Cerca insegnamenti o docenti



Critica e teoria della letteratura - (A-L)
Criticism and theory of literature - [A-Z]

Stampa pagina

LAURA VITTORIA NERI , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Conoscenze: Le conoscenze che gli studenti possono acquisire riguardano innanzitutto l'ambito metodologico, quindi gli strumenti della narratologia, in funzione dell'analisi testuale. In particolare la consapevolezza che la conoscenza delle categorie e delle classificazioni conduce alla possibilità di ordinare e descrivere il testo, anche e soprattutto quando la varietà della produzione narrativa mostra che un testo si sottrae quasi sempre a una ipotesi rigida di classificazione. L'altro ambito riguarda la conoscenza delle diverse modalità di scrittura dell'ironia e del paradosso, la loro non sempre facile decodificazione. Infine il concetto di tempo e di memoria, dimensioni fondamentali per la comunicazione letteraria, vengono indagate sia a livello delle strategie narrative, sia in quanto concetti affrontati e tematizzati da un grande autore come Giacomo Leopardi: la pluralità delle indagini comporta la comprensione del loro ruolo, della loro possibile definizione, delle loro modalità di espressione.
Capacità: Le capacità che gli studenti possono acquisire implicano il dominio delle strutture narrative, la capacità di analizzare il testo dal punto di vista linguistico, stilistico e retorico, ma anche di porlo in relazione con il suo contesto storico, con l'identità autoriale, di dialogare con i saggi critici presi in esame. Inoltre l'obiettivo del corso è quello di costruire abilità sul piano teorico, affinché la riflessione su alcuni aspetti costitutivi del testo possa condurre a una consapevole e competente capacità di interpretazione delle opere narrative analizzate durante le lezioni, e avviare verso lo sviluppo di abilità autonome nell'analisi letteraria.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: la prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti del programma, volto ad accertare le conoscenze e le abilità acquisite dallo studente, sia per quanto riguarda gli aspetti teorici e metodologici, sia per quanto riguarda le analisi dei testi presi in esame a lezione. Inoltre si richiede una consapevolezza precisa dell’identificazione bibliografica delle opere e dei saggi critici in programma.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/14 - Critica letteraria e letterature comparate - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
LAURA VITTORIA NERI , responsabile dell'insegnamentogiovedì 16.30 - 19.30Filologia moderna, secondo piano

Programma d'esame

Argomento del corso: L’atto enunciativo in letteratura. Analisi e interpretazione dei testi (60 ore complessive, 9 CFU)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Gli strumenti della narratologia
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Autore e narratore
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): La prosa dei poeti

Il corso è obbligatorio per gli studenti della laurea triennale in Lettere, curriculum moderno (9 cfu) ed è accessibile agli studenti degli altri corsi di laurea (9/6 cfu).
Gli studenti che sostengono l’esame per un totale di 9 cfu devono preparare tutti e tre i moduli; gli studenti che sostengono l’esame per un totale di 6 cfu devono preparare il modulo A e a scelta il modulo B o il modulo C.

Presentazione del corso
La prima unità didattica si propone di illustrare il percorso e gli strumenti della narratologia, anche attraverso esemplificazioni testuali, in particolare con la lettura dei racconti di Elsa Morante, contenuti in Lo scialle andaluso.
La seconda unità didattica intende presentare e discutere criticamente, da diversi punti di vista, la modalità dell’atto enunciativo, il ruolo di due figure, autore e narratore, che nei decenni del secondo Novecento fino a oggi sono stati privilegiati oggetti di discussione teorica. Per l’analisi di tali argomenti si affronterà la lettura di Se una notte d’inverno un viaggiatore, di Italo Calvino.
La terza unità didattica affronta il tema della scrittura saggistica, considerata da una prospettiva autoriale specifica, cioè la scrittura in prosa di due poeti, Giovanni Giudici e Franco Fortini.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: le conoscenze che gli studenti possono acquisire riguardano innanzitutto l’ambito metodologico, quindi gli strumenti della narratologia, in funzione dell’analisi testuale. In particolare la consapevolezza che la conoscenza delle categorie e delle classificazioni conduce alla possibilità di ordinare e descrivere il testo, anche e soprattutto quando la varietà della produzione narrativa mostra che un testo si sottrae quasi sempre a una ipotesi rigida di classificazione. L’altro ambito riguarda la conoscenza e la riflessione su due elementi fondamentali della narrativa, l’autore e il narratore, lo statuto, il ruolo, la loro non sempre facile decodificazione. Infine l’analisi di un genere letterario particolare come il saggio continua il discorso sull’autore avviato nel secondo modulo, affrontando la scrittura saggistica di due poeti che sempre hanno affiancato alla produzione in versi un’attività di riflessione sulla scrittura stessa. La pluralità delle indagini comporta la comprensione del loro ruolo, della loro possibile definizione, delle loro modalità di espressione.
Capacità: le capacità che gli studenti possono acquisire implicano il dominio delle strutture narrative, la capacità di analizzare il testo dal punto di vista linguistico, stilistico e retorico, ma anche di porlo in relazione con il suo contesto storico, con l’identità autoriale, di dialogare con i saggi critici presi in esame. Inoltre l’obiettivo del corso è quello di costruire abilità sul piano teorico, affinché la riflessione su alcuni aspetti costitutivi del testo possa condurre a una consapevole e competente capacità di interpretazione delle opere narrative analizzate durante le lezioni, e avviare verso lo sviluppo di abilità autonome nell’analisi letteraria.

Unità didattica A
S. Calabrese, La comunicazione narrativa. Dalla letteratura alla quotidianità, Milano, Bruno Mondadori, 2010
Elsa Morante, Lo scialle andaluso, edizione a scelta dello studente

Unità didattica B
Roland Barthes, La morte dell’autore, in Id., Il brusio della lingua, Torino, Einaudi, 1968, pp. 51-56
Mario Barenghi, L’autorità dell’autore, Milano, Unicopli, 2000
Franco Brioschi, Dialogo di Porfirio e di Plotino, in Id., La mappa dell’impero, Milano, il Saggiatore, 2006, pp. 177-188
Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, edizione a scelta dello studente

Unità didattica C
Alfonso Berardinelli, La forma del saggio, Venezia, Marsilio, 2002, limitatamente ai primi due capitoli: pp. 9-74
Giovanni Giudici, Andare in Cina a piedi, Milano, Ledizioni, 2016
Franco Fortini, L’istituzione letteraria. Prima parte, in Id., Verifica dei poteri, Torino, Einaudi, 1989, pp. 3-87

Programma per studenti non frequentanti
Gli studenti non frequentanti dovranno integrare i testi indicati nel programma con la seguente bibliografia:
esame da 6 CFU
F. Vittorini, Il testo narrativo, Roma, Carocci 2005
esame da 9 CFU
F. Vittorini, Il testo narrativo, Roma, Carocci 2005
Stefano, Ballerio, Sul conto dell’autore, Milano, FrancoAngeli, 2013

Altre informazioni per gli studenti
Altre informazioni ed eventuali integrazioni saranno pubblicate sul portale della didattica Ariel, all’indirizzo: http://ariel.unimi.it/User/Default.aspx, nel sito dedicato a Critica e teoria della letteratura.

02/08/2016