Cerca insegnamenti o docenti



Economia politica - [A-Z]
Political economics - [A-Z]

Stampa pagina

GIULIO SAPELLI , responsabile dell'insegnamento

CdL in STORIA (Classe L-42) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • SECS-P/01 - Economia politica
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il cammino della cooperazione, lungo quasi due secoli, si è accompagnato all'evoluzione di un pensiero cooperativo vivace e variegato che si è nutrito dell'aspirazione alla solidarietà tra gli uomini e alla costruzione di una società più giusta ed equa. Il corso si propone di analizzare la teoria dell'impresa cooperativa e il contributo che a tale pensiero hanno dato gli utopisti della prima metà dell'Ottocento, da Fourier a Owen, grandi intellettuali e dirigenti cooperativi di inizio Novecento come Charles Gide e Antonio Vergnanini, fino ad arrivare alle elaborazioni della seconda metà del Novecento che si sono misurate con i profondi mutamenti della società e del mercato intervenuti dopo la fine della Seconda guerra mondiale.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame L'esame consiste in un colloquio di verifica della comprensione degli argomenti teorico-economici di tutto il programma del corso.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:SECS-P/01 - Economia politica - Crediti: 6
Attività didattiche previste

Lezioni: 40 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:SECS-P/01 - Economia politica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:SECS-P/01 - Economia politica - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GIULIO SAPELLI , responsabile dell'insegnamentosolo su appuntamento scrivendo a veronica.ronchi@unimi.itStudio A7 - settore A - 2 piano - sottotetto.

Programma d'esame

Argomento del corso: Per una teoria dell’impresa

PROGRAMMA FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
LA TEORIA DELL’IMPRESA
UNITÀ DIDATTICA B
GOVERNANCE, ASSETTI PROPRIETARI ED EVOLUZIONE STORICA DEL SOGGETTO IMPRESA

Programma per studenti FREQUENTANTI (6 CFU):
H. Landreth, D.C. Colander, Storia del pensiero economico, Bologna, Il Mulino, 1996, limitatamente alla Parte seconda: Il pensiero economico classico, Malthus e Marx. 3. Adam Smith. - 4. Ricardo e Malthus. - 5. John Stuart Mill e il declino dell'economia politica classica. - 6. Karl Marx. - Parte terza: Il pensiero economico neoclassico. 7. Jevons, Menger e i fondatori austriaci dall'analisi marginalista. - 9. Walras e la teoria dell'equilibrio economico generale. - 10. Alfred Marshall e l'economia neoclassica. - Parta quarta: Il pensiero economico eterodosso. 11. I primi critici dell'economia neoclassica. - Parte quinta: gli sviluppi recenti del pensiero economico. 14. Lo sviluppo della moderna teoria microeconomica
Giulio Sapelli, L' impresa come soggetto storico, Vol 1 (in ebook parte 1 e 2): 1 - Introduzione | 2 - La direzione d'impresa, la competizione, la sovranità , Edizioni goWare, 2016

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A
LA TEORIA DELL’IMPRESA
UNITÀ DIDATTICA B
GOVERNANCE, ASSETTI PROPRIETARI ED EVOLUZIONE STORICA DEL SOGGETTO IMPRESA

Programma per studenti NON FREQUENTANTI (6 CFU):
H. Landreth, D.C. Colander, Storia del pensiero economico, Bologna, Il Mulino, 1996 per intero
Giulio Sapelli, L' impresa come soggetto storico, Vol 1 (in ebook parte 1 e 2): 1 - Introduzione | 2 - La direzione d'impresa, la competizione, la sovranità , Edizioni goWare, 2016

Non si forniscono via email le informazioni che possono essere tratte da questo programma.

OBIETTIVI
Il corso propone una definizione dell’impresa capitalistica diversa da quella riduzionistica dell’economia neoclassica, da sempre prevalente. Si propone qui una nuova teoria dell’impresa come costrutto sociale, che è insieme un soggetto storico e un’istituzione delle moderne poliarchie. Soggetto storico perché essa muta nel tempo con il mutare delle proprietà e del management. Istituzione perché contribuisce con il solo suo porsi e con il suo comportamento strategico a definire l’assetto delle poliarchie. L’approccio interdisciplinare, quindi, dall’economia classica all’antropologia e alla sociologia generale e dell’organizzazione è essenziale per elaborare tale nuova definizione.

03/08/2016