Cerca insegnamenti o docenti



Storia della scienza - [A-Z]
History of science - [A-Z]

Stampa pagina

ELIO NENCI , responsabile dell'insegnamento

CdL in FILOSOFIA (Classe L-5) . - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-STO/05 - Storia della scienza e delle tecniche
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso di Storia della Scienza si propone di fare comprendere gli sviluppi delle scienze fisico-matematiche e di quelle della vita (medicina – biologia) sul lungo periodo (Antichità – XIX secolo). Permettendo allo studente, tramite il richiamo costante ai testi di scienziati e filosofi, di capire i grandi cambiamenti concettuali e metodologici che hanno avuto luogo, sia all'interno delle singole discipline scientifiche, sia nei rapporti d'insieme tra le varie branche del sapere

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/05 - Storia della scienza e delle tecniche - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/05 - Storia della scienza e delle tecniche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/05 - Storia della scienza e delle tecniche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/05 - Storia della scienza e delle tecniche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
ELIO NENCI , responsabile dell'insegnamentoGiovedì, 14.30-17.30Studio docente, Dipartimento di Filosofia, Cortile Ghiacciaia, sottotetto

Programma d'esame

Argomento del corso: Nascita e sviluppo del ‘meccanicismo’ nelle scienze della vita.

BIBLIOGRAFIA

Parte istituzionale
N.B. La parte istituzionale non viene conteggiata nel computo dei CFU; essa è rivolta a offrire una visione d’insieme dello sviluppo del pensiero scientifico assolutamente necessaria per la contestualizzazione degli argomenti trattati nella parte monografica del corso.

L’esame da 6CFU richiede la preparazione della parte istituzionale fino a Vol. II, sez. IV: Il pensiero filosofico da Cartesio a Newton, cap. VIII: Caratteri e prospettive del meccanicismo nel Seicento (compreso).

