Cerca insegnamenti o docenti



Letteratura italiana otto-novecentesca - (Laurea triennale, 6/9 CFU)
19th and 20th century Italian literature - [A-Z]

Stampa pagina

GIOVANNA ROSA , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi6

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Conoscenze: a) linee essenziali della formazione del sistema letterario moderno borghese e delle principali fasi di sviluppo: tendenze culturali, movimenti e poetiche; articolazione per generi e stili; conoscenza analitica di alcune opere significative della tradizione letteraria italiana dall'Unità ai giorni nostri. b) aspetti essenziali delle dinamiche relazionali proprie dell'esperienza letteraria nella modernità: modi e forme della lettura letteraria; patto narrativo; funzioni della mediazione editoriale.
Capacità: a) capacità di analizzare i singoli testi riconoscendovi i caratteri di un'individualità autoriale e i modi del dialogo con il pubblico elettivo: modalità di costruzione dei patti di lettura, ruolo dei paratesti, strutture discorsive; coordinate spazio-temporali; tecniche di rappresentazione; dispositivi ritmico-metrici; b) capacità di delineare con chiarezza la fisionomia del sistema dei generi proprio dell'orizzonte letterario moderno borghese e dei suoi principali processi di trasformazione; di collocare, con le motivazioni appropriate, le singole opere nel sistema letterario otto-novecentesco, nelle sue diverse fasi di sviluppo; di descrivere, con coerenza di metodo, le zone paratestuali e illustrarne la rilevanza per l'interpretazione e valutazione di affidabilità dei testi; c) abilità nello studio analitico delle opere, in un confronto appropriato con le differenti interpretazioni critiche, e nella costruzione di un semplice percorso di ricerca bibliografica.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: la prova d’esame consiste in un colloquio orale, volto a valutare a) l’acquisizione delle competenze per studiare e comprensione delle dinamiche del sistema letterario della modernità, b) la capacità di lettura analitica delle opere e l’abilità, criticamente orientata, di connettere gli argomenti trattati a lezione e i saggi indicati in bibliografia. Allo studente sono richieste la capacità di selezionare e illustrare, con linguaggio adeguato, i materiali indicati nel programma e l’abilità di esporre e argomentare con chiarezza e pertinenza di metodo.

Organizzazione della didattica

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica D

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/11 - Letteratura italiana contemporanea - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GIOVANNA ROSA , responsabile dell'insegnamentomercoledì, 16-18.30studio primo piano, Dip. Studi letterari, filologici e linguistici (sez.Modernistica)
MAURO GIACOMO NOVELLIProssimo ricevimento: mercoledì 18 luglio 14.30-16.30 (Sesto S.G.)Sede di Sesto S. Giovanni, I piano, stanza 1048; Dip. Studi letterari, filologici e linguistici, sez. Modernistica, I piano (via Festa del Perdono)

Programma d'esame

Argomento del corso: La “meglio gioventù” delle periferie, negli anni Cinquanta (60 ore, 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Il sistema letterario della modernità [prof. G. Rosa]
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Populismo e sperimentazione nella poesia degli anni Cinquanta [Prof. M. Novelli]
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Gli “eroi” delle periferie: Il dio di Roserio e i ragazzi di vita [Prof. G. Rosa]

Il corso è rivolto agli studenti iscritti al corso di LAUREA TRIENNALE in LETTERE, orientamento moderno

