Cerca insegnamenti o docenti



Storia dell'architettura - [A-Z]
History of architecture - [A-Z]

Stampa pagina

ALESSANDRO BRODINI , responsabile dell'insegnamento

CdL in STORIA E CRITICA DELL'ARTE (Classe LM-89) Immatricolati dall'a.a. 2016/2017 - Laurea Magistrale - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • ICAR/18 - Storia dell'architettura
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso intende fornire agli studenti le conoscenze di base del linguaggio architettonico elaborato dai principali architetti che hanno operato in Italia nel Rinascimento. La lettura e l'analisi delle principali architetture costruite, così come di alcune solo progettate, e della trattatistica saranno inserite nel più ampio quadro delle vicende architettoniche del Quattrocento e del Cinquecento, per metterne in evidenza alcuni aspetti fondamentali come: la ricezione del repertorio formale dell'architettura classica, l'uso dei modelli e delle fonti, le principali tecniche costruttive, la figura dell'architetto e il suo rapporto con la committenza.
L'unità didattica C costituisce un approfondimento relativo al disegno di architettura e alla sua evoluzione durante i due secoli oggetto del corso. Saranno prese in esame le principali tecniche, le convenzioni rappresentative e le funzioni dei disegni prodotti dai più importanti architetti del Rinascimento italiano

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: Nel corso del colloquio d’esame lo studente dovrà dimostrare la conoscenza dei temi trattati durante le lezioni, nonché dei testi indicati nella bibliografia. Lo studente che intende conseguire 6 crediti può scegliere due unità didattiche; la terza unità consente di ottenere gli ulteriori 3 crediti.

Organizzazione della didattica

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:ICAR/18 - Storia dell'architettura - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:ICAR/18 - Storia dell'architettura - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:ICAR/18 - Storia dell'architettura - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Docenti

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
ALESSANDRO BRODINI , responsabile dell'insegnamento
PAOLO PIVARicevimenti fino a dicembre 2018: mercoledì, ore 15-18. Il ricevimento del 31 ottobre è annullato.Dipartimento di Storia delle Arti - Via Noto (Ripamonti) 6.

Programma d'esame

Argomento del corso: Storia dell’architettura

Il corso si articola in tre unità didattiche:
A. L’architettura del Medioevo
B. Architetti e architetture del Rinascimento: il Quattrocento
C. Architetti e architetture del Rinascimento: il Cinquecento

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
L’architettura del Medioevo
1. C. Tosco, L’architettura medievale in Italia. 600-1200, Bologna, Il Mulino 2016.

UNITA DIDATTICA B
Architetti e architetture del Rinascimento: il Quattrocento
1. C.L. Frommel, Architettura del Rinascimento italiano, Milano-Ginevra, Skira 2007
le pagine relative al Quattrocento, cioè pp. 17-158.
2. Storia dell’architettura italiana. Il Quattrocento, a cura di F.P. Fiore, Milano, Electa 1998
i seguenti capitoli:
A. Bruschi, Brunelleschi e la nuova architettura fiorentina, pp. 38-113.
H. Burns, Leon Battista Alberti, pp. 114-165.
L. Giordano, Milano e l’Italia nord-occidentale, pp. 166-199.
N. Adams, Pienza, pp. 314-329.

UNITÀ DIDATTICA C
Architetti e architetture del Rinascimento: il Cinquecento
1. W. Lotz, Architettura in Italia 1500-1600, ed. it., a cura di D. Howard, Milano, RCS Libri 1997 (1° ed.).
2. Storia dell’architettura italiana. Il primo Cinquecento, a cura di A. Bruschi, Milano, Electa 2002
i seguenti capitoli:
A. Bruschi, L’architettura a Roma negli ultimi anni del pontificato di Alessandro VI Borgia (1492-1503) e l’edilizia del primo Cinquecento, pp. 34-75.
F.P. Fiore, Roma, le diverse maniere, pp. 132-159.
A. Bruschi, Roma dal Sacco al tempo di Paolo III (1527-1570), pp. 160-207.
C. Elam, Firenze 1500-1550, pp. 208-239.
H. Burns, “Da naturale inclinatione guidato”: il primo decennio di attività di Palladio architetto, pp. 372-413.

