Cerca insegnamenti o docenti



Economia e cultura del sistema moda - [A-Z]
Economy and culture of the fashion system - [A-Z]

Stampa pagina

EMANUELA SCARPELLINI , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-STO/04 - Storia contemporanea
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso mira a fornire gli strumenti teorici e pratici per la conoscenza del sistema moda internazionale e italiano in particolare, con riferimenti sia teorici sia pratici.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenze
Giudizio

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/04 - Storia contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
EMANUELA SCARPELLINI , responsabile dell'insegnamentomercoledi' 10-12,30 e su appuntamento (solo per il periodo 15 marzo-15 maggio 2018: ore 9-10,30)Dipartimento di storia, settore A terzo piano

Programma d'esame

Argomento del corso: Il made in Italy nella moda

Argomento del corso
Il corso è articolato in tre moduli di 20 ore ciascuno (A-B-C). Nel primo si affrontano le varie componenti del sistema moda, con particolare riferimento alle caratteristiche della filiera di produzione. Nel secondo si affrontano le specificità delle imprese e dei paesi protagonisti del mondo della moda. Nel terzo si analizzano le peculiarità del sistema moda in Italia. Il corso prevede lezioni svolte anche nei luoghi della moda, in collaborazione con produttori e designer.
Si rivolge agli studenti delle lauree magistrali, in particolare di Editoria, culture della comunicazione e della moda

Testi
1) Esame da 9 crediti
A) Frequenza e studio degli argomenti e dei materiali trattati nel corso;
B) è richiesta la preparazione di un manuale di moda, a cura della docente (indicazioni in merito verranno fornite a lezione e sul sito del Corso di studio);
C) S. Saviolo, S. Testa, Le imprese del sistema moda, Rizzoli Etas 2005, limitatamente ai Capitoli 3 (La logica di filiera); 4 (La competitività dei modelli paese); 9 (Il processo commerciale).

2) Studenti non frequentanti
Gli studenti non frequentanti porteranno il seguente programma:
A) un manuale di moda, a cura della docente (indicazioni in merito verranno fornite a lezione e sul sito del Corso di studio);
B) S. Saviolo, S. Testa, Le imprese del sistema moda, Rizzoli Etas 2005, limitatamente ai Capitoli 3 (La logica di filiera); 4 (La competitività dei modelli paese); 9 (Il processo commerciale).
C) un testo a scelta dal seguente elenco:
- Storia d’Italia Einaudi. Annale 19, La moda, limitatamente ai saggi di E. Merlo, Le origini del sistema moda (pp. 667-697) e di J. Morris, Le vetrine della moda (pp. 835-867); unitamente a G.L. Fontana, F. Rossi, “Scarpe d’autore”. Stile, tecnica e design nelle calzature, in Scarpe. Dal sandalo antico alla calzatura d’alta moda, a cura di G. Riello, P. McNeil, Colla 2007, pp. 267-301.
- C. Capalbo, Storia della moda a Roma. Sarti, culture e stili di una capitale dal 1871 a oggi, Roma, Donzelli, 2012;
- V. Pinchera, La moda in Toscana e in Italia dalle origini alla globalizzazione, Marsilio, Venezia, 2009;
- I. Paris, Oggetti cuciti. L’abbigliamento pronto in Italia dal primo dopoguerra agli anni Settanta, Milano, Franco Angeli, 2006;
- Fashion studies. La moda nella storia, numero monografico della rivista “Memoria e Ricerca”, n. 50, settembre/dicembre 2015 (fino a p. 114) [disponibile online sul sito di Franco Angeli].

3) International students
A) Y. Kawamura, Fashion-ology: an introduction to fashion studies, Oxford-New York, Berg, 2005.
B) The Glamour of Italian Fashion Since 1945, edited by S. Stanfill, London, Victoria & Albert Publishing, 2014.
C) A written paper on a fashion brand (please contact the Professor before the examination).

06/10/2016