Cerca insegnamenti o docenti



Storia e critica del cinema - (A-F, prof. De Berti)
History and criticism of the cinema - [A-Z]

Stampa pagina

RAFFAELE DE BERTI , responsabile dell'insegnamento

CdL in STORIA (Classe L-42) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso ha lo scopo di far acquisire allo studente con i primi due moduli le conoscenze di base della storia del cinema. Nel terzo modulo si focalizzerà l'attenzione sul cinema americano contemporaneo di cui verranno analizzati approfonditamente alcuni film esemplari delle diverse tendenze.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare l’acquisizione delle conoscenze di base relative alla periodizzazione storica del cinema e al linguaggio cinematografico

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/06 - Cinema, fotografia e televisione - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
RAFFAELE DE BERTI , responsabile dell'insegnamentoProssimi ricevimenti 25 giugno ( 9-12), lunedì 2 luglio (14-17), Mercoledì 11 luglio ( 14-17), Lunedì 16 luglio (9-12), Martedì 24 luglio (9-12)sede di via Noto 6 nel suo studio.

Programma d'esame

Argomento del corso: Elementi di storia del cinema. Sophisticated comedy e cinema déco: un genere e due declinazioni: Hollywood e l’Italia degli anni trenta

Il corso ha lo scopo di far acquisire allo studente con i primi due moduli le conoscenze di base della storia del cinema. Nel terzo modulo si focalizzerà l’attenzione sul cinema degli anni Trenta, di cui verrà presa in esame il genere della commedia per mettere a confronto due diverse modalità produttive e stilistiche: quella italiana e quella statunitense.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI

Il corso è rivolto agli studenti il cui cognome è compreso tra la lettera A e la lettera F. Non sono ammesse deroghe in quanto i due corsi di storia e critica del cinema si svolgono nello stesso orario

Validità del programma
È possibile sostenere l’esame presentando questo programma fino al mese di dicembre 2019 compreso.

UNITÀ DIDATTICA A: Dalla nascita del cinematografo all’avvento del sonoro

- S. Dagna, C. Formenti, M. Giori, T. Subini, Corso introduttivo allo studio della storia del cinema, Milano, Libraccio Editore, 2015, 2° edizione. I seguenti capitoli con le relative schede di approfondimento: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9.
- Un volume a scelta tra Silvio Alovisio, Cabiria (Pastrone,1914). Lo spettacolo della storia, Milano, Mimesis, 2014; Stella Dagna, Ma l’amor mio non muore! (Caserini, 1913), Milano, Mimesis, 2014

Quattro film tra i seguenti (uno per ogni punto):
• The Great Train Robbery (La grande rapina al treno, 1903, E. Porter, contenuto in Antologia delle origini).
• Cabiria (1914, Pastrone) o Ma l’amor mio non muore! (1913, Caserini) in relazione al libro scelto
• La corazzata Potëmkin (1925, Ejzen¨tein)
• Das Cabinet des Dr. Caligari (Il gabinetto del dottor Caligari,1920, Wiene), Nosferatu (1922, Murnau), Meteropolis (1927, Lang) oppure Eldorado (1921, L’Herbier) o La roue (1923, Gance)

UNITÀ DIDATTICA B: Dal cinema classico americano alla New Hollywood

- S. Dagna, C. Formenti, M. Giori, T. Subini, Corso introduttivo allo studio della storia del cinema, Milano, Libraccio Editore, 2015, 2° edizione. I seguenti capitoli con le relative schede di approfondimento: 10, 11, 12, 13, 14.

- Un volume a scelta tra: Mariapia Comand, Dino Risi: Il sorpasso, Torino, Lindau, 2007; Stefania Parigi, Paisà: analisi del film, Venezia, Marsilio, 2005 (con relativa visione del film); Michel Marie, La nouvelle vague, Torino, Lindau, 2006 (o edizioni precedenti); Stefania Parigi, Il neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra, Venezia, Marsilio, 2014; Laura Mulvey, Citizen Kane, London, British Film Institute, 1992.

Quattro film tra i seguenti (uno per ogni punto):
• Citizen Kane (Quarto potere, 1941, O. Welles).
• Paisà (1946, R. Rossellini) o Ladri di biciclette (1948, V. De Sica).
• A bout de souffle (Fino all’ultimo respiro,1960, J.-L. Godard).
• The Graduate (1967, Nichols), Gangster Story (1967, Penn), Easy Rider (1969, Hopper) o Star Wars (1977, Lucas, successivamente rinominato Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza)


UNITÀ DIDATTICA C: La commedia negli anni Trenta

- D. Bruni, Commedia anni Trenta, Milano, Il castoro, 2013.
- R. De Berti (a cura di), Sophisticated comedy e cinema déco: Un genere e due
declinazioni: Hollywood e l’Italia degli anni Trenta, dispensa CUEM, 2007 (disponibile e
scaricabile sulla piattaforma http//ariel.unimi.it alla pagina del corso di Storia e critica del cinema ( A-F))

Quattro film a scelta tra i seguenti:
•Gli uomini che mascalzoni (1932, M. Camerini)
•Tempo massimo (1934, di M. Mattoli)
•La contessa di Parma (1937, di A. Blasetti)
•Trouble in Paradise (Mancia competente, 1932, di E. Lubitch)
•It Happened One Night (Accadde una notte, 1934, di F. Capra)
•Bringing Up Baby (Susanna, 1938, di H. Hawks)