Presentazione del corso
L’insegnamento triennale di Letteratura italiana otto-novecentesca, corso avanzato di Letteratura italiana contemporanea (L-Fil-Let/11), è rivolto agli studenti del corso di Laurea in Lettere, orientamento moderno, ed è articolato in tre unità didattiche: la prima, di carattere metodologico, è volta a offrire le competenze utili per studiare le dinamiche della modernità letteraria e i rapporti funzionali fra attività di scrittura e inclinazioni di lettura. Il raccordo fra testo e contesto storico viene analizzato all’interno delle articolazioni istituzionali del sistema letterario: movimenti, culture, poetiche; ruoli intellettuali; morfologie di genere; procedimenti e tecniche di rappresentazione; scelte retoriche ed espressive. Le unità didattiche B e C si proprongono di esemplificare una “lettura critica” della produzione in prosa e in versi di autori moderni e contemporanei. L’analisi delle opere mira a un duplice intento: da una parte illustrare le relazioni che ogni autore instaura con la tradizione della modernità, dall’altra chiarire le forme e i modi con cui il testo interagisce con le attese dei lettori cui è elettivamente rivolto.
Il corso di quest’anno è dedicato alle opere di poeti e narratori che concentrano il focus prospettico sui processi di sviluppo tumultuoso avvenuti nelle periferie di Milano e Roma negli anni Cinquanta, e ne rappresentano gli effetti indotti sui giovani protagonisti, animati da una “disperata vitalità”.
* gli studenti di Lettere, orientamento moderno, per i quali l’esame prevede l’acquisizione di 9 cfu, dovranno preparare le tre unità didattiche. Prima di affrontare la prova d’esame è opportuno il superamento dell’esame di Letteratura italiana contemporanea.
* gli studenti di Lettere, Scienze dell’antichità, e del biennio magistrale di Lingue e letterature europee e extraeuropee che scelgano di sostenere l’esame per 6 cfu devono preparare l’Unità didattica A e, a scelta, B o C.

Mancano i risultati di apprendimento

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
Testi: V. Spinazzola, I diritti del lettore, pp. 13-82, La funzione dell’editore pp. 93-139, in Id., La modernità letteraria, Milano, il Saggiatore NET; G. Rosa, Il patto narrativo. La fondazione della civiltà romanzesca in Italia, Milano, il Saggiatore FAAM; cap I: Il patto narrativo (pp. 9-58).
Programma per studenti non frequentanti
Gli studenti che non possono frequentare devono aggiungere le seguenti integrazioni:
U. Schulz-Buschhaus, Il sistema letterario nella civiltà borghese, Milano Unicopli, pp. 11- 65.

Unità didattica B
Testi: P.P. Pasolini, Le ceneri di Gramsci, Milano, Garzanti; E. Pagliarani, La ragazza Carla, in Id., Tutte le poesie, Milano, Garzanti.
Studi critici: V. Spinazzola, Il realismo irrazionalista di P.P. Pasolini, in Id., La modernità letteraria, il Saggiatore-FAAM, pp. 348-370; A. Battistini, Le antitesi irrisolte nelle «Ceneri di Gramsci», in Id., Sondaggi sul Novecento, Cesena, Il Ponte Vecchio, pp. 231-246; A. Cortellessa, Introduzione a E. Pagliarani, Tutte le poesie, cit., pp. 7-31.
Programma per studenti non frequentanti
Gli studenti che non possono frequentare devono aggiungere le seguenti integrazioni:
V. Cerami, Le ceneri di Gramsci, in Aa.Vv., Letteratura Italiana. Le Opere, vol. IV, t. 2, La ricerca letteraria, Einaudi, Torino, pp.647-684; M. Marrucci, Effetti di romanzizzazione in Elio Pagliarani, in «Moderna», 2000, n. 2, pp. 137-166.

Unità didattica C
Testi : G. Testori, Il dio di Roserio, Oscar Mondadori, oppure G. Testori, Il dio di Roserio in Opere/1 (1943.1961), Classici Bompiani, a cura di F. Panzeri; P.P. Pasolini, Ragazzi di vita, Milano Garzanti
Studi critici: V. Spinazzola, a Roserio un delitto senza castigo, in Id. L’egemonia del romanzo, il Saggiatore, FAAM; pp. 252- 266; F. Muzzioli, Come leggere ’Ragazzi di vita’, Milano Mursia
Programma per studenti non frequentanti
Testi: G. Testori, Il dio di Roserio, in G.Testori, Il ponte della ghisolfa, Milano Feltrinelli.
Studi critici: G. Rosa I segreti di Milano Feltrinelli editore, in Il testo e l’opera. Studi in ricordo di Franco Brioschi, Milano LedEdizoni, disponibile sul sito Ariel; G. Turchetta,“Lo spasma dello spirito e lo spasma della materia”: I segreti di Milano di Giovanni Testori, in Milano da leggere, disponibile sul sito Ariel; M. A. Bazzocchi, Ragazzi di vita: il personaggio nel magma delle cose, in Personaggio e romanzo nel Novecento italiano, Bologna Carocci, pp. 105- 119.

02/08/2016