Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Letteratura latina - (con istituzioni di lingua - lettere A-H)
Latin literature - [A-Z]

Stampa pagina

MASSIMO GIOSEFFI , responsabile dell'insegnamento

CdL in FILOSOFIA (Classe L-5) . - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi3

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Modalità della prova d’esame
Scritto preliminare + orale: l’esame consiste in una prova scritta preliminare di accertamento linguistico, che prevede di rispondere a domande di interesse grammaticale o di comprensione, a partire da un breve brano latino. La prova si svolge al computer, senza vocabolario, per la durata massima di un'ora. La frequenza integrale a 20 ore di esercitazioni grammaticali annesse al corso (in orario indicato a lezione e sul sito “Ariel”, a inizio corso) consentirà di affrontare la prova scritta in un pre-appello; altrimenti, per tutti gli studenti (frequentanti e non) valgono le tre sessioni canoniche d’esame: maggio, settembre e gennaio. Solo una volta superata la prova, è possibile accedere all’orale.
Per quanti non abbiano studiato il latino alle superiori, si ricorda che ogni anno l’università organizza un ciclo di lezioni di “Latino principianti”, così strutturato: un corso di 80 ore, avente come obiettivo il raggiungimento dei livelli 1-2 degli “Standard linguistici per il latino Unimi”; un corso di 40 ore, avente come obiettivo il raggiungimento del livello 3 dei suddetti “Standard linguistici”. Dopo avere frequentato tali corsi (in due anni accademici successivi), gli studenti saranno in grado di affrontare l’esame, avendo come obiettivo il raggiungimento del livello 4. Gli studenti interessati a frequentare “Latino principianti I” e “Latino principianti II” debbono però iscriversi nelle liste messe a disposizione presso la Segreteria Didattica del Dipartimento di Studi letterari, filologici e linguistici, nel mese di Settembre.
Il programma d’esame orale prevede:
a) il corso svolto dai docenti (vd. supra), unità A-B-C-D;
b) un testo di poesia = Virgilio (in originale, con lettura metrica, traduzione, contestualizzazione e spiegazione delle perifrasi poetiche), un testo scelto dallo studente fra: Bucoliche; Eneide libro IV; Eneide libro VI;
c) un testo di prosa (in originale, con traduzione, contestualizzazione, spiegazione dei riferimenti dotti ed eruditi), scelto dallo studente fra: Cicerone, Pro Caelio; Cicerone, Pro Murena; Cicerone, Laelius; i testi raccolti negli otto percorsi didattici di cui si compone il volume di Tiziana Momigliano, Il latino con gioia, Milano, LED, 2009 (il volume è consigliato agli studenti con minore facilità di traduzione; per gli studenti che durante il presente anno accademico abbiano seguito in forma certificata almeno una annualità del corso principianti, i percorsi da portare all’esame sono riducibili a quattro);
d) la storia della letteratura latina, dalle origini al IV secolo d.C. (compreso).
La preparazione dei punti b), c) e d) è a carico dei singoli studenti, salvo che il materiale fornito nell’unità didattica B servirà (e verrà assolto) dalla preparazione del testo prescelto al punto b). L’esame orale di ogni studente consterà dunque, complessivamente, di una domanda per ciascuna delle sopraddette parti.
Le indicazioni circa il numero degli appelli sono reperibili nella Bacheca del sito Ariel del corso.
Per le unità didattiche A e B è attivata anche la modalità Forum, secondo le indicazioni che verranno fornite a lezione.

Indicazioni circa iniziative organizzate nel corso dell’anno nell’ambito del latino, sono disponibili anche sul sito http://users.unimi.it/latinoamilano/, alla voce “Eventi”.

Organizzazione della didattica

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica D

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
MASSIMO GIOSEFFI , responsabile dell'insegnamentomartedì h.9.30-12.30. Il ricevimento di martedì 27 febbraio 2018 è sospeso, causa malattia del docente
ISABELLA CANETTA
ISABELLA CANETTA

Programma d'esame

Argomento del corso: Sola, perduta, abbandonata – Lamenti al femminile nella poesia d’età augustea (80 ore – 12 cfu)

Unità didattica A (istituzionale, 20 ore-3 cfu): Il latino come lingua, esercizi di lettura
[M. Gioseffi]
Unità didattica B (istituzionale, 20 ore-3 cfu): Virgilio, vita ed opere, con letture antologiche
[M. Gioseffi]
Unità didattica C (20 ore – 3 cfu): Lamenti al femminile nella poesia d’età augustea (docente da definire)
Unità didattica D (20 ore – 3 cfu): Lamenti al femminile nella poesia d’età augustea (docente da definire)

Il corso è rivolto a studenti triennalisti che debbano sostenere il primo esame di Letteratura latina, il cui cognome inizi con una lettera compresa fra A e H e che siano iscritti a uno dei seguenti corsi di Laurea:
Lettere (12 CFU)
Filosofia (6/9/12 CFU; unità C e D obbligatorie)
Scienze storiche (6/9/12 CFU; unità C e D obbligatorie)

Eventuali cambi di corso da/a quello tenuto dai docenti Moretti e Torre (Letteratura latina con istituzioni di lingua, cognomi I-Z, I semestre) dovevano essere concordati con tutti i docenti interessati, via mail, fornendo adeguate giustificazioni, fra il 1 e il 19 settembre 2016. Dopo quella data, non sono più ammessi cambi di cattedra. Coloro che ne hanno usufruito, al momento dell’esame (sia scritto che orale) dovranno esibire la mail di accettazione, inviata loro dal prof. Gioseffi. Coloro che non hanno presentato la domanda nei termini prescritti dovranno presentarsi all'esame del loro range alfabetico da non frequentanti, oppure attendere i corsi del prossimo anno.

Gli studenti di Lettere, indipendentemente dal loro curriculum di appartenenza, potranno scegliere la frequenza di questo corso o di quello di Letteratura latina, senza istituzioni di lingua (N. Pace - P. Moretti), a seconda della auto-valutazione della propria preparazione linguistica, verificabile attraverso i requisiti segnalati sul sito del Corso di Laurea in Lettere alla voce “Studiare Latino - Standard linguistici per il latino in UNIMI”.

Presentazione del corso
Attraverso l’analisi e la lettura di una serie di testi di varie epoche, il corso si propone di evidenziare le strutture tipiche della lingua letteraria e del pensiero latino. In particolare, le unità A e B saranno dedicate all’affinamento della riflessione metalinguistica, con particolare interesse per il lessico e per l’analisi del periodo complesso, e all’apprendimento delle forme di strutturazione retorica ed argomentativa tipiche della lingua latina. L’unità A si indirizza prevalentemente all’analisi di testi in prosa, anche nella prospettiva della preparazione alla prova scritta preliminare. L’unità B è rivolta allo studio dell’opera di Virgilio, partendo dai testi previsti nella parte istituzionale.
L’unità C e D restano da definire alla nomina dell’avente diritto.

Risultati di apprendimento
Conoscenze: prerequisito per il corso