Cerca insegnamenti o docenti



Manifesto degli studi

UNIVERSITA' DEGLI STUDI DI MILANO
MANIFESTO DEGLI STUDI A.A.  2016/17
LAUREA MAGISTRALE IN
LINGUE E LETTERATURE EUROPEE ED EXTRAEUROPEE (Classe LM-37)
Immatricolati dall'a.a. 2011/2012
 
GENERALITA'
Classe di laurea di appartenenza:LM-37  LINGUE E LETTERATURE MODERNE EUROPEE E AMERICANE
Titolo rilasciato:Dottore Magistrale
Durata del corso di studi:2 anni
Crediti richiesti per l'accesso:180
Cfu da acquisire totali:120
Annualità attivate:1° , 2°
Modalità accesso:Libero con valutazione dei requisiti di accesso
Codice corso di studi:C73
 
RIFERIMENTI
Presidente Collegio Didattico
Prof.Alessandro Cassol
Sito web del corso di laurea
www.studiumanistici.unimi.it/corsidilaurea/2014/C73
Dipartimento di Lingue e Letterature straniere
Piazza S. Alessandro, 1     http://www.lingue.unimi.it/  
IMMATRICOLAZIONI E AMMISSIONI
    http://www.unimi.it/studenti/matricole/77648.htm  
Referenti del corso
A. Cassol, G. Iannaccaro, M. Modenesi,      
Sedi didattiche
Piazza S. Alessandro, 1; Via S. Sofia, 9      
 
CARATTERISTICHE DEL CORSO DI STUDI
Premessa
Il Corso di Laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee (che si inserisce nella classe LM-37, Lingue e letterature moderne europee e americane") è attivato presso la Facoltà di Studi Umanistici.
Le lezioni si svolgono principalmente negli edifici di Piazza S. Alessandro e di via Santa Sofia, in pieno centro città e comodamente raggiungibili con i mezzi pubblici."
Obiettivi formativi generali e specifici
Obiettivo del corso di laurea magistrale è assicurare approfondite competenze metodologiche e teorico-scientifiche relative alla sfera di una o due lingue e letterature straniere di matrice europea, nelle espressioni da loro assunte sia nei paesi di origine che in quelli di successiva o recente diffusione diffusione. Il corso di Laurea, pur non prevedendo curricula distinti, permette allo studente di impostare il proprio piano di studi secondo linee formative precise e coerenti, ponendo l’attenzione sulle materie che ne caratterizzino la specificità: discipline di carattere filologico, linguistico, letterario, comparatistico e traduttologico.
Abilità e competenze acquisite
I laureati acquisiranno padronanza nelle lingue e nelle letterature europee o extraeuropee, con ampie e approfondite competenze relative all’analisi critica dei differenti fenomeni linguistici e letterari, alla pratica della traduzione di testi letterari o saggistici, nonché alla didattica delle lingue.
Lo studente acquisirà competenze ed abilità in approcci interdisciplinari di tipo culturale in una prospettiva storica (tematiche relative alla medievistica, alla modernistica o alla contemporaneistica), geografica (tematiche relative alle letterature e alle culture europee, americane, africane, asiatiche, australiane), linguistico-comunicativa (lingue e linguistiche europee ed extraeuropee, lingua e linguistica generale) o contrastiva (lingue e linguistiche europee ed extraeuropee, letterature europee e letterature extraeuropee).
Il laureato sarà in grado di cogliere i punti nodali delle varie problematiche e di esporre correttamente in lingua straniera, sia i contenuti, sia le varie interpretazioni ad essi sottese, traendone le opportune conclusioni. Sono portanti ed irrinunciabili, in tale ottica, i corsi di lingua straniera che comporteranno almeno un modulo a carattere monografico (e d'argomento linguistico-applicato), integrato da esercitazioni pratiche di alto livello. Esami relativi a competenze scritte ed orali saranno il momento di verifica finale relativa a tali competenze. I corsi di area letteraria (con l'ampliamento significativo che, a livello di discipline e di metodologia, questa laurea magistrale può assicurare), a loro volta raffineranno le capacità comunicative ed espositive dello studente.
Profilo professionale e sbocchi occupazionali
Il livello di conoscenze e competenze raggiunto permetterà ai laureati magistrali in Lingue e letterature europee ed extraeuropee di esercitare un’attività, anche con funzioni di elevata responsabilità, nei vari comparti ove sia richiesta la padronanza di più lingue straniere accompagnata da un’approfondita cultura umanistica. In particolare i laureati potranno operare in qualità di traduttori di livello elevato oppure di linguisti o revisori di testi; lavoreranno come consulenti, traduttori o redattori in case editrici, anche orientate alle pubblicazioni multimediali, agenzie di traduzione e di localizzazione di siti e portali web; si inseriranno nei settori della gestione delle risorse umane, dei rapporti con multinazionali, camere di commercio e aziende straniere, dei servizi gestionali collegati a fiere, eventi e congressi; opereranno nella business intelligence e nell'ambito delle relazioni con istituti culturali ed enti non governativi stranieri; acquisiranno la preparazione necessaria per avviarsi alla formazione per l’insegnamento nella scuola secondaria, o per proseguire gli studi con il terzo livello degli studi universitari (dottorato).
L’offerta didattica del corso di Laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee sarà strutturata in modo da permettere l’accesso al TFA per l'insegnamento alla classe nelle classi concorsuali A045 (Lingua Inglese e seconda lingua straniera) e A046 (Lingua e civiltà straniera).
Conoscenze per l'accesso
Per potere accedere alla laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee, occorrono i seguenti requisiti minimi:

