Cerca insegnamenti o docenti



Geografia storica del mondo antico - [A-Z]
Historical geography of the ancient world - [A-Z]

Stampa pagina

MARIA LAURETTA MOIOLI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE STORICHE (Classe LM-84) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale - CURRICULUM STORICO - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ANT/02 - Storia greca
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Studenti del Triennio
Per le Unità A e B: conoscenza analitica delle fonti (letterarie, documentarie, cartografiche, iconografiche e archeologiche) per comprendere i territori esaminati - Vicino Oriente antico, mondo greco-romano.
Capacità: gestione delle fonti antiche, riflessione sui rapporti storia-geografia, spazio-tempo. Riconoscimento nelle fonti di modalità narrative secondo lo spazio odologico, cartografico e geografico.
Unità C: capacità: utilizzo integrato di fonti eterogenee alla luce di un problema, il rapporto tra Uomo e Ambiente.
Studenti Magistrali: le competenze indicate ai punti precedenti completate dalla lettura delle fonti in lingua originale (se Antichisti), oppure da indicazioni bibliografiche ulteriori per l'approfondimento dei temi trattati. Capacità acquisite: euristica e lettura comparativa di fonti dalla tipologia eterogenea secondo le modalità degli spazi geografici (rappresentazione odologica, cartografica, paesaggistica).

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: la prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del Programma.
Per gli studenti Magistrali: il colloquio riguarda aspetti approfonditi del Programma integrato eventualmente (per gli Antichisti) con la traduzione commentata delle fonti antiche, oppure con indicazioni bibliografiche ulteriori.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
MARIA LAURETTA MOIOLI , responsabile dell'insegnamentoLunedì e mercoledì dalle 10.30 alle 12Papirologia - Settore Aule - Ultimo piano

Programma d'esame

Argomento del corso: Problemi di Ecologia nella tarda antichità (40/60 ore, 6/9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Problemi e metodi del Geografo antichista
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Descrivere la Terra: racconti, peripli e carte
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Problemi di Ecologia in epoca tardo-antica

Il Corso è rivolto agli studenti del Corso di laurea in Lettere (laurea triennale e laurea magistrale in Filologia, letterature e storia dell’antichità), di Scienze Umane dell’Ambiente (laurea triennale) e di Scienze Storiche (laurea magistrale) per 6/9 cfu.
Il Corso può inoltre essere scelto da studenti di altri Corsi di laurea come esame a scelta libera.
Non è possibile sostenere l’esame di soli tre cfu, ovvero per una sola Unità didattica.

Gli studenti Magistrali sono invitati a prender contatto con la docente per concordare una parte integrativa, anche strutturata su interessi individuali.

Presentazione del corso
Il corso si propone di fornire una panoramica degli strumenti di lavoro del Geografo antichista attraverso la lettura commentata di storici e geografi greci e latini.
L’esame degli Autori, sia pure in modo antologico, consentirà di esplorarne le tematiche geografiche, di delineare i paesaggi del mondo greco-romano, di analizzare gli interventi umani sul territorio (uso delle risorse delle campagne, delle acque, degli spazi marginali quali boschi, paludi).

Le prime due Unità intendono illustrare i fondamenti della disciplina, la terza sarà specificamente dedicata al rapporto Uomo-Ambiente nel mondo tardo-antico (con l’analisi di località e contesti compresi tra i secoli IV e VII).

Risultati di apprendimento
Studenti del Triennio
Conoscenze: per le Unità A e B: conoscenza analitica delle fonti (letterarie, documentarie, cartografiche, iconografiche e archeologiche) per comprendere i territori esaminati - Vicino Oriente antico, mondo greco-romano. Unità C: conoscenza analitica delle fonti.
Capacità: per le Unità A e B: gestione delle fonti antiche, riflessione sui rapporti storia-geografia, spazio-tempo. Riconoscimento nelle fonti di modalità narrative secondo lo spazio odologico, cartografico e geografico. Unità C: utilizzo integrato di fonti eterogenee alla luce di un problema, il rapporto tra Uomo e Ambiente in un’epoca di crisi e di cambiamenti radicali.

Studenti Magistrali
Le competenze indicate ai punti precedenti completate dalla lettura delle fonti in lingua originale (se Antichisti), oppure da indicazioni bibliografiche ulteriori per l’approfondimento dei temi trattati.
Capacità acquisite: euristica e lettura comparativa di fonti dalla tipologia eterogenea secondo le modalità degli spazi geografici (rappresentazione odologica, cartografica, paesaggistica).

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A
Per la parte di questa disciplina concernente la storia della geografia antica (Parte istituzionale) scegliere uno tra questi due testi:
- S. BIANCHETTI, Geografia storica del mondo antico, Bologna, Monduzzi editore, 2008.
- F. CORDANO, La geografia degli antichi, Roma-Bari, Laterza, 2006.
Lo studio di ogni parte del Programma dovrà essere completato dall’uso di un Atlante storico del mondo antico.
Programma per studenti non frequentanti
il programma corrisponde a quello degli studenti frequentanti, con l’aggiunta di:
- STRABONE, I Prolegomena, a cura di F. Cordano e G. Amiotti, Tivoli, Tored, 2013, pp. 1-20.

Unità didattica B
- C. JACOB, Disegnare la terra, in I Greci. Storia, cultura, arte e società, a cura di S. Settis, Torino, Einaudi, vol. I, 1996, pp. 901-953 (opera disponibile presso la Biblioteca di Scienze dell’antichità/Filologia moderna).
- F. PRONTERA, Il Mediterraneo: scoperta e rappresentazione, articolo da «Geographia antiqua» 16-17, 2007-08, pp. 41-59.
- H.J. GEHRKE, Antiche rappresentazioni dello spazio e imperialismo romano, articolo da «Geographia antiqua» 16-17, 2007-08, pp. 61-71 (periodico disponibile sia online sia nella Biblioteca Sottocrociera).
Programma per studenti non frequentanti
si dovrà preparare il programma elencato per chi frequenta con l’integrazione di:
- P. JANNI, Meglio piatta che sferica. Cosmologia arcaica e propaganda imperiale, articolo da «Geographia antiqua» 18, 2009, pp. 107-122.
- F. PRONTERA, L’Italia nell’ecumene dei Greci, articolo da «Geographia antiqua» 7, 1998, pp. 5-14 (periodico disponibile sia online sia nella Biblioteca Sottocrociera).

Unità didattica C
I testi letti a lezione saranno raccolti in un opuscolo (digitale) a cura della docente e messi a disposizione alla fine del corso. Questa raccolta antologica, completata dagli appunti, costituirà materia d’esame per gli studenti frequentanti.
Ad integrazione:
- O. LONGO, Ecologia antica. Il rapporto uomo/ambiente in Grecia, articolo da «Aufidus» 6, 1988, pp. 3-30 (periodico disponibile nella Biblioteca Sottocrociera).
Programma per studenti non frequentanti
dato che i testi messi a disposizione durante il Corso non sarebbero facilmente affrontabili da parte di chi non abbia seguito le lezioni, lo studente non frequentante preparerà il volumetto seguente:
- L. THOMMEN, L’ambiente nel mondo antico, Bologna, Il Mulino, 2014.

02/08/2016