L. Geymonat, Storia del pensiero filosofico e scientifico, Milano: Aldo Garzanti, 1970-1971, parti dei volumi I, II, III:
Vol. I, sez. I: Il pensiero filosofico e scientifico nell’antichità classica.
1. cap. VII: Le scienze della natura e dell’uomo nel V secolo, parte IV, pp. 121-124 (Alcmeone); parte VI, pp. 126-138 (Ippocrate e la scuola medica di Cos).
2. cap. XII: I progressi della matematica nel V e IV secolo, parti I-V, pp. 201-209 (La matematica da Ippocrate di Chio ad Archita di Taranto – Vita e opere di Eudosso – La personalità scientifica di Eudosso – L’opera matematica – L’astronomia Eudossiana)
3. cap. XIII: Aristotele, parti, I-V, pp. 210-219 (La vita. Il Liceo – Le opere – I concetti fondamentali della metafisica aristotelica – Le varie nozioni di causa. Filosofia e scienza – Senso e ragione); parti IX-X, pp. 230-237 (La fisica - La biologia. I primi successori di Aristotele al Liceo).
4. cap. XIV: I grandi scienziati di Alessandria, parti I-X, pp. 238-253 (Trasformazione del mondo antico – Origine e sviluppo del Museo e della Biblioteca di Alessandria – Caratteri della cultura ellenistica – Gli studi aristotelici – La medicina – La matematica – L’astronomia – La geografia – Vita di Archimede e sua produzione scientifica – Realizzazioni tecniche di Archimede nel quadro della cultura antica).
5. cap. XVIII: Ultimi sviluppi della matematica e dell’astronomia nell’antichità classica, parti I-VI, pp. 352-369 (Considerazioni preliminari – Tolomeo – Erone – Ingegneri e agrimensori romani – Pappo e Diofanto – Il confluire della matematica nella metafisica).
6. cap. XIX: Le ricerche medico-biologiche: Galeno, parti I-VII, pp. 309-324 (Lo stato della medicina dal periodo alessandrino a Galeno – Galeno: vita e opere – La concezione della scienza. Importanza attribuita ai processi dimostrativi – Il finalismo – La dottrina dei temperamenti – Le facoltà naturali – Il calore innato e lo ‘pneuma’).
Vol. I, sez. II: Patristica e Scolastica.
1. cap. IV: Filosofia e scienza nel mondo arabo. Il pensiero ebraico, parti III-IV, pp. 492-499 (Averroé - Gli arabi e la scienza).
2. cap. V: I secoli XI e XII, parte XI, pp. 521-523 (Le scuole di Salerno e di Montpellier).
3. cap. VII: Il dissolversi della scolastica, parti VI-IX, pp. 574-582 (I fisici di Parigi – Bradwardine e i ‘Calculatores’ del Merton College – Continuatori dell’Averroismo. L’università di Padova – La scuola medico-anatomica di Bologna).
Vol. II, sez. III: Il Rinascimento e la rivoluzione scientifica.
1. cap. VI: Progressi delle scienze e delle tecniche nel Cinquecento, parti I-VI, pp. 76-98 (Considerazioni preliminari sul moltiplicarsi delle ricerche scientifiche – Aspetti non scientifici delle indagini scientifico-tecniche rinascimentali – Matematica – Astronomia – Meccanica – Medicina. Anatomia – Fisica e altre scienze – La tecnica).
2. cap. X: Bacone, parti I-VII, pp. 140-151 (vita e opere – La scienza quale fulcro del rinnovamento della società – La polemica contro Aristotele – La riforma del sapere in senso pratico-operativo – La logica di Bacone – Le forme dei fenomeni. Valore e limiti dell’opera di Bacone).
3. cap. XI: Galileo Galilei, parti I-VI, pp. 152-175 (Vita, opere e personalità di Galileo – Compiti e caratteri della scienza fisica – Critica del principio di autorità – Contributi scientifici – Il metodo sperimentale – Scienza e filosofia)
Vol. II, sez. IV: Il pensiero filosofico da Cartesio a Newton.
1. cap. II: Cartesio, parti I-III, pp. 218-223 (Necessità di una nuova filosofia – Vita e opere di Cartesio – Il metodo di Cartesio e le sue regole); parti VIII-IX, pp. 231-235 (Geometria - Fisica e biologia: il meccanicismo cartesiano).
2. cap. VII: Pascal, parti I-III, pp. 310-318 (vita e opere – Matematica e fisica – valore e limiti della conoscenza scientifica).
3. cap. VIII: Caratteri e prospettive del meccanicismo nel Seicento, parti I-VI, pp. 324-343 (Considerazioni preliminari – Il significato delle nuove prospettive rinascimentali – La ricerca dell’elemento essenziale nella costituzione della scienza moderna come prospettiva storiografica di fondo – Il metodo del meccanicismo: il modello meccanico – La concezione della materia e della natura – Il nuovo sistema delle scienze e gli sviluppi del meccanicismo).
4. cap. X: Il pensiero matematico, parti I- VII, pp. 366-386 (Considerazioni generali – I principali protagonisti della ricerca matematica nel Seicento – Il significato innovatore della geometria analitica – Il graduale accostarsi della matematica ai problemi infinitesimali – Obiezioni all’ampliamento della matematica verso l’infinito e l’infi9nitesimo – Il costituirsi del calcolo infinitesimale – Riflessioni metodologiche).
5. cap. XI: Sviluppo delle scienze reali nel XVII secolo: fisica, chimica, biologia, parti I-IV, pp. 387-435 (Considerazioni generali – Gli strumenti scientifici – Lo studio del mondo inanimato - Lo studio del mondo animato).
6. cap. XIV: Leibniz, parti I-III, pp. 480-491 (Vita e opere – Problemi generali circa l’interpretazione del pensiero di Leibniz –Critica dell’intuizionismo cartesiano. Verità di ragione e verità di fatto); parti VII-VIII, pp. 499-507 (Ricerche matematiche - Fisica e biologia).
7. cap. XV: Newton, parti I-VI, pp. 508-527 (Vita e opere – Sviluppo scientifico delle ricerche matematiche – Meccanica e astronomia – Ottica e chimica – Il rifiuto delle ipotesi – La filosofia della natura).