- per studenti laureati di primo livello nella classe 11, si indicano quali requisiti minimi (che sommati alle competenze che si acquisiranno nella laurea magistrale possono soddisfare la declaratoria della classe LM 37) i seguenti 60 CFU:

18 CFU (= 2 annualità) in una lingua (si intende "insegnamento di Lingua", non del Settore scientifico disciplinare)
18 CFU (= 2 annualità) in un’altra lingua (si intende "insegnamento di Lingua", non del Settore scientifico disciplinare)
12 + 12 CFU (= 2 annualità) nelle due corrispondenti letterature (si intende insegnamento di Letteratura, non Settore scientifico disciplinare)

- per studenti NON provenienti dalla classe 11, si propongono quali requisiti minimi (che sommati alle competenze che si acquisiranno nella laurea magistrale possono soddisfare la declaratoria della classe LM 37) i seguenti 90 CFU:

18 CFU (= 2 annualità) in una lingua (si intende “insegnamento di Lingua", non del Settore scientifico disciplinare)
18 CFU (= 2 annualità) in un’altra lingua (si intende “insegnamento di Lingua", non del Settore scientifico disciplinare)
18 + 18 CFU (= 2 annualità per ciascuna) nelle due corrispondenti letterature (si intende “insegnamento” di Letteratura, non Settore scientifico disciplinare)
18 CFU acquisiti in uno o piu SSD previsti dalla tabella della classe 11

I due insegnamenti di lingua e quelli della corrispondente letteratura devono essere compresi fra quelli sotto elencati; in via eccezionale possono venire ammessi anche studenti che abbiano seguito nel triennio solo una delle lingue e letterature sotto elencate, avendo acquisito altri 18 + 12 CFU (o 18 + 18 nel caso di provenienza da altre classi di laurea) rispettivamente in una lingua e letteratura diversa; in questo caso, lo studente dovrà obbligatoriamente seguire un percorso monolingue:
Lingua francese (L-LIN/04 – Lingua e traduzione – lingua francese)
Lingua inglese (L-LIN/12 – Lingua e traduzione – lingua inglese)
Lingua polacca (L-LIN/21 – Slavistica)
Lingua portoghese (L-LIN/09 – Lingua e traduzione – lingue portoghese e brasiliana)
Lingua russa (L-LIN/21 – Slavistica)
Lingua spagnola (L-LIN/07 – Lingua e traduzione – lingua spagnola)
Lingua tedesca (L-LIN/14 – Lingua e traduzione – lingua tedesca)
Lingua ispanoamericana (L-LIN/16 – Lingua e letterature ispano-americane)
Lingue scandinave (L-LIN/15 – Lingue e letterature nordiche)
Letteratura francese (L-LIN/03 – Letteratura francese)
Letteratura inglese (L-LIN/10 – Letteratura inglese)
Letteratura polacca (L-LIN/21 – Slavistica)
Letteratura portoghese (L-LIN/08 – Letterature portoghese e brasiliana)
Letteratura russa (L-LIN/21 – Slavistica)
Letteratura spagnola (L-LIN/05 – Letteratura spagnola)
Letteratura tedesca (L-LIN/13 – Letteratura tedesca)
Letterature ispano-americane (L-LIN/06 – Lingua e letterature ispano-americane)
Letterature scandinave (L-LIN/15 – Lingue e letterature nordiche)


Inoltre, nel caso di laureati di primo livello con elevata preparazione, il Collegio didattico può, previa motivata delibera, deciderne l’ammissione anche in parziale deroga ai requisiti di cui sopra.
Il possesso di detti requisiti minimi costituisce anche la condizione imprescindibile per l’accettazione di domande di trasferimento al corso di Lingue e letterature europee ed extraeuropee da altri corsi di laurea magistrale.
Struttura del corso
La durata normale del corso di laurea magistrale in Lingue e Letterature europee ed extraeuropee è di due anni.
Il corso non prevede curricula distinti, e struttura le sue attività didattiche, tramite le quali si acquisiscono crediti formativi (CFU), in lezioni frontali, talora accompagnate da esercitazioni, e laboratori o seminari, in aula o a distanza. Tutti i corsi sono semestrali (settembre-dicembre o febbraio-maggio), fatta eccezione per i corsi di Lingua, che sono articolati su due semestri non separabili, con verifica delle competenze alla fine del secondo.
Verranno inoltre potenziate le attività di apprendimento attraverso i sistemi informatici, saranno proposti soggiorni all’estero con attività mirate al curriculum scelto, seminari e convegni in sede, tenuti da specialisti dei singoli settori (editoria, giornalismo, traduzione).
L’Ateneo organizza, in accordo con enti pubblici e privati, stages e tirocini.

