Cerca insegnamenti o docenti



Storia moderna - (A-C)
Modern history - [A-Z]

Stampa pagina

VITTORIO CRISCUOLO , responsabile dell'insegnamento

CdL in FILOSOFIA (Classe L-5) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-STO/02 - Storia moderna
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Esame orale con prova scritta facoltativa – La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti in programma e, per gli studenti frequentanti, anche sugli argomenti svolti a lezione. La prova intende verificare in particolare le capacità critiche e logico-argomentative dello studente, dando il minore rilievo possibile agli aspetti nozionistici della preparazione.
Tutti gli studenti che avranno frequentato il corso sosterranno con il docente sia la parte istituzionale sia la parte monografica dell’esame. Per quanto riguarda la parte istituzionale, l’esame degli studenti che avranno frequentato le lezioni farà riferimento in particolare agli argomenti di storia generale svolti nei primi due moduli.
È prevista al termine del corso una prova scritta facoltativa, riservata ai soli studenti che hanno frequentato i primi due moduli del corso. Questa prova, relativa al manuale e agli argomenti svolti nei primi due moduli del corso, è valida per la parte istituzionale dell’esame; gli studenti che l’avranno superata potranno quindi presentarsi ad uno degli appelli previsti nel corso dell’anno accademico a sostenere solo la parte monografica del programma.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/02 - Storia moderna - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/02 - Storia moderna - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/02 - Storia moderna - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/02 - Storia moderna - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
VITTORIO CRISCUOLO , responsabile dell'insegnamentomartedi' 10.30 -12.00 - mercoledi' (su appuntamento) 10.30-12.00 Il ricevimento riprenderà martedì 4 settembre 2018. Per appuntamenti nel mese di luglio scrivere all'indirizzo di posta elettronicaDipartimento di studi storici SETTORE B

Programma d'esame

Argomento del corso La riforma protestante

L’insegnamento di Storia moderna si indirizza:
- agli studenti dei corsi di laurea quadriennale in Lettere, Filosofia e Storia;
- agli studenti dei corsi di laurea triennale in Storia (9 crediti), Lettere (6 o 9 crediti), Filosofia (6 o 9 crediti), Scienze umane dell’ambiente, del territorio e del paesaggio (9 crediti) e Scienze umanistiche per la comunicazione (6 o 9 crediti);
- agli studenti dei corsi di laurea magistrale in Scienze storiche (9 crediti), Lettere (6 crediti), Scienze filosofiche (6 o 9 crediti), Culture e linguaggi per la comunicazione (6 o 9 crediti).

Gli studenti non frequentanti dovranno distribuirsi tra gli insegnamenti di STORIA MODERNA secondo la lettera alfabetica con cui inizia il loro cognome, nel modo seguente
Prof. Vittorio Criscuolo (II semestre) Lettere A – C
Prof. Alessandra Dattero (II semestre) Lettere D – M
Prof. Stefano Levati (I semestre) Lettere N – Z
La divisione in lettere vale esclusivamente per gli studenti non frequentanti. Gli studenti che intendono frequentare regolarmente il corso o sostenere una seconda annualità dell’esame non devono tenerne conto.

ATTIVITÀ DIDATTICA

Il corso si svolgerà nel secondo semestre e avrà come argomento: La Riforma protestante.

Esso si articolerà in tre moduli di 20 ore ciascuno :
1. Linee generali della storia moderna dall’umanesimo alla guerra dei trent’anni (3 crediti)
2. Linee generali della storia moderna dalla rivoluzione inglese al congresso di Vienna (3 crediti)
3. Approfondimento monografico sul tema: La Riforma protestante (3 crediti).

Gli studenti potranno sostenere l’esame a partire dal mese di giugno 2017.

PROGRAMMA D’ESAME – PRIMA ANNUALITA’
L’esame può essere sostenuto in base a due diversi programmi di frequenza e di studio, uno equivalente a 6 CREDITI, l’altro a 9 CREDITI, e si articola in una parte generale o istituzionale e in una parte monografica.
Per la parte istituzionale (che corrisponde ai primi due moduli del corso) il candidato deve dar prova di una sicura conoscenza delle linee generali della storia moderna dalla fine del secolo XV al 1815. Per la parte monografica (che corrisponde al terzo modulo del corso) lo studente deve approfondire i principali aspetti della Riforma protestante e le conseguenze politiche, culturali e sociali della sua diffusione nell’Europa del Cinquecento.
Le lezioni si svolgeranno attraverso l’analisi critica di documenti e testi messi a disposizione dal docente, che avrà cura di divulgarli attraverso ARIEL. Gli studenti frequentanti sono pertanto invitati a scaricare questi materiali ogni volta prima della relativa lezione.
Gli studenti, in particolare i non frequentanti, sono invitati a contattare il docente negli orari di ricevimento per informazioni e consigli in merito alla scelta delle letture previste per la parte monografica del programma. È necessario consultare il docente anche qualora si intenda utilizzare per la parte istituzionale dell’esame un manuale diverso da quello indicato.

