Cerca insegnamenti o docenti



Letteratura inglese 1 - [P-Z]
English literature 1 - [A-Z]

Stampa pagina

CAROLINE PATEY , responsabile dell'insegnamento

CdL in LINGUE E LETTERATURE STRANIERE (Classe L-11) Immatricolati dall'a.a. 2016/2017 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-LIN/10 - Letteratura inglese
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Prerequisiti e modalità d'esame , con riferimento ai descrittori 1 e 2
Orale: l’esame consisterà in un colloquio orale valutato in trentesimi e sarà suddiviso in tre parti:
1) accertamento delle conoscenze storico-letterarie in riferimento al periodo (1485-1714);
2) contestualizzazione di opere e autori oggetto di ciascun modulo e istituzione di collegamenti fra gli stessi;
3) analisi del testo e commento critico. Per quest’ultima parte verrà valutata la padronanza degli strumenti d’analisi e la competenza linguistica in italiano e inglese.

Organizzazione della didattica

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/10 - Letteratura inglese - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/10 - Letteratura inglese - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-LIN/10 - Letteratura inglese - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
CAROLINE PATEY , responsabile dell'insegnamentoProssimi ricevimenti: Martedì 30 gennaio, ore 11.30; martedì 6 febbraio, ore 12.00.Studio della docente, piazza S. Alessandro
SARA SULLAM5 settembre ore 11. Durante il primo semestre la dott.ssa Sullam sarà in Inghilterra per motivi di ricerca. Per i ricevimenti consultare il Chi e Dove o scrivere una mail alla docentestudio prof. Patey, piazza S. Alessandro 1
SARA SULLAM5 settembre ore 11. Durante il primo semestre la dott.ssa Sullam sarà in Inghilterra per motivi di ricerca. Per i ricevimenti consultare il Chi e Dove o scrivere una mail alla docentestudio prof. Patey, piazza S. Alessandro 1

Programma d'esame

Argomento del corso: Un’isola di molti luoghi, molti volti e nuovi linguaggi: itinerari nella letteratura inglese tra Cinquecento e Settecento.

L'Insegnamento sviluppa crediti sui seguenti settori scientifico disciplinari 9 cfu L-LIN/10 (9 cfu)

Unita' didattica A (Prof. Patey) 3 cfu L-LIN/10 (3 cfu)
Unita' didattica B (Prof. Sullam) 3 cfu L-LIN/10 (3 cfu)
Unita' didattica C (Prof. Sullam) 3 cfu L-LIN/10 (3 cfu)

Informazioni sul programma

Il corso si propone di introdurre gli studenti di primo anno alle linee di sviluppo più significative della civiltà letteraria inglese dall’insediamento della monarchia dei Tudor al regno della regina Anna.
Il modulo A fornirà le coordinate storico-geografiche necessarie a comprendere gli snodi principali della letteratura e della cultura inglese moderna per come si configurano nel periodo 1485-1714. Si rifletterà sulle diverse forme della trasposizione letteraria degli eventi storici più salienti e sulla formazione della mappa dell’immaginario letterario tra città, campagna e prime colonie..
Il modulo B sarà dedicato, monograficamente, alla lettura integrale e al commento analitico dell’Otello di Shakespeare.
Il modulo C si concentrerà su modi, generi e forme della comunicazione e produzione letteraria nel periodo 1485-1714. Si seguiranno i diversi generi letterari nella loro evoluzione sia a partire dal contatto con le letterature europee, sia nei caratteri di novità introdotti dalla diffusione di testi in prosa. Particolare attenzione verrà data alla metodologia di analisi dei testi poetici e narrativi in programma

Il corso si svolgerà parte in italiano (25%) e parte in inglese (75%).

PROGRAMMA FREQUENTANTI

Indicazioni bibliografiche generali
The Norton Anthology of English Literature. Sono accettate settima, ottava, e nona edizione (ed eventuali successive).
1. Contiene tutti i testi in programma per i quali è stata operata una selezione
2. Offre il supporto critico utile per affrontare lo studio del contesto storico-culturale cinque e seicentesco. In particolare è richiesto lo studio delle seguenti introduzioni ai periodi:
- The Sixteenth Century (1485-1603): Introduction and Timeline
- The Early Seventeenth Century (1603-1660): Introduction and Timeline
- The Restoration and the Eighteenth Century (1660-1785): Introduction and Timeline
- Il saggio “Literary Terminology” che si trova in fondo al volume. Nell’ottava edizione della Norton è posto in Appendice, p. A45; nella settima edizione si chiama “Poetic Forms and Literary Terminology” e si trova alle pp. 2838-2858.

La storia letteraria è oggetto d’esame (parte 1). Per la preparazione di questa parte si indicano i seguenti testi (lasciando la scelta allo studente):
P. Bertinetti, Breve storia della letteratura inglese, Einaudi, Torino 2004.
A. Cattaneo, A Short History of English Literature, vol. 1, Mondadori, Milano 2012
L’opera più completa di riferimento è Storia della civiltà letteraria inglese, a cura di Franco Marenco, UTET, 1996.

Per un’introduzione allo studio della letteratura inglese:
M. Canani, F. Chiappini, S. Sullam, Introduzione allo studio della letteratura inglese, Carocci, Roma 2017.

Tutti i testi sono disponibili presso la biblioteca di Anglistica.

TESTI CONSIGLIATI:
Anche gli studenti frequentanti, qualora ne sentissero il bisogno, sono invitati ad avvalersi del supporto critico indicato nel programma per studenti non frequentanti.