Vol. III, sez. V: L’Illuminismo. Kant.
1. cap. VII: L’esigenza di sistematicità nella matematica e nella meccanica, parti I-V, pp. 168-191 (Considerazioni generali – I principali protagonisti – Analisi infinitesimale e algebra – La meccanica razionale – Il calcolo delle probabilità).
2. cap. VIII: L’esigenza di più ampia sperimentazione nelle scienze della natura, parti IV-VI, pp. 200-211 (Astronomia, geodesia, geologia – Le ricerche fisiche – La chimica).
3. cap. IX: Biologia e filosofia, parti I-VI, pp. 216-253 (Preformismo e creazionismo – Linneo – Il naturalismo evoluzionistico – Medicina e fisiologia – Il materialismo di Diderot – Conclusione).

I MATERIALI DEL CORSO ISTITUZIONALE SONO GIÀ A DISPOSIZIONE DEGLI STUDENTI PRESSO L’UFFICIO FOTOCOPIE DEL DIPARTIMENTO.

Parte monografica

I MODULO
La scoperta della circolazione del sangue: il De motu cordis di William Harvey e il Traitè de l’homme di René Descartes. (20 ore)
TESTI:
1) William Harvey, Trattato anatomico sul movimento del cuore e del sangue negli animali, in Opere, (a cura di) F. Alessio, P. Boringhieri, Torino, 1963: Introduzione del curatore, pp. XIII-XXX, Introduzione Harvey, pp. 9-13, 15-19 (note pp. 674-678, 680-685, 692-704), capitoli 1-3, pp. 23-32, capitoli 5-9, pp. 39-66, capitolo 11, pp.70-75, capitolo 13, pp. 80-81.
2) René Descaetes, L’uomo, in Opere biologiche (a cura di) G. Micheli, UTET, Torino, 1966: Introduzione generale del curatore, pp. 9-37, introduzione del curatore a L’uomo, pp. 51-56, L’uomo, pp. 57-77; Discorso sul metodo, parte V, pp.163-182.

II MODULO
I movimenti nella ‘macchina vivente’: dal De incessu animalium di Aristotele al De motu animalium di Giovanni Alfonso Borelli. (20 ore)
TESTI:
La scelta definitiva delle pagine oggetto d’esame verrà decisa sulla base dello svolgimento delle lezioni. Essa verrà comunicata alla conclusione dell’unità didattica, contestualmente alla fornitura dei materiali all’ufficio fotocopie.
1) Pagine da Aristotele, Moto degli anmali e Locomozione degli animali, in Opere biologiche (a cura di) D. Lanza e M. Vegetti, UTET, Torino, 1971.
2) Pagine da Marcello Malpighi, Sugli studi dei medici moderni, in Opere scelte (a cura di) L. Belloni, UTET, Torino, 1967.
3) Pagine da Giovanni Alfonso Borelli De motu animalium, in Scienziati del Seicento (a cura di) M.L. Altieri Biagi e B. Basile, Ricciardi, Milano-Napoli, 1980.

III MODULO
Tra automi e fenomeni rigenerativi: conquiste e difficoltà del ‘modello mecanicistico’ nelle scienze della vita. (20 ore)
TESTI:
Saranno aggiunti ulteriori materiali sulla base dello svolgimento delle lezioni. Essi verranno dettagliatamente descritti alla conclusione dell’unità didattica, contestualmente alla fornitura di tutti i materiali all’ufficio fotocopie.
1) Pagine da Bernardino Baldi, Discorso di chi traduce premesso a Erone Alessandrino: degli automati ovvero macchine semoventi, Venezia, 1589, pp. 4-16.
2) Aram Vartanian, L’uomo macchina dai Greci al computer, estr. da vol. III del Dictionary of History of Ideas, Charles Scribner’s Sons, New York, 1973.
3) Traduzione da Jacques Vaucanson, Le Mécanisme du fluteur automate, Présenté à Messieurs de l’Académie Royale des Sciences, Parigi, 1738.

TUTTI I MATERIALI DELLE SINGOLE UNITÀ DIDATTICHE DEL CORSO MONOGRAFICO SARANNO MESSI A DISPOSIZIONE DEGLI STUDENTI PRESSO L’UFFICIO FOTOCOPIE DEL DIPARTIMENTO ALLA FINE DI OGNI MODULO.

09/03/2017