3. Storia dell’architettura italiana. Il secondo Cinquecento, a cura di C. Conforti e R. Tuttle, Milano, Electa 2001
i seguenti capitoli:
C. Conforti, Roma: architettura e città, pp. 26-65.
F. Bellini, I grandi cantieri: Campidoglio, San Pietro, Studium Urbis, pp. 66-93.
S. Della Torre, Milano: le due città, pp. 372-389.
D. Battilotti, Le chiese di Palladio, pp. 436-453.
D. Battilotti, La terraferma veneta e l’opera di Palladio, pp. 454-481

Ulteriori indicazioni bibliografiche, per l’approfondimento di ciascun modulo, saranno fornite durante il corso.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A

1. A. Bruschi, Introduzione alla storia dell’architettura. Considerazioni sul metodo e sulla storia degli studi, Milano, Mondadori 2009.
2. C. Tosco, L’architettura medievale in Italia. 600-1200, Bologna, Il Mulino 2016

UNITÀ DIDATTICA B
1. C.L. Frommel, Architettura del Rinascimento italiano, Milano-Ginevra, Skira 2007
le pagine relative al Quattrocento, cioè pp. 17-158.
2. Storia dell’architettura italiana. Il Quattrocento, a cura di F.P. Fiore, Milano, Electa 1998
i seguenti capitoli:
A. Bruschi, Brunelleschi e la nuova architettura fiorentina, pp. 38-113.
H. Burns, Leon Battista Alberti, pp. 114-165.
L. Giordano, Milano e l’Italia nord-occidentale, pp. 166-199.
F.P. Fiore, Siena e Urbino, pp. 272-313.
N. Adams, Pienza, pp. 314-329.

UNITÀ DIDATTICA C
1. W. Lotz, Architettura in Italia 1500-1600, ed. it., a cura di D. Howard, Milano, RCS Libri 1997 (1° ed.).
2. Storia dell’architettura italiana. Il primo Cinquecento, a cura di A. Bruschi, Milano, Electa 2002
i seguenti capitoli:
A. Bruschi, L’architettura a Roma negli ultimi anni del pontificato di Alessandro VI Borgia (1492-1503) e l’edilizia del primo Cinquecento, pp. 34-75.
F.P. Fiore, Roma, le diverse maniere, pp. 132-159.
A. Bruschi, Roma dal Sacco al tempo di Paolo III (1527-1570), pp. 160-207.
C. Elam, Firenze 1500-1550, pp. 208-239.
H. Burns, “Da naturale inclinatione guidato”: il primo decennio di attività di Palladio architetto, pp. 372-413.
3. Storia dell’architettura italiana. Il secondo Cinquecento, a cura di C. Conforti e R. Tuttle, Milano, Electa 2001
i seguenti capitoli:
C. Conforti, Roma: architettura e città, pp. 26-65.
F. Bellini, I grandi cantieri: Campidoglio, San Pietro, Studium Urbis, pp. 66-93.
R. Tuttle, Jacopo Barozzi da Vignola a Roma e nello Stato, pp. 108-129.
S. Della Torre, Milano: le due città, pp. 372-389.
D. Battilotti, Le chiese di Palladio, pp. 436-453.
D. Battilotti, La terraferma veneta e l’opera di Palladio, pp. 454-481.
4. Un volume a scelta tra:
J. Ackerman, Palladio, Torino, Einaudi 1972 (1° ed.).
J. Ackerman, L’architettura di Michelangelo, Torino, Einaudi 1968 (1° ed.).
H. Bredekamp, La fabbrica di San Pietro. Il principio della distruzione produttiva, Torino, Einaudi 2005.
E. Forssman, Dorico, ionico, corinzio nell’architettura del Rinascimento, Roma-Bari, Laterza1973 (1° ed.).
R. Wittkover, Principi architettonici nell’età dell’Umanesimo, Torino, Einaudi 1964 (1° ed.).

OBIETTIVI DEL CORSO
Il corso intende fornire agli studenti le conoscenze di base del linguaggio architettonico elaborato durante i secoli del Medioevo e del Rinascimento.
Nei moduli B e C, la lettura e l’analisi delle principali architetture costruite, così come di alcune solo progettate, e della trattatistica saranno inserite nel più ampio quadro delle vicende architettoniche del Quattrocento e del Cinquecento, per metterne in evidenza alcuni aspetti fondamentali come: la ricezione del repertorio formale dell’architettura classica, l’uso dei modelli e delle fonti, le principali tecniche costruttive, la figura dell’architetto e il suo rapporto con la committenza.

05/10/2016