DIDATTICA B
Studio di un libro a scelta dall’elenco sottostante:
• A. Barbero, Valle d'Aosta medievale, Napoli, Liguori, 2000
• P. Cammarosano, Nobili e re : l'Italia politica dell'alto Medioevo, Roma-Bari, Laterza, 1998
• S. Carocci, Signorie di Mezzogiorno. Società rurali, poteri aristocratici e monarchia (12.-13. secolo), Roma, Viella, 2014
• S. Carocci (a cura di), La nobiltà romana nel Medioevo, Roma, École française de Rome, 2006 [solo i saggi in lingua italiana]
• G. Chittolini, La formazione dello stato regionale e le istituzioni del contado. Secoli XIV e XV, Milano, Unicopli, 2005 [2. ed.]
• Ch. Klapisch-Zuber, Ritorno alla politica. I magnati fiorentini 1340-1440, Roma, Viella, 2009
• J-C. Maire Vigueur, Cavalieri e cittadini. Guerra conflitti e società nell’Italia comunale, Bologna, Il Mulino, 2004
• E. I. Mineo, Nobiltà di stato. Famiglie e identità aristocratiche nel tardo Medioevo. La Sicilia, Roma, Donzelli, 2001
• J. Morsel, L'aristocratie médiévale. La domination sociale en Occident (5.-15. siècle), Paris, Armand Colin, 2004
• L. Provero, Le parole dei sudditi : azioni e scritture della politica contadina nel Duecento, Spoleto, Fondazione Centro italiano di studi sull'alto Medioevo, 2012
• A. Ventura, Nobiltà e popolo nella società veneta del Quattrocento e Cinquecento, Milano, Unicopli, 1993 [2. ed.]
• G. Vitale, Élite burocratica e famiglia. Dinamiche nobiliari e processi di costruzione statale nella Napoli angioino-aragonese, Napoli, Liguori, 2003

UNITÀ DIDATTICA C
Studio di un saggio a scelta dall’elenco sottostante
• L. Arcangeli, Un lignaggio padano tra autonomia signorile e corte principesca. I Pallavicini, in Noblesse et états princiers en Italie et en France au XVe siècle, a cura di M. Gentile, P. Savy, Roma, École française de Rome, 2009, pp. 29-100.
• A. Barbero, Da signoria rurale a feudo: i possessi degli Avogadro fra il distretto del comune di Vercelli, la signoria viscontea e lo stato sabaudo, in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• D. Canzian, Signorie rurali nel territorio trevigiano al tempo della prima dominazione veneziana (1338-1381), in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• F. Cengarle, La comunità di Pecetto contro i Mandelli feudatari (1444): linguaggi politici a confronto, in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• G. Chittolini, Feudatari e comunità rurali nell'Italia centro-settentrionale (secoli XV-XVII), in G. Chittolini, Città, comunità e feudi negli stati dell'Italia centro-settentrionale (secoli XIV-XVI), Milano, Unicopli, 1996, pp. 229-24
• N. Covini, In Lomellina nel Quattrocento: il declino delle stirpi locali e i 'feudi accomprati', in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• N. Covini, Essere nobili a Milano nel Quattrocento. Giovanni Tommaso Piatti tra servizio pubblico, interessi fondiari, impegno culturale e civile, in «Archivio Storico Lombardo», 128 (2002), pp. 63-155
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione Open archive:
http://www.rmoa.unina.it/345/]
• M. Della Misericordia, Dal patronato alla mediazione politica. Poteri signorili e comunità rurali nelle Alpi lombarde tra regime cittadino e stato territoriale (XIV-XV secolo), in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• F. Del Tredici, La popolarità dei partiti. Fazioni, popolo e mobilità sociale in Lombardia (XIV-XV secolo), in La mobilità sociale nel medioevo italiano. La Lombardia, Roma, Viella, 2016, pp. 297-326
• C. Donati, Le nobiltà italiane tra medioevo ed età moderna. Aspetti e problemi, in L’Italia alla fine del medioevo. I caratteri originali nel quadro europeo, a cura di F. Salvestrini, vol. I, Firenze University Press, Firenze, 2006, pp. 75-94
• A. Fiore, «Bonus et malus usus». Potere consenso e coercizione nelle campagne signorili dell’Italia centro-settentrionale (secoli XI-XII), in «Quaderni storici», 134 (2010), pp. 501-532
[l’articolo è liberamente scaricabile al seguente indirizzo http://www.academia.edu/9487674/BONUS_ET_MALUS_USUS]
• A. Gamberini, La territorialità nel Basso Medioevo: un problema chiuso? Osservazioni a margine della vicenda di Reggio, in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005 [l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• M. Gentile, Aristocrazia signorile e costituzione dello stato visconteo-sforzesco, in Noblesse et états princiers en Italie et en France au XVe siècle, a cura di M. Gentile, P. Savy, Roma, École française de Rome, 2009, pp. 125-155.
• M. Gentile, Giustizia, protezione, amicizia: note sul dominio dei Rossi nel Parmense all'inizio del Quattrocento, in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• P. Pirillo, Signorie dell'Appennino tra Toscana ed Emilia-Romagna alla fine del Medioevo, in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]
• P. Savy, Costituzione e funzionamento dello “Stato vermesco” (fine del XIV-metà del XV secolo), in Poteri signorili e feudali nelle campagne dell’Italia settentrionale fra Trecento e Quattrocento: fondamenti di legittimità e forme d’esercizio, a cura di F. Cengarle, G. Chittolini, G. M., Varanini, Firenze, Firenze University Press, 2005
[l’articolo è liberamente scaricabile dal sito Reti medievali, sezione e-book: http://www.rm.unina.it/rmebook/index.php?mod=none_Cengarle]

21/09/2016