UNITÀ DIDATTICA D (se prevista perché corso da 12 cfu)

Per l’eventuale raggiungimento dei 12 CFU (per i soli studenti iscritti in anni accademici precedenti al 2008/2009 al corso di laurea in Beni culturali, curriculum D in Storia e conservazione dei beni teatrali, cinematografici e televisivi) un volume a scelta tra:
- David Bruni, Roberto Rossellini. Roma città aperta, Torino, Lindau, 2006 (e relativa visione del film stesso).
- Mauro Giori, Luchino Visconti. Rocco e i suoi fratelli, Lindau, Torino 2011 (e relativa visione del film).
Lo stesso programma è valido per eventuali quadriennalisti del vecchio ordinamento.


PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI

UNITÀ DIDATTICA A: Dalla nascita del cinematografo all’avvento del sonoro

- S. Dagna, C. Formenti, M. Giori, T. Subini, Corso introduttivo allo studio della storia del cinema, Milano, Libraccio Editore, 2015, 2° edizione. I seguenti capitoli con le relative schede di approfondimento: 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 15, nonché la scheda IV.
- Un volume a scelta tra Silvio Alovisio, Cabiria (Pastrone, 1914). Lo spettacolo della storia, Milano, Mimesis, 2014; Stella Dagna, Ma l’amor mio non muore! (Caserini, 1913), Milano, Mimesis, 2014.

Quattro film tra i seguenti (uno per ogni punto):
• The Great Train Robbery (La grande rapina al treno, 1903, E. Porter, contenuto in Antologia delle origini).
• Cabiria (1914, Pastrone) o Ma l’amor mio non muore! (1913, Caserini) in relazione al libro scelto
• La corazzata Potëmkin (1925, Ejzen¨tein)
• Das Cabinet des Dr. Caligari (Il gabinetto del dottor Caligari,1920, Wiene), Nosferatu (1922, Murnau), Meteropolis (1927, Lang) oppure Eldorado (1921, L’Herbier) o La roue (1923, Gance)

UNITÀ DIDATTICA B: Dal cinema classico americano alla New Hollywood

- S. Dagna, C. Formenti, M. Giori, T. Subini, Corso introduttivo allo studio della storia del cinema, Milano, Libraccio Editore, 2015, 2° edizione. I seguenti capitoli con le relative schede di approfondimento: 10, 11, 12, 13, 14.

- Due volumi a scelta tra: Mariapia Comand, Dino Risi: Il sorpasso, Torino, Lindau, 2007; Stefania Parigi, Paisà: analisi del film, Venezia, Marsilio, 2005 (con relativa visione del film); Michel Marie, La nouvelle vague, Torino, Lindau, 2006 (o edizioni precedenti); Stefania Parigi, Il neorealismo. Il nuovo cinema del dopoguerra, Venezia, Marsilio, 2014; Laura Mulvey, Citizen Kane, London, British Film Institute, 1992.

Quattro film tra i seguenti (uno per ogni punto):
• Citizen Kane (Quarto potere, 1941, O. Welles).
• Paisà (1946, R. Rossellini) o Ladri di biciclette (1948, V. De Sica).
• A bout de souffle (Fino all’ultimo respiro,1960, J.-L. Godard).
• The Graduate (1967, Nichols), Gangster Story (1967, Penn), Easy Rider (1969, Hopper) o Star Wars (1977, Lucas, successivamente rinominato Star Wars: Episodio IV – Una nuova speranza)


UNITÀ DIDATTICA C: La commedia negli anni Trenta

- D. Bruni, Commedia anni Trenta, Milano, Il castoro, 2013.
- R. De Berti (a cura di), Sophisticated comedy e cinema déco: Un genere e due
declinazioni: Hollywood e l’Italia degli anni Trenta, dispensa CUEM, 2007 (disponibile e
scaricabile sulla piattaforma http//ariel.unimi.it)
-S. Tisano (a cura di), Attori milanesi in scena. Milly, Tino Scotti e Walter Chiari, Milano,
Mimesis, 2016.

Quattro film a scelta tra i seguenti:
•Gli uomini che mascalzoni (1932, M. Camerini)
•Tempo massimo (1934, di M. Mattoli)
•La contessa di Parma (1937, di A. Blasetti)
•It Happened One Night (Accadde una notte, 1934, di F. Capra)
•Bringing Up Baby (Susanna, 1938, di H. Hawks)
•Trouble in Paradise (Mancia competente, 1932, di E. Lubitch)

UNITÀ DIDATTICA D (se prevista perché corso da 12 cfu)

Per l’eventuale raggiungimento dei 12 CFU (per i soli studenti iscritti in anni accademici precedenti al 2008/2009 al corso di laurea in Beni culturali, curriculum D in Storia e conservazione dei beni teatrali, cinematografici e televisivi) un volume a scelta tra:
- David Bruni, Roberto Rossellini. Roma città aperta, Torino, Lindau, 2006 (e relativa visione del film stesso).
- Mauro Giori, Luchino Visconti. Rocco e i suoi fratelli, Lindau, Torino 2011 (e relativa visione del film).
Lo stesso programma è valido per eventuali quadriennalisti del vecchio ordinamento.

02/08/2016