Cerca insegnamenti o docenti



Letteratura italiana - (M-Z)
Italian literature - [A-Z]

Stampa pagina

WILLIAM SPAGGIARI , responsabile dell'insegnamento

CdL in STORIA (Classe L-42) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorio
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Lo studente dovrà essere in grado di esprimersi con correttezza nell'esposizione orale e scritta. Dovrà inoltre dimostrare capacità di comprensione e di analisi del testo letterario e una buona conoscenza di aspetti, questioni, linee di sviluppo della letteratura italiana dall'età di Dante all'Ottocento (con particolare riferimento agli argomenti in programma), sullo sfondo del contesto storico-culturale e delle peculiarità della storia letteraria e linguistica italiana (generi, temi, autori, opere).

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Scritto preliminare + orale. L’esame consiste in una prova scritta preliminare e in una colloquio, entrambi obbligatori.
Con la prova scritta si intende accertare l’acquisizione e la comprensione degli argomenti affrontati nelle unità didattiche A e B. La prova si potrà sostenere in una delle tre sessioni dell’a. a. 2016-2017 (maggio, settembre, gennaio; la validità del corso è annuale). La prova verrà valutata autonomamente (ottimo, buono, discreto, sufficiente, insufficiente) e sarà considerata parte integrante dell’esame finale. Lo studente la cui prova scritta abbia avuto una valutazione negativa potrà, a sua scelta, ripetere la prova scritta oppure presentarsi all’orale; in quest’ultimo caso, il colloquio verterà anche sulla materia delle unità didattiche A e B. Se la prova non risulterà sufficiente, lo studente ripeterà scritto e orale in una successiva sessione.
Il colloquio (una volta superata la prova scritta) accerterà la conoscenza degli argomenti dell’unità didattica C, e si svolgerà nei giorni d’appello stabiliti dal calendario dell’a. a. 2016-2017.
La votazione finale risulterà dalla media ponderata fra prova scritta e colloquio.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
WILLIAM SPAGGIARI , responsabile dell'insegnamentomercoledì ore 12.30-14.00 e 15.30-17.00Dipartimento di studi letterari, filologici e linguistici (Sezione di Filologia moderna)

Programma d'esame

Argomento del corso: La civiltà letteraria italiana: percorsi testuali e storico-critici

Il corso si articola in due sezioni.
La prima (unità didattiche A e B), di carattere istituzionale, intende illustrare l’esperienza intellettuale e le opere principali di autori fra il Trecento e l’Ottocento. I testi esaminati nel corso delle lezioni sono raccolti in un volume (Materiali per il corso di Letteratura italiana), disponibile presso la Libreria Cortina (via Festa del Perdono) dall’inizio del corso (secondo semestre).

UNITÀ DIDATTICA A: Dal Trecento al Cinquecento: percorsi testuali (20 ore, 3 cfu)
UNITÀ DIDATTICA B: Dal Seicento all’Ottocento: percorsi testuali (20 ore, 3 cfu)
UNITÀ DIDATTICA C: Il Canzoniere di Francesco Petrarca (20 ore, 3 cfu)

OBIETTIVI
Lo studente dovrà essere in grado di esprimersi con chiarezza e correttezza nell’esposizione orale e scritta. Dovrà inoltre dimostrare capacità di comprensione e di analisi del testo letterario e una buona conoscenza di aspetti, questioni, linee di sviluppo della letteratura italiana dall’età di Dante all’Ottocento, sullo sfondo del contesto storico-culturale e delle peculiarità della storia letteraria e linguistica italiana.

Per la preparazione delle unità didattiche A e B è richiesto lo studio dei seguenti volumi:
1. Il volume (sopra citato) edito dalla Libreria Cortina, comprendente i testi che saranno illustrati a lezione.
2. Un manuale di storia letteraria. La scelta è del tutto libera e autonoma. A puro titolo indicativo si segnalano: Giulio Ferroni, Profilo storico della letteratura italiana, Torino, Einaudi, 1992 (o successive edizioni, anche presso altri editori); Gian Mario Anselmi, Profilo storico della letteratura italiana, Firenze, Sansoni, 2001; Mario Pozzi-Enrico Mattioda, Introduzione alla letteratura italiana, Torino, Utet, 2002; Vittorio Roda, Manuale di italianistica, Bologna, Bononia University Press, 2005; Carlo Vecce, Piccola storia della letteratura italiana, Napoli, Liguori, 2009; Alberto Asor Rosa, Breve storia della letteratura italiana, Torino, Einaudi, 2013.

Per la preparazione dell’unità didattica C è richiesto lo studio di:
1. Francesco Petrarca, Canzoniere, in un’edizione a scelta fra le seguenti (si indicano le più recenti e/o più agevolmente reperibili): a cura di Marco Santagata, Milano, Mondadori, 2004 (nuova ed. aggiornata); a cura di Ugo Dotti, Roma, Donzelli, 2004; a cura di Rosanna Bettarini, Torino, Einaudi, 2005; a cura di Sabrina Stroppa, Torino, Einaudi, 2011 (20162); a cura di Paola Vecchi Galli, Milano, Rizzoli, 2012; a cura di Ugo Dotti (comprende anche il saggio di Ugo Foscolo Sopra la poesia del Petrarca, del 1823, e le note al Canzoniere di Giacomo Leopardi, del 1826), Milano, Feltrinelli, 1979 (ultima ed. 2015). Sono ammesse anche altre edizioni, purché integrali.
Elenco dei testi del Canzoniere di Petrarca che costituiscono materia di esame
1 “Voi ch’ascoltate in rime sparse il suono”
3 “Era il giorno ch’al sol si scoloraro”
16 “Movesi il vecchierel canuto et biancho”
28 “O aspectata in ciel beata et bella”
35 “Solo et pensoso i più deserti campi”
53 “Spirto gentil, che quelle membra reggi”
61 “Benedetto sia ’l giorno, e ’l mese, et l’anno”
62 “Padre del ciel, dopo i perduti giorni”
63 “Volgendo gli occhi al mio novo colore”
81 “Io son sì stanco sotto ’l fascio antico”
90 “Erano i capei d’oro a l’aura sparsi”
92 “Piangete, donne, et con voi pianga Amore”
106 “Nova angeletta sovra l’ale accorta”
114 “De l’empia Babilonia, ond’è fuggita”
126 “Chiare, fresche et dolci acque”
128 “Italia mia, benché ’l parlar sia indarno”
129 “Di pensier in pensier, di monte in monte”
134 “Pace non trovo, et non ò da far guerra”
136 “Fiamma dal ciel su le tue treccie piova”
137 “L’avara Babilonia à colmo il sacco”
189 “Passa la nave mia colma d’oblio”
234 “O cameretta che già fosti un porto”
272 “La vita fugge, et non s’arresta una hora”
302 “Levòmmi il mio penser in parte ov’era”
310 “Zephiro torna, e ’l bel tempo rimena”
311 “Quel rosignuol, che sì soave piagne”
312 “Né per sereno ciel ir vaghe stelle”
366 “Vergine bella, che, di sol vestita”
2. Un contributo critico, a scelta fra i seguenti: Marco Ariani, Petrarca, Roma, Salerno, 1999; Ugo Dotti, Vita di Petrarca, Roma-Bari, Laterza, 2004; Ernest Hatch Wilkins, Vita del Petrarca, Milano, Feltrinelli, 2012 (sono ammessi anche altri contributi, purché concordati col docente).

Queste indicazioni valgono per gli studenti frequentanti e per quelli non frequentanti.

22/05/2017