Ulteriori eventuali indicazioni bibliografiche verranno fornite sul sito del corso.

UNITÀ DIDATTICA A
Storia e geografia della letteratura inglese: dal quattrocento alla regno della regina Anna

W. Shakespeare, Enrico IV.I, edizione Garzanti, testo originale a fronte. Introduzione di Nemi D'Agostino. Presentazione, traduzione e note di Massimo Bacigalupo.
Elizabeth I, “Speech to the Troops at Tilbury” (NA)
Walter Raleigh, The discovery of the large, rich, and beautiful Empire of Guiana (NA)
J. Milton, da Areopagitica (NA)
S. Pepys, da Pepy’s Diary (brani scelti su Londra, forniti sul sito del corso)
C.Patey, Storie nella storia. Teatro e politica nell’Inghjlterra rinascimentale, Cuem, Milano 2000 (pagine caricate sul sito Ariel)
Ulteriori eventuali indicazioni bibliografiche verranno fornite sul sito del corso.

UNITÀ DIDATTICA B
Otello

W. Shakespeare, Otello, edizione Garzanti, Testo originale a fronte. Introduzione di Nemi D'Agostino. Prefazione, traduzione e note di Sergio Perosa
A. Marzola, Otello. Passioni, Mimesis, Milano 2015.
M. Canani, F. Chiappini, S. Sullam, Introduzione allo studio della letteratura inglese, Carocci, Roma 2017, cap. 5.

UNITÀ DIDATTICA C
Tradizione, traduzione, modernità: itinerari fra i generi letterari

La ballata: dal medioevo alla “news ballad” (testi forniti sul sito del corso)

Tradizione/traduzione
a) il sonetto
W. Shakespeare, dai Sonetti (“My Mistress Eyes are Nothing Like the Sun”; When to the Sessions of Sweet Silent Thought”, NA)
P. Sidney, Astrophil and Stella 72: “Desire, though thou my old companion art” (NA)
b) l’ode
A. Marvell, “An Horatian Ode upon Cromwell’s Return from Ireland” (NA)
c) l’elegia
J. Milton, “Lycidas” (NA)
d) il poema epico
J. Milton, da Paradise Lost, Book 1, vv. 1-75 (NA)

La poesia metafisica
J. Donne: “The Rising Sun”; “The Good Morrow” (NA)

Il romanzo:
D. Defoe, Moll Flanders (edizione Oxford World’s Classics)

Ulteriori eventuali indicazioni bibliografiche verranno fornite sul sito del corso.

M. Canani, F. Chiappini, S. Sullam, Introduzione allo studio della letteratura inglese, Carocci, Roma 2017 (capp. 1, 2. 3. 4)

PROGRAMMA NON FREQUENTANTI

Si indicano di seguito i testi necessari, oltre quelli indicati per i frequentanti, alla preparazione dell’esame per gli studenti non frequentanti.

UNITÀ DIDATTICA A
G. Melchiori, “Enrico IV, prima parte” in Shakespeare. Genesi e struttura delle opere, Laterza, Bari, 10-14.
Franca Rossi, Ancore e vele. Poesia, teatro e prosa in Inghilterra dal Cinquecento al primo Settecento, Milano, CUEM, 2007.

UNITÀ DIDATTICA C
A. Lombardo e E. Tarantino, Storia del teatro inglese. L’età di Shakespeare, Carocci, Roma 2001.

UNITÀ DIDATTICA B
M. Canani, F. Chiappini, S. Sullam, Introduzione allo studio della letteratura inglese, Carocci, Roma 2017.
Pagine rispettive ai sonetti di Shakespeare in programma in D. Calimani, Shakespeare. I sonetti della vergogna, Carocci, Roma 2009.

CONOSCENZE E COMPETENZE
Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado di delineare il quadro d’insieme, non privo di precisi riferimenti storico-geografici, in cui si sviluppa la civiltà letteraria inglese dal Rinascimento agli albori della modernità.
Allo studente sarà altresì richiesta la conoscenza delle coordinate di base del sistema letterario e delle sue trasformazione nel periodo in oggetto con particolare riferimento alla comunicazione e alla produzione letteraria.
Non da ultimo lo studente dovrà essere in grado di svolgere un’analisi dei testi in programma con particolare riferimento ai caratteri generali dei generi letterari, alle principali forme metriche della tradizione inglese e a nozioni base di narratologia.
Il modulo monografico su Otello permetterà di acquisire conoscenze di base sul teatro elisabettiano e sulla sua fortuna di ricezione fino alla contemporaneità.

ALTRE INFORMAZIONI PER GLI STUDENTI

Per sostenere l'esame è indispensabile:
- Presentarsi con tutti i testi letterari in programma.
- Presentarsi con tutti i testi letterari in inglese. La capacità di leggere e tradurre i testi in lingua originale è presupposto necessario per sostenere l’esame.

La partecipazione alle lezioni è vivamente consigliata. Coloro che fossero impossibilitati a frequentare il corso sono invitati a seguire la prima lezione, durante la quale verranno fornite tutte le informazioni riguardanti il programma, i testi e il materiale critico.

Si prega di utilizzare la posta elettronica solo per ottenere informazioni che NON siano reperibili altrove (vedi sito di Ateneo, della Facoltà, del Corso di Laurea, e sito Ariel dedicato al corso).

Iscrizione all’esame e validità del programma:
Per iscriversi all'esame si raccomanda di fare sempre riferimento alla dicitura dell'annualità che si intende sostenere, indipendentemente dal nome del docente che ha tenuto il corso.
Il suddetto programma resta valido fino a dicembre 2017.

19/01/2017