L’apprendimento delle competenze e delle professionalità da parte degli studenti è computato in crediti formativi universitari, articolati secondo quanto disposto dal Regolamento didattico di Ateneo.
Gli insegnamenti prevedono dunque 40 ore di lezioni in presenza per un corrispettivo di 6 CFU, e 60 ore di lezioni in presenza per un corrispettivo di 9 CFU.
Gli insegnamenti delle lingue straniere sono integrati da esercitazioni volte all’acquisizione di competenze comunicative pratiche, in stretto coordinamento con le lezioni.
Ogni annualità degli insegnamenti di lingua è costituita da due semestri non separabili; la verifica delle competenze apprese avverrà alla fine del secondo e riguarderà gli argomenti di entrambi, pur potendo essere previste delle verifiche parziali intermedie, secondo quanto stabilito nei programmi di ogni lingua.



Oltre alla Commissione Paritetica Docenti-Studenti, nel Corso di Laurea sono attive le seguenti commissioni:

Piani di studio e orientamento
Coordinatore: prof. Alessandro Cassol
Anglistica: proff. Giovanni Iamartino, Laura Pinnavaia
Francesistica: prof. Marco Modenesi
Germanistica e Scandinavistica: prof. Marina Cometta
Iberistica: proff. Emilia Perassi, Maria Rosso, Vincenzo Russo
Slavistica: proff. Luca Bernardini, Laura Rossi

Mobilità internazionale (programmi Erasmus+, Erasmus Placement e Sigma)

Coordinatrice: prof.ssa Caroline Patey
Anglistica: proff. Cristina Cavecchi, Andrea Nava, Luciana Pedrazzini
Francesistica: proff. Cristina Brancaglion, Alessandra Preda, Maria Giulia Longhi
Germanistica e Scandinavistica: proff. Andrea Meregalli, Moira Paleari
Iberistica: proff. Vincenzo Russo, Laura Scarabelli
Slavistica: proff. Grzegorz Franczak, Raffaella Vassena
Criteri di ammissione alla prova finale
Per essere ammesso alla prova finale, che comporta l'acquisizione di 30 CFU, lo studente deve avere conseguito 90 CFU.
 
 
ESPERIENZA DI STUDIO ALL'ESTERO NELL'AMBITO DEL PERCORSO FORMATIVO
L'Università degli Studi di Milano sostiene la mobilità internazionale dei propri iscritti, offrendo loro la possibilità di trascorrere periodi di studio e di tirocinio all'estero, occasione unica per arricchire il proprio curriculum formativo in un contesto internazionale.

A tal fine l'Ateneo aderisce al programma europeo Erasmus+ nell'ambito del quale ha stabilito accordi con oltre 300 Università in oltre 30 Paesi. Nell'ambito di tale programma, gli studenti possono frequentare una delle suddette Università al fine di svolgervi attività formative sostitutive di una parte del proprio piano di studi, comprese attività di tirocinio/stage presso imprese, centri di formazione e di ricerca o altre organizzazioni, o ancora per prepararvi la propria tesi di laurea.

L'Ateneo intrattiene inoltre rapporti di collaborazione con diverse altre prestigiose Istituzioni estere offrendo analoghe opportunità anche nell'ambito di corsi di studio di livello avanzato.
Cosa offre il corso di studi
Il Corso di Laurea Magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee è caratterizzato da una forte apertura verso la dimensione internazionale, in una prospettiva sia europea, sia rivolta agli altri continenti, in particolare alle Americhe, all’Africa e ad alcune regioni dell’Asia.
Studiare Lingue e letterature europee ed extraeuropee significa aprirsi un ampio ventaglio di possibilità di soggiorni all’estero: nell’ambito del programma Erasmus+ sono numerose le borse (alcune di queste riservate esclusivamente agli studenti della Laurea Magistrale) messe a disposizione, per un semestre o un intero anno accademico, in accordo con decine di università partner, dislocate in vari Paesi europei. Sono attive anche altre importanti opportunità: i soggiorni di tipo Placement (stage lavorativi retribuiti all’estero) e i doppi titoli di laurea (al momento con l’Università di Avignone e con la Metropolitan University di Manchester). Si stanno stringendo anche accordi nel quadro dei programmi Erasmus Mundus (con l’America Latina e la Russia) e Sigma-Agile (con i Balcani e l’Europa dell’Est).
La rete di solidi rapporti costruita negli anni consente agli studenti di compiere parte del proprio percorso accademico in università di grande prestigio site nelle principali capitali europee, come la Sorbona di Parigi, lo University College di Londra, la Freie Universität di Berlino, la Complutense di Madrid, o istituzioni antichissime come quelle di Cambridge, Salamanca, Heidelberg, Uppsåla, Coimbra, Cracovia, Lovanio, solo per citarne alcune.
Durante questi soggiorni, gli studenti seguono corsi corrispondenti a quelli erogati da Unimi, attenendosi a un progetto formativo disegnato nei mesi precedenti la partenza, mediante la stesura di un contratto di studio (il Learning Agreement), che contempla anche la possibilità di condurre ricerche per la tesi di laurea e avviare la sua stesura. I crediti acquisiti all’estero vengono riconosciuti e tramutati in quelli corrispondenti al proprio piano di studi.
L’esperienza della vita universitaria e quotidiana nel paese di cui si studiano la lingua e le espressioni culturali rappresenta un’opportunità unica di miglioramento della propria competenza linguistica, ma anche un periodo di crescita personale e relazionale, oltre che di arricchimento culturale, storico e artistico, che predispone favorevolmente alla comprensione dell’altro e all’integrazione nella complessa società contemporanea.
Modalità di partecipazione ai programmi di mobilità - mobilità Erasmus
Per poter accedere ai programmi di mobilità per studio, della durata di 3-12 mesi, gli studenti dell'Università degli Studi di Milano regolarmente iscritti devono partecipare a una procedura di selezione pubblica che prende avvio in genere intorno al mese di febbraio di ogni anno tramite l'indizione di appositi bandi, nei quali sono riportati le destinazioni, con la rispettiva durata della mobilità, i requisiti richiesti e i termini per la presentazione on-line della domanda.