OBIETTIVI
Il corso, rivolto in particolare agli studenti del primo anno, si propone di fornire le indicazioni fondamentali sulle caratteristiche e sulle problematiche critiche e storiografiche dell’età moderna. A tal fine l’esposizione del docente è sempre accompagnata ed integrata dall’analisi diretta in aula di fonti e documenti piuttosto semplici, in modo da fornire agli studenti una prima esperienza dei metodi e delle caratteristiche della ricerca storica.

Programma da 9 crediti

Il programma da 9 crediti corrisponde agli argomenti trattati in tutti i 3 moduli in cui si articola il corso. Ad esso dovranno fare riferimento gli studenti iscritti ai corsi di laurea quadriennale.
Gli studenti che avranno seguito regolarmente le 60 ore di lezione dovranno essere in grado di esporre adeguatamente gli argomenti svolti nel corso, anche sulla base dei materiali messi a disposizione dal docente.
Tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, dovranno preparare la parte istituzionale dell’esame sul manuale di Carlo CAPRA, Storia moderna (1492-1848), Firenze, Le Monnier, 2011.
Per la parte monografica dell’esame tutti gli studenti frequentanti e non frequentanti dovranno preparare i seguenti testi:
• Lucia FELICI, La Riforma protestante nell’Europa del Cinquecento, Roma, Carocci, 2016
• Johan HUIZINGA, Erasmo, Torino, Einaudi, 2002
• Mario BIAGIONI – Lucia FELICI, La Riforma radicale nell’Europa del Cinquecento, Roma-Bari, Laterza, 2012
In aggiunta a questi, gli studenti frequentanti dovranno preparare uno dei testi o gruppi di testi compresi nel seguente elenco, gli studenti non frequentanti dovranno preparare due dei testi o gruppi di testi compresi nel seguente elenco:
• Roland BAINTON, Martin Lutero, Torino, Einaudi, 2013 [1950].
• Alister MC GRATH, Il pensiero della Riforma. Una introduzione, Torino, Claudiana, 2000
• Alister MC GRATH, Giovanni Calvino. Il Riformatore e la sua influenza sulla cultura occidentale, Torino, Claudiana, 2009
• Massimo FIRPO, Juan de Valdès e la Riforma nell’Italia del Cinquecento, Roma-Bari, Laterza, 2016
• Fratelli d’Italia. Riformatori italiani nel Cinquecento, a cura di Mario BIAGIONI e Lucia FELICI, Torino, Claudiana, 2011 insieme con
Lucia FELICI, Giovanni Calvino e l’Italia, Torino, Claudiana, 2010

Programma da 6 crediti
Il programma da 6 crediti corrisponde agli argomenti trattati nei primi due moduli del corso.
Gli studenti che avranno seguito regolarmente le 40 ore di lezione dei primi due moduli dovranno essere in grado di esporre adeguatamente gli argomenti svolti nel corso, anche sulla base dei materiali messi a disposizione dal docente.
Tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, dovranno preparare la parte istituzionale dell’esame sul manuale di Carlo CAPRA, Storia moderna (1492-1848), Firenze, Le Monnier, 2011.
Per la parte monografica dell’esame tutti gli studenti, frequentanti e non frequentanti, dovranno preparare i seguenti testi:
• Roland BAINTON, La Riforma protestante, Torino, Einaudi, 2000
• Mario BIAGIONI- Lucia FELICI, La Riforma radicale nell’Europa del Cinquecento, Roma-Bari, Laterza, 2012
In aggiunta a questi, gli studenti non frequentanti dovranno preparare uno dei testi o gruppi di testi compresi nel seguente elenco:
• Alister MC GRATH, Il pensiero della Riforma. Una introduzione, Torino, Claudiana, 2000
• Alister MC GRATH, Giovanni Calvino. Il Riformatore e la sua influenza sulla cultura occidentale, Torino, Claudiana, 2009
• Massimo FIRPO, Juan de Valdès e la riforma nell’Italia del Cinquecento, Roma-Bari, Laterza, 2016
• Fratelli d’Italia. Riformatori italiani nel Cinquecento, a cura di Mario BIAGIONI e Lucia FELICI, Torino, Claudiana, 2011 insieme con
Lucia FELICI, Giovanni Calvino e l’Italia, Torino, Claudiana, 2010

SECONDA ANNUALITÀ

Si ricorda che a partire dall’anno accademico 2003-2004 non è più prevista per gli studenti iscritti al corso di laurea triennale la possibilità di sostenere un corso avanzato di storia moderna. Tale possibilità rimane per gli studenti triennalisti immatricolati prima dell’anno accademico 2003-2004, che abbiano inserito nel loro piano di studi un corso avanzato di storia moderna. Possono inoltre sostenere una seconda annualità di storia moderna gli studenti iscritti al corso di laurea quadriennale (vecchio ordinamento). Gli studenti che intendono sostenere un corso avanzato o una seconda annualità possono concordare il programma personalmente con il docente. Per la richiesta di una tesi di laurea è obbligatorio aver frequentato un corso o un seminario tenuto dal docente.

03/02/2017