Cerca insegnamenti o docenti



Linguistica italiana - (Di-N)
Italian linguistics - [A-Z]

Stampa pagina

MARIO PIOTTI , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/12 - Linguistica italiana
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi6

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Conoscenze: nel complesso, il corso si pone l'obiettivo di fornire una serie di conoscenze di base in ordine alle caratteristiche dell'italiano in quanto sistema linguistico e al suo sviluppo diacronico, mostrando al contempo come la descrizione di un sistema linguistico possa essere condotta in maniere molto diverse. Le lezioni vogliono anche offrire agli studenti la possibilità di confrontarsi in un'ottica specificamente linguistica con testi antichi e moderni, per metterli in condizione di estrarne informazioni utili a fini generali, di conoscenza del sistema linguistico, e particolari, di conoscenza delle norme, degli idioletti, dei tipi testuali e delle tradizioni di discorso. Inoltre, il corso vuole fornire informazioni essenziali in merito agli strumenti di formazione, consultazione e ricerca più utili a chi si occupi di questioni linguistiche in ambito italianistico.
Capacità: alla fine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di riferire con convincente compiutezza sulle caratteristiche fonetiche, morfologiche e sintattiche fondamentali dell'italiano; dovrebbe sapere ricostruire, almeno per grandi fasi e facendo riferimento ad alcuni testi, la storia dell'italiano a partire dalle origini latino-volgari; dovrebbe saper riconoscere un fenomeno linguisticamente saliente (tanto in sincronia quanto in diacronia) e mostrare come possa essere impiegato ai fini di meglio comprendere la natura del testo che lo mostra e dovrebbe essere in grado di reperire le informazioni che possano occorrergli per chiarire alcuni aspetti della disciplina in manuali, letteratura didatticamente fondamentale, dizionari, repertori di altra natura, anche elettronica.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: la prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare l’acquisizione di una serie di conoscenze in ordine alle caratteristiche dell’italiano in quanto sistema linguistico e lo sviluppo di una capacità di analisi di testi di varia natura (letterari e pragmatici) tale da permettergli di riconoscerne le principali strategie retorico-linguistiche

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/12 - Linguistica italiana - Crediti: 12
Attività didattiche previste

Lezioni: 80 ore

seminari: 80 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/12 - Linguistica italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/12 - Linguistica italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/12 - Linguistica italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica D

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/12 - Linguistica italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

seminari: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
MARIO PIOTTI , responsabile dell'insegnamentoMartedì 10-13Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici - sez. Modernistica, secondo piano.

Programma d'esame

Argomento del corso: Il sistema linguistico italiano: avviamento a una descrizione sincronica e diacronica (80 ore, 12 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Le strutture dell’italiano
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): I fondamenti della linguistica e della sociolinguistica dell’italiano
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Momenti di storia della lingua italiana
Unità didattica D (20 ore, 3 cfu): Testualità e testi

Il corso è rivolto agli studenti triennalisti del Corso di laurea in Lettere (12 cfu) e in Lingue e letterature straniere, Scienze dei beni culturali, Storia il cui cognome inizi con le lettere Di-N; il corso è obbligatorio per gli studenti del primo anno di Lettere e per gli studenti del curriculum di Scienze linguistiche italiane.