La selezione, finalizzata a valutare la proposta di programma di studio all'estero del candidato, la conoscenza della lingua straniera, in particolare ove considerato requisito preferenziale, e le motivazioni alla base della candidatura, avviene ad opera di commissioni appositamente costituite.

Ogni anno, prima della scadenza dei bandi, l'Ateneo organizza degli incontri informativi per corso di studio o gruppi di corsi di studio, al fine di illustrare agli studenti le opportunità e le regole di partecipazione.

Per finanziare i soggiorni all'estero nell'ambito del programma Erasmus+, l'Unione Europea assegna ai vincitori una borsa di studio che - pur non coprendo l'intero costo del soggiorno - è un utile contributo per costi supplementari come spese di viaggio o maggiore costo della vita nel Paese di destinazione.
L'importo mensile della borsa di studio comunitaria è stabilito annualmente a livello nazionale; contributi aggiuntivi possono essere erogati a studenti disabili.

Per permettere anche a studenti in condizioni svantaggiate di partecipare al programma Erasmus+, l'Università degli Studi di Milano assegna ulteriori contributi integrativi, di importo e secondo criteri stabiliti di anno in anno.

L'Università degli Studi di Milano favorisce la preparazione linguistica degli studenti selezionati per i programmi di mobilità, organizzando ogni anno corsi intensivi nelle seguenti lingue: inglese, francese, tedesco e spagnolo.

L'Università per agevolare l¿organizzazione del soggiorno all'estero e orientare gli studenti nella scelta delle destinazioni offre un servizio di assistenza.

Maggiori informazioni sono disponibili alla pagina http://www.unimi.it/studenti/erasmus/70801.htm
www.unimi.it > Studenti > Studiare all'estero > Erasmus+

Per assistenza rivolgersi a:
Ufficio Accordi e relazioni internazionali
via Festa del Perdono 7 (piano terra)
Tel. 02 503 13501-12589-13495-13502
Fax 02 503 13503
Indirizzo di posta elettronica: mobility.out@unimi.it
Orario sportello: Lunedì-venerdì 9 - 12
 
MODALITA' DI ACCESSO: 1° ANNO LIBERO CON VALUTAZIONE DEI REQUISITI DI ACCESSO
Informazioni e modalità organizzative per immatricolazione
Per poter sostenere il colloquio previsto per la verifica del possesso dei requisiti d'accesso curriculari, il candidato dovrà presentare domanda nei tempi e con le modalità che saranno pubblicate.
Link utili per immatricolazione
http://www.unimi.it/studenti/segreterie/
Modalità della prova
Colloquio individuale per verifica requisiti
 
Altre attività a scelta
Lo studente potrà scegliere tra l'approfondimento di due lingue (percorso bilingue) oppure di un'unica lingua (percorso monolingua)
Nel primo caso, destinerà 27 crediti all'area linguistica in cui sosterrà la tesi di laurea (lingua A) e 21 alla seconda (lingua B); in entrambe le aree dovrà acquisire 9 CFU nel relativo esame di lingua (prima annualità) destinando i rimanenti a esami di carattere o prevalentemente letterario o prevalentemente linguistico a seconda della specializzazione scelta.
Nel secondo caso, destinerà tutti i crediti all'approfondimento di un'unica area linguistico-letteraria; anche in questo caso, almeno 9 CFU dovranno essere acquisiti nell'esame di lingua (prima annualità).
La scelta della o delle lingue deve obbligatoriamente fare riferimento agli ambiti linguistici nei quali lo studente possiede i requisiti minimi per l'accesso alla laurea magistrale in Lingue e letterature europee ed extraeuropee.

