Cerca insegnamenti o docenti



Comunicazione e editoria di moda - [A-Z]
Fashion communication and publishing - [A-Z]

Stampa pagina

MARIA CANELLA , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-STO/04 - Storia contemporanea
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: La moda rappresenta oggi un patrimonio di inestimabile valore, un patrimonio misurabile non solo in termini economici, ma anche in termini culturali e artistici. Si tratta di un vero e proprio giacimento di conoscenze non sempre adeguatamente valorizzato sotto il profilo culturale, sia per quanto concerne la promozione del sistema moda nel più ampio contesto produttivo, sia per quanto riguarda la riflessione e la divulgazione sulla stampa periodica.
Nella prima unità didattica si intende approfondire la storia, il linguaggio, l'iconografia delle testate di moda dalla fine del Settecento ad oggi, quale specchio privilegiato per cogliere i cambiamenti sociali e di costume della società italiana. La stampa periodica femminile verrà analizzata collocandola nello scenario del panorama editoriale milanese che vede la presenza delle maggiori case editrici del settore.
Nella seconda unità didattica verranno esaminate dinamiche e fenomeni legati alla questione cruciale della comunicazione, che ha visto proprio il sistema moda milanese imporsi a livello nazionale e internazionale, anche grazie a una struttura manageriale e professionale che ha fatto delle pubbliche relazioni uno dei segmenti più importanti nell'affermazione del Made in Italy.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova orale consiste in un colloquio volto a confermare la sicura conoscenza da parte degli studenti frequentanti degli argomenti del corso e dei testi indicati nel programma; da parte degli studenti non frequentanti dei testi indicati nel programma.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 6
Attività didattiche previste

Lezioni: 40 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
MARIA CANELLA , responsabile dell'insegnamentoVenerdì ore 14.30Dipartimento di Studi storici - Settore A - Ultimo piano

Programma d'esame

Argomento del corso: Storia e sociologia dell’editoria e della comunicazione di moda

ARGOMENTO E PRESENTAZIONE DEL CORSO

La moda rappresenta oggi un patrimonio di inestimabile valore, un patrimonio misurabile non solo in termini economici, ma anche in termini culturali e artistici. Si tratta di un vero e proprio giacimento di conoscenze non sempre adeguatamente valorizzato sotto il profilo culturale, sia per quanto concerne la promozione del sistema moda nel più ampio contesto produttivo, sia per quanto riguarda la riflessione e la divulgazione sulla stampa periodica.
Nella prima unità didattica si intende approfondire la storia, il linguaggio, l’iconografia delle testate di moda dalla fine del Settecento ad oggi, quale specchio privilegiato per cogliere i cambiamenti sociali e di costume della società italiana. La stampa periodica femminile verrà analizzata collocandola nello scenario del panorama editoriale milanese che vede la presenza delle maggiori case editrici del settore.
Nella seconda unità didattica verranno esaminate dinamiche e fenomeni legati alla questione cruciale della comunicazione, che ha visto proprio il sistema moda milanese imporsi a livello nazionale e internazionale, anche grazie a una struttura manageriale e professionale che ha fatto delle pubbliche relazioni uno dei segmenti più importanti nell’affermazione del Made in Italy. 

PROGRAMMA FREQUENTANTI

Indicazioni bibliografiche per gli studenti frequentanti (6 CFU)
L’esame comporta la frequenza ai due moduli e la sicura conoscenza dei temi trattati nel corso, che va integrata con lo studio dei seguenti due testi:
1) Elizabeth Wilson, Vestirsi di sogni. Moda e modernità, a cura di Lucia Ruggerone, Franco Angeli, Milano 2008
2) Professione P.R. Immagine e comunicazione nell’archivio di Barbara Vitti, a cura di Elena Puccinelli, Skira, Milano 2011

Indicazioni bibliografiche per gli studenti stranieri frequentanti (6 CFU)
L’esame comporta la frequenza ai due moduli e la sicura conoscenza dei temi trattati nel corso, che va integrata con lo studio dei seguenti due testi:
1) Elizabeth Wilson, Adorned in Dreams. Fashion and Modernity, I.B. Tauris & Co Ltd, 2003
2) Fred Davis, Fashion, culture and identity, University of Chicago Press, 1992

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

Indicazioni bibliografiche per gli studenti non frequentanti (6 CFU)
L’esame per i non frequentanti comporta lo studio dei seguenti tre testi:
1) Comunicazione e editoria di moda, dispensa a cura di Maria Canella, disponibile presso la Copisteria Laura in Via Bergamini 17.
2) Elizabeth Wilson, Vestirsi di sogni. Moda e modernità, a cura di Lucia Ruggerone, Franco Angeli, Milano 2008
3) Professione P.R. Immagine e comunicazione nell’archivio di Barbara Vitti, a cura di Elena Puccinelli, Skira, Milano 2011

Indicazioni bibliografiche per gli studenti stranieri non frequentanti (6 CFU)
L’esame per gli studenti stranieri comporta lo studio dei seguenti tre testi:
1) Elizabeth Wilson, Adorned in Dreams. Fashion and Modernity, I.B. Tauris & Co Ltd, 2003
2) Fred Davis, Fashion, culture and identity, University of Chicago Press, 1992
3) Valery Cumming, Understanding fashion history, New York, Costume and Fashion Press, 2004

Ricevimento prof. Maria Canella
Venerdì dalle 14.30 - Studio proff. Scarpellini / Canella
Ultimo piano settore A Dipartimento Studi storici - Settore contemporaneisti

06/02/2017