Cerca insegnamenti o docenti



Filologia slava - [A-Z]
Slav philology - [A-Z]

Stampa pagina

MARIA GRAZIA BARTOLINI , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-LIN/21 - Slavistica
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Conoscenze. Alla fine del corso lo studente avrà acquisito le seguenti conoscenze: 1) Conoscenza delle questioni fondamentali relative alla formazione linguistica, letteraria e storico-culturale del mondo slavo medioevale, affrontata in una prospettiva comparativa. 2) Conoscenza dei problemi linguistici generali riferiti alla classificazione, all'origine e allo sviluppo delle lingue slave. 3) Conoscenza di uno o più testi letterari in paleoslavo, delle questioni di genere e delle metodologie critiche utili ad analizzarli e interpretarli.

Capacità. Alla fine del corso lo studente avrà acquisito le seguenti abilità: 1) Comprensione e analisi stilistico-formale del testo letterario in paleoslavo e capacità di analizzarlo linguisticamente 2) Comprensione e utilizzo di contributi di saggistica filologico-letteraria

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: La prova d’esame consiste in un colloquio sugli argomenti in programma, volto ad accertare conoscenze di carattere generale sui primi secoli di storia degli Slavi (unità didattica A), sulle basi grammaticali della lingua paleoslava (attraverso il commento al passo del Codex Marianus letto nell’unità didattica B) e sulla lingua e il significato culturale dei brani letti nell’Unità C.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/21 - Slavistica - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/21 - Slavistica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/21 - Slavistica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/21 - Slavistica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
MARIA GRAZIA BARTOLINI , responsabile dell'insegnamentoMercoledì 10:30-13:30Studio docente, sez. Slavistica

Programma d'esame

Argomento del corso: Introduzione alla lingua e alla cultura antico-slava. Elementi di paleoslavo con lettura di testi

Il corso intende offrire nozioni di base sulla cultura slava dei primi secoli, mettendo in risalto l’importanza delle interazioni fra popoli di lingua slava. La conoscenza del paleoslavo è fondamentale per comprendere le radici delle culture slave moderne e consente di riflettere sull’evoluzione e sullo stato attuale delle lingue slave.

Alla fine del corso lo studente avrà acquisito le seguenti conoscenze: 1) Conoscenza delle questioni fondamentali relative alla formazione linguistica, letteraria e storico-culturale del mondo slavo medioevale, affrontata in una prospettiva comparativa. 2) Conoscenza dei problemi linguistici generali riferiti alla classificazione, all’origine e allo sviluppo delle lingue slave. 3) Conoscenza di almeno tre testi letterari in paleoslavo, delle questioni di genere e delle metodologie critiche utili ad analizzarli e interpretarli.

PROGRAMMA

PROGRAMMA FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
Slavi e lingue slave. La conversione al cristianesimo dei popoli slavi e le sue conseguenze sul piano culturale
M. Garzaniti, Slavia latina e Slavia orthodoxa . Per un’interpretazione della civiltà slava nell’Europa medievale, «Studi slavistici», IV, 2007, pp. 29-64.
A. Naumow, Idea, Immagine, Testo. Studi sulla letteratura slava ecclesiastica, Alessandria 2004, pp. 65-81.
Una lettura a scelta tra:

A. Schenker, The Dawn of Slavic: an Introduction to Slavic Philology, New Haven-London 1995, Capitolo I (Historical Setting)
F. Dvornik, The Slavs. Their Early History and Civilization, Boston 1956, pp. 3-255
F. Dvornik, Gli Slavi: storia e civiltà dalle origini al secolo XIII, Padova 1974, Capitoli I-VIII

UNITÀ DIDATTICA B
Elementi di grammatica del paleoslavo. Lettura di un brano del Codex Marianus
N. Marcialis, Introduzione alla lingua paleoslava, Firenze 2005 (o edizioni successive), pp. 3-76. Si rimanda a questo manuale anche per la parte relativa alla grammatica del paleoslavo.
S. Franklin, Writing, Society and Culture in Early Rus’, c. 950-1300, Cambridge 2004, pp. 83-119 (Scripts and Languages)

UNITÀ DIDATTICA C
Forme e protagonisti del genere agiografico in area slava orientale. Lettura e commento di articoli critici e di brani tratti dallo Skazanie su Boris e Gleb, la Vita di Feodosij Pečerskij e la Vita di Andrej Jurodivyj

P. Hollingsworth, The Hagiography of Kievan Rus’, Harvard University Press 1992, pp. xiii-lxviii
S. Ivanov, Holy Fools in Byzantium and Beyond, Oxford University Press 2008, pp. 257-297
P. Brown, “The Rise and Function of the Holy Man in Late Antiquity”, The Journal of Roman Studies, 61 (1971), pp. 80–101.

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

Gli studenti non frequentanti sono tenuti a preparare il programma per frequentanti, ma anche a prendere contatto almeno una volta col docente per verificare se la loro preparazione di base consenta loro di preparare l’esame in modo autonomo, ed eventualmente apportare modifiche al programma.

08/09/2016