Tutti gli studenti dovranno acquisire 48 CFU nell'ambito delle lingue e letterature moderne così suddivisi
9 CFU IN UNA ANNUALITA' DELLA LINGUA (OPZIONE MONOLINGUE) O DELLE LINGUE STUDIATE (OPZIONE BILINGUE)
(Attenzione: Il corso di LINGUA SPAGNOLA è comune agli studenti che scelgono un itinerario formativo di Letteratura spagnola o di Letterature ispanoamericane. La scelta fra Letteratura spagnola e Letterature ispanoamericane deve essere effettuata a partire dal primo anno di corso e deve essere obbligatoriamente mantenuta per il biennio).
Lingua francese 1 Laurea magistraleL-LIN/04
Lingua inglese 1 Laurea magistraleL-LIN/12
Lingua polacca 1 Laurea magistraleL-LIN/21
Lingua portoghese 1 Laurea magistraleL-LIN/09
Lingua russa 1 Laurea magistraleL-LIN/21
Lingua spagnola 1 Laurea magistraleL-LIN/07
Lingua tedesca 1 Laurea magistraleL-LIN/14
Lingue scandinave 1 Laurea magistraleL-LIN/15
A seconda dell'impostazione che lo studente vorrà dare al suo piano di studi i rimanenti 39 CFU (equivalenti a 3 esami da 9 e 2 da 6 CFU per il percorso monolingua) o 30 CFU (di cui 18 – equivalenti a 2 esami da 9 – per l'ambito della lingua A e 12 – equivalenti a 2 esami da 6 – per l'ambito della lingua B, in caso di percorso bilingue) andranno acquisiti in esami scelti tra le seguenti discipline, tutte facenti capo alla lingua o alle due lingue studiate, ad eccezione per l'insegnamento di “lingua” tutti gli altri insegnamenti sono iterabili)
a) insegnamenti di "Lingua"
Lingua francese 2 Laurea magistraleL-LIN/04
Lingua inglese 2 Laurea magistraleL-LIN/12
Lingua polacca 2 Laurea magistraleL-LIN/21
Lingua portoghese 2 Laurea magistraleL-LIN/09
Lingua russa 2 Laurea magistraleL-LIN/21
Lingua spagnola 2 Laurea magistraleL-LIN/07
Lingua tedesca 2 Laurea magistraleL-LIN/14
Lingue scandinave 2 Laurea magistraleL-LIN/15
b) insegnamenti di "Letteratura"
Letteratura francese LAUREA MAGISTRALEL-LIN/03
Letteratura inglese LAUREA MAGISTRALEL-LIN/10
Letteratura polacca LAUREA MAGISTRALEL-LIN/21
Letteratura portoghese e brasiliana LML-LIN/08
Letteratura russa LAUREA MAGISTRALEL-LIN/21
Letteratura spagnola LAUREA MAGISTRALEL-LIN/05
Letteratura tedesca LAUREA MAGISTRALEL-LIN/13
Letterature ispanoamericane LAUREA MAGISTRALEL-LIN/06
Letterature scandinave LAUREA MAGISTRALEL-LIN/15
c) insegnamenti "d'area letteraria" (ove attivati)
Civiltà precolombianeL-LIN/06
Letteratura anglo-americana LML-LIN/11
Letteratura francese contemporaneaL-LIN/03
Letteratura francese medievaleL-LIN/03
Letteratura inglese contemporanea LML-LIN/10
Letteratura inglese medievaleL-LIN/10
Letteratura russa contemporaneaL-LIN/21
Letteratura spagnola contemporaneaL-LIN/05
Letteratura tedesca contemporaneaL-LIN/13
Letteratura tedesca medievaleL-LIN/13
Letterature africane di lingua portogheseL-LIN/08
Letterature dei paesi anglofoniL-LIN/10
Letterature francofoneL-LIN/03
Letterature scandinave contemporaneeL-LIN/15
Storia del teatro franceseL-LIN/03
Storia del teatro inglese LML-LIN/10
Storia del teatro russoL-LIN/21
Storia del teatro spagnoloL-LIN/05
Storia del teatro tedescoL-LIN/13
d) insegnamenti d'area linguistica (ove attivati)
Lingua ucrainaL-LIN/21
Linguistica franceseL-LIN/04
Linguistica inglese (Laurea magistrale)L-LIN/12
Linguistica ispanoamericanaL-LIN/06
Linguistica scandinavaL-LIN/15
Linguistica slavaL-LIN/21
Linguistica spagnolaL-LIN/07
Linguistica tedescaL-LIN/14
Storia della lingua franceseL-LIN/04
Storia della lingua ingleseL-LIN/12
Storia della lingua tedescaL-LIN/14
Teoria e tecnica traduzione franceseL-LIN/04
Teoria e tecnica traduzione ingleseL-LIN/12
Teoria e tecnica traduzione russaL-LIN/21
Teoria e tecnica traduzione scandinavaL-LIN/15
Teoria e tecnica traduzione spagnolaL-LIN/07
Teoria e tecnica traduzione tedescaL-LIN/14
6 CFU IN UNA DELLE SEGUENTI DISCIPLINE
Didattica della lingua franceseL-LIN/02
Didattica della lingua ingleseL-LIN/02
Didattica della lingua spagnolaL-LIN/02
Didattica della lingua tedescaL-LIN/02
Filologia dei testi a stampaL-FIL-LET/13
Filologia germanicaL-FIL-LET/15
Filologia italianaL-FIL-LET/13
Filologia romanzaL-FIL-LET/09
Filologia slavaL-LIN/21
Filosofia del linguaggioM-FIL/05
Letterature comparateL-FIL-LET/14
Lingua e letteratura catalanaL-FIL-LET/09
Linguistica generaleL-LIN/01
SemioticaM-FIL/05
6 CFU IN UNA DELLE SEGUENTI DISCIPLINE
Comunicazione letteraria nell'Italia novecentescaL-FIL-LET/11
Letteratura e sistema editoriale nell'Italia moderna e contemporaneaL-FIL-LET/11
Letteratura italiana contemporaneaL-FIL-LET/11
Letteratura italiana LML-FIL-LET/10
Letteratura italiana otto-novecentescaL-FIL-LET/11
Letterature comparateL-FIL-LET/14
Lingua italiana e comunicazioneL-FIL-LET/12
Lingua italiana e testi per musicaL-FIL-LET/12