Presentazione del corso
Il corso mira a delineare il sistema linguistico italiano nella sua evoluzione storica e nella sua dimensione contemporanea. Nella prima unità didattica verrà trattata principalmente la dimensione della lingua italiana come sistema. Si toccheranno aspetti strutturali legati, per esempio, al verbo, all’aggettivo, al lessico. Nella seconda parte, dopo aver fornito i necessari presupposti teorici e gli strumenti dell’indagine sociolinguistica, si delineerà l’architettura dell’italiano contemporaneo. Nella terza parte si traccerà un profilo della storia linguistica dell’italiano. Nella quarta unità si affronteranno gli aspetti fondanti della Testualità: i principi costitutivi del testo, l’importanza del Contesto, l’importanza dei fattori pragmatici. Si analizzeranno, inoltre, alcuni testi (letterari e non) per verificare metodi e risultati dell’indagine linguistica.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: nel complesso, il corso si pone l’obiettivo di fornire una serie di conoscenze di base in
ordine alle caratteristiche dell’italiano in quanto sistema linguistico e al suo sviluppo diacronico, mostrando al contempo come la descrizione di un sistema linguistico possa essere condotta in maniere molto diverse. Le lezioni vogliono anche offrire agli studenti la possibilità di confrontarsi in un’ottica specificamente linguistica con testi antichi e moderni, per metterli in condizione di estrarne informazioni utili a fini generali, di conoscenza del sistema linguistico, e particolari, di conoscenza delle norme, degli idioletti, dei tipi testuali e delle tradizioni di discorso. Inoltre, il corso vuole fornire informazioni essenziali in merito agli strumenti di formazione, consultazione e ricerca più utili a chi si occupi di questioni linguistiche in ambito italianistico.
Capacità: alla fine del corso lo studente dovrebbe essere in grado di riferire con convincente compiutezza sulle caratteristiche fonetiche, morfologiche e sintattiche fondamentali dell’italiano; dovrebbe sapere ricostruire, almeno per grandi fasi e facendo riferimento ad alcuni testi, la storia dell’italiano a partire dalle origini latino-volgari; dovrebbe saper riconoscere un fenomeno linguisticamente saliente (tanto in sincronia quanto in diacronia) e mostrare come possa essere impiegato ai fini di meglio comprendere la natura del testo che lo mostra e dovrebbe essere in grado di reperire le informazioni che possano occorrergli per chiarire alcuni aspetti della disciplina in manuali, letteratura didatticamente fondamentale, dizionari, repertori di altra natura, anche elettronica.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A
1. Ilaria Bonomi, Andrea Masini, Silvia Morgana, Mario Piotti, Elementi di linguistica italiana, Roma, Carocci, 20102.
Programma per studenti non frequentanti
1. Ilaria Bonomi, Andrea Masini, Silvia Morgana, Mario Piotti, Elementi di linguistica italiana, Roma, Carocci, 20102.

Unità didattica B
1. Marcello Aprile, Dalle parole ai dizionari, Bologna, Il Mulino, 20153.
2. Massimo Prada, L’italiano in rete. Usi e generi della comunicazione mediata tecnicamente, Milano, Angeli, 2015
Programma per studenti non frequentanti
1. Marcello Aprile, Dalle parole ai dizionari, Bologna, Il Mulino, 20153.
2. Mari D’Agostino, Sociolinguistica dell’Italia contemporanea, Bologna, il Mulino, 2007.
3. Massimo Prada, L’italiano in rete. Usi e generi della comunicazione mediata tecnicamente, Milano, Angeli, 2015

Unità didattica C
1. Paolo D’Achille, Breve grammatica storica dell’italiano, Roma, Carocci, 2001.
Programma per studenti non frequentanti
1. Paolo D’Achille, Breve grammatica storica dell’italiano, Roma, Carocci, 2001.
2. Luigi Matt, La narrativa del Novecento, Bologna, Il Mulino, 2011

Unità didattica D
1. Stefano Telve, L’italiano: frasi e testo, Roma, Carocci, 20132
2. Giuseppe Polimeni, La similitudine perfetta. La prosa di Manzoni nella scuola italiana dell'Ottocento, Milano, Franco Angeli, 2011
Programma per studenti non frequentanti
1. Stefano Telve, L’italiano: frasi e testo, Roma, Carocci, 20132
3. Giuseppe Polimeni, La similitudine perfetta. La prosa di Manzoni nella scuola italiana dell'Ottocento, Milano, Franco Angeli, 2011, oppure Pietro Trifone (a cura di), Lingua e identità. Una storia sociale dell’italiano, Roma, Carocci, 2006.

Esame da 6 crediti: unità A e B
Esame da 9 crediti: unità A, B, C

02/08/2016