Linguistica dei mediaL-FIL-LET/12
Linguistica italianaL-FIL-LET/12
Produzione letteraria nell'Italia otto-novecentescaL-FIL-LET/11
Storia della lingua italianaL-FIL-LET/12
6 CFU IN UNA DELLE SEGUENTI DISCIPLINE
Analisi e comunicazione ambientale e paesaggisticaM-GGR/01
Analisi e interpretazione delle fonti medievaliM-STO/01
Antropologia culturaleM-DEA/01
Antropologia del patrimonio culturaleM-DEA/01
Antropologia socialeM-DEA/01
Cinematografia documentariaL-ART/06
Civiltà e culture nel medioevoM-STO/01
Comunicazione e editoria di modaM-STO/04
Cultura visualeL-ART/06
Economia e cultura del sistema modaM-STO/04
FilmologiaL-ART/06
Fonti, modelli e linguaggi dell'arte contemporaneaL-ART/03
GeografiaM-GGR/01
Geografia della popolazioneM-GGR/01
Geografia regionaleM-GGR/01
Geografia storicaM-GGR/01
Geografia urbanaM-GGR/01
Lingua e letteratura catalanaL-FIL-LET/09
Metodologia e didattica della storiaM-STO/02
Politica dell'ambienteM-GGR/01
Produzione artistica e società industrialeL-ART/03
Storia contemporaneaM-STO/04
Storia culturale dell'età modernaM-STO/02
Storia degli antichi stati italianiM-STO/02
Storia dei paesi slaviM-STO/03
Storia dei partiti politiciM-STO/04
Storia del colonialismo e della decolonizzazioneM-STO/04
Storia del giornalismoM-STO/04
Storia del mondo contemporaneoM-STO/04
Storia del risorgimentoM-STO/04
Storia del teatro contemporaneoL-ART/05
Storia del teatro e dello spettacoloL-ART/05
Storia della cultura contemporaneaM-STO/04
Storia della danzaL-ART/05
Storia della filosofiaM-FIL/06
Storia della filosofia contemporaneaM-FIL/06
Storia della filosofia modernaM-FIL/06
Storia della filosofia politicaM-FIL/06
Storia della fotografiaL-ART/03
Storia della metafisica contemporanea LMM-FIL/06
Storia della radio e della televisioneM-STO/04
Storia della Spagna e dell'America latinaM-STO/02
Storia della storiografia dell'età modernaM-STO/02
Storia della Svizzera in età modernaM-STO/02
Storia dell'arte contemporaneaL-ART/03
Storia dell'arte medievaleL-ART/01
Storia dell'arte modernaL-ART/02
Storia delle città e del territorio in età modernaM-STO/02
Storia delle donne e dell'identità di genereM-STO/04
Storia delle istituzioni nel Medioevo europeoM-STO/01
Storia delle teorie antisemite nell'Otto e NovecentoM-STO/04
Storia dell'età del rinascimentoM-STO/02
Storia dell'età della riforma e della controriformaM-STO/02
Storia dell'età dell'Illuminismo e delle rivoluzioniM-STO/02
Storia dell'Europa orientaleM-STO/03
Storia dell'integrazione europeaM-STO/04
Storia dell'Italia contemporaneaM-STO/04
Storia dell'Italia medievaleM-STO/01
Storia e critica del cinemaL-ART/06
Storia e documentazione della modaM-STO/04
Storia economica e sociale del MedioevoM-STO/01
Storia internazionale del mondo modernoM-STO/02
Storia medievaleM-STO/01
Storia modernaM-STO/02
Storia sociale dello spettacoloM-STO/04
Teoria e analisi del linguaggio cinematograficoL-ART/06
Teorie e culture della pubblicitàL-ART/06
12 CFU IN DUE DELLE SEGUENTI DISCIPLINE (OVE ATTIVATE)
Analisi e comunicazione ambientale e paesaggisticaM-GGR/01
Analisi e interpretazione delle fonti medievaliM-STO/01
Antropologia culturaleM-DEA/01
Antropologia del patrimonio culturaleM-DEA/01
Antropologia socialeM-DEA/01
ArchivisticaM-STO/08
Archivistica informaticaM-STO/08
BibliografiaM-STO/08
BiblioteconomiaM-STO/08
Cinematografia documentariaL-ART/06
Civiltà e culture nel medioevoM-STO/01
Civiltà precolombianeL-LIN/06
Comunicazione e editoria di modaM-STO/04
Critica e teoria della letteraturaL-FIL-LET/14
Cultura giornalisticaSPS/08
Cultura visualeL-ART/06
Didattica della lingua franceseL-LIN/02
Didattica della lingua ingleseL-LIN/02
Didattica della lingua spagnolaL-LIN/02
Didattica della lingua tedescaL-LIN/02
Economia e cultura del sistema modaM-STO/04
Editoria multimedialeSPS/08
EsteticaM-FIL/04
Estetica dello spettacoloM-FIL/04
FilmologiaL-ART/06
Filologia germanicaL-FIL-LET/15
Filologia romanzaL-FIL-LET/09
Filologia slavaL-LIN/21
Fondamenti di psicologiaM-PSI/01
Fonti, modelli e linguaggi dell'arte contemporaneaL-ART/03
GeografiaM-GGR/01
Geografia della popolazioneM-GGR/01
Geografia regionaleM-GGR/01
Geografia storicaM-GGR/01
Geografia urbanaM-GGR/01
Gestione informatizzata della documentazioneM-STO/08
GlottologiaL-LIN/01
Letteratura anglo-americana LML-LIN/11
Letteratura francese contemporaneaL-LIN/03
Letteratura francese LAUREA MAGISTRALEL-LIN/03
Letteratura francese medievaleL-LIN/03
Letteratura inglese contemporanea LML-LIN/10
Letteratura inglese LAUREA MAGISTRALEL-LIN/10
Letteratura inglese medievaleL-LIN/10
Letteratura polacca LAUREA MAGISTRALEL-LIN/21
Letteratura portoghese e brasiliana LML-LIN/08
Letteratura provenzaleL-FIL-LET/09
Letteratura russa contemporaneaL-LIN/21
Letteratura russa LAUREA MAGISTRALEL-LIN/21
Letteratura spagnola contemporaneaL-LIN/05
Letteratura spagnola LAUREA MAGISTRALEL-LIN/05
Letteratura tedesca contemporaneaL-LIN/13
Letteratura tedesca LAUREA MAGISTRALEL-LIN/13
Letteratura tedesca medievaleL-LIN/13
Letteratura ucrainaL-LIN/21
Letterature africane di lingua portogheseL-LIN/08
Letterature comparateL-FIL-LET/14
Letterature dei paesi anglofoniL-LIN/10
Letterature francofoneL-LIN/03
Letterature ispanoamericane LAUREA MAGISTRALEL-LIN/06
Letterature scandinave contemporaneeL-LIN/15
Letterature scandinave LAUREA MAGISTRALEL-LIN/15
Lingua e letteratura catalanaL-FIL-LET/09
Lingua francese 2 Laurea magistraleL-LIN/04
Lingua inglese 2 Laurea magistraleL-LIN/12
Lingua polacca 2 Laurea magistraleL-LIN/21
Lingua portoghese 2 Laurea magistraleL-LIN/09
Lingua russa 2 Laurea magistraleL-LIN/21
Lingua spagnola 2 Laurea magistraleL-LIN/07
Lingua tedesca 2 Laurea magistraleL-LIN/14
Lingua ucrainaL-LIN/21
Lingue e letterature neolatine comparateL-FIL-LET/09
Lingue scandinave 2 Laurea magistraleL-LIN/15
Linguistica franceseL-LIN/04
Linguistica generaleL-LIN/01
Linguistica inglese (Laurea magistrale)L-LIN/12
Linguistica ispanoamericanaL-LIN/06
Linguistica scandinavaL-LIN/15
Linguistica slavaL-LIN/21
Linguistica spagnolaL-LIN/07
Linguistica storicaL-LIN/01
Linguistica tedescaL-LIN/14
Metodologia e didattica della storiaM-STO/02
Poetica e retoricaM-FIL/04
Produzione artistica e società industrialeL-ART/03
Psicologia della comunicazione ambientaleM-PSI/01
Sistemi informativi territorialiING-INF/05
Sociologia della comunicazioneSPS/08
Stilistica del testoL-FIL-LET/14
Storia contemporaneaM-STO/04
Storia culturale dell'età modernaM-STO/02
Storia degli antichi stati italianiM-STO/02
Storia degli archivi e delle bibliotecheM-STO/08
Storia dei paesi slaviM-STO/03
Storia dei partiti politiciM-STO/04
Storia del colonialismo e della decolonizzazioneM-STO/04
Storia del giornalismoM-STO/04
Storia del libro e dei sistemi editorialiM-STO/08
Storia del mondo contemporaneoM-STO/04
Storia del risorgimentoM-STO/04
Storia del teatro contemporaneoL-ART/05
Storia del teatro e dello spettacoloL-ART/05
Storia del teatro franceseL-LIN/03
Storia del teatro inglese LML-LIN/10
Storia del teatro russoL-LIN/21
Storia del teatro spagnoloL-LIN/05
Storia del teatro tedescoL-LIN/13
Storia della cultura contemporaneaM-STO/04
Storia della danzaL-ART/05
Storia della filosofiaM-FIL/06
Storia della filosofia contemporaneaM-FIL/06
Storia della filosofia modernaM-FIL/06
Storia della filosofia politicaM-FIL/06
Storia della fotografiaL-ART/03
Storia della lingua franceseL-LIN/04
Storia della lingua ingleseL-LIN/12
Storia della lingua tedescaL-LIN/14
Storia della radio e della televisioneM-STO/04
Storia della Spagna e dell'America latinaM-STO/02
Storia della stampa e dell'editoriaM-STO/08
Storia della storiografia dell'età modernaM-STO/02
Storia della Svizzera in età modernaM-STO/02
Storia dell'arte contemporaneaL-ART/03
Storia dell'arte medievaleL-ART/01
Storia dell'arte modernaL-ART/02
Storia delle città e del territorio in età modernaM-STO/02
Storia delle donne e dell'identità di genereM-STO/04
Storia delle istituzioni nel Medioevo europeoM-STO/01
Storia delle teorie antisemite nell'Otto e NovecentoM-STO/04
Storia dell'età del rinascimentoM-STO/02
Storia dell'età della riforma e della controriformaM-STO/02
Storia dell'età dell'Illuminismo e delle rivoluzioniM-STO/02
Storia dell'Europa orientaleM-STO/03
Storia dell'integrazione europeaM-STO/04
Storia dell'Italia contemporaneaM-STO/04
Storia dell'Italia medievaleM-STO/01
Storia e critica del cinemaL-ART/06
Storia e documentazione della modaM-STO/04
Storia e filosofia della psicologiaM-PSI/01
Storia economica e sociale del MedioevoM-STO/01
Storia internazionale del mondo modernoM-STO/02
Storia medievaleM-STO/01
Storia modernaM-STO/02
Storia sociale dello spettacoloM-STO/04
Teoria della letteraturaL-FIL-LET/14
Teoria e analisi del linguaggio cinematograficoL-ART/06
Teoria e tecnica traduzione franceseL-LIN/04
Teoria e tecnica traduzione ingleseL-LIN/12
Teoria e tecnica traduzione russaL-LIN/21
Teoria e tecnica traduzione scandinavaL-LIN/15
Teoria e tecnica traduzione spagnolaL-LIN/07
Teoria e tecnica traduzione tedescaL-LIN/14
Teorie della rappresentazione e dell'immagineM-FIL/04
Teorie e culture della pubblicitàL-ART/06
Teorie e tecniche della comunicazione giornalisticaSPS/08
Teorie e tecniche della comunicazione pubblicitaria e della promozione d'immagineSPS/08
Teorie e tecniche della comunicazione radio-televisivaSPS/08
Teorie e tecniche della comunicazione WebSPS/08
World EnglishesL-LIN/12
Lo studente dovrà inoltre acquisire:

- 3 CFU in attività di laboratorio. I Laboratori sono corsi di breve durata, con un numero ristretto di partecipanti e specifiche norme di iscrizione, che erogano 3 CFU ciascuno. Gli studenti di Lingue e letterature europee ed extraeuropee possono accedere a tutti i laboratori proposti dalla Facoltà di Studi Umanistici, purché dispongano degli eventuali prerequisiti indicati da ognuno.

- 9 CFU a scelta libera

In merito ai 9 CFU che lo studente ha a disposizione per la scelta libera si precisa che essi possono essere destinati ad un qualsiasi insegnamento liberamente scelto tra tutti quelli offerti dai vari Corsi di Laurea o Laurea Magistrale della Facoltà di Studi Umanistici. In alternativa, è possibile destinare questi CFU liberi a incrementare a 9 CFU gli esami da 6, laddove previsto dal singolo corso, e fino ad un massimo di 9 CFU per insegnamento.
E' obbligatorio il superamento del primo esame di lingua prima di poter sostenere una eventuale seconda annualità.
Prima di accedere alla prova finale lo studente dovrà avere presentato almeno una volta il piano di studi individuale. Eventuali scostamenti da un piano di studi conforme a quanto indicato sopra (per un massimo di 27 CFU) saranno utilizzati a discrezione delle apposite commissioni in caso di trasferimenti da altri corsi di Laurea e Atenei.
Potranno inoltre essere richiesti, solo in casi eccezionali e per comprovate ragioni di opportunità scientifica o didattica, alle commissioni che ne valuteranno di volta in volta la congruità con il percorso formativo.


La prova finale, cui sono attribuiti 30 CFU, è costituita dalla presentazione e discussione di uno studio scritto, approfondito, originale e ben argomentato, la cui stesura sarà seguita da un docente con funzioni di relatore, e da uno con funzioni di controrelatore. L'argomento della tesi può riferirsi anche a una disciplina non appartenente alle lingue e letterature di specializzazione, purché se ne sia sostenuto il relativo esame durante il biennio magistrale e il lavoro sia coerente con il percorso formativo intrapreso, valutazione che spetta al relatore. In tal caso, è obbligatorio designare un controrelatore tra i docenti delle lingue e delle letterature di specializzazione. La tesi può eventualmente anche essere redatta in lingua straniera, previo accordo con il relatore.
 
Attività conclusive
Prova finale30
 Totale CFU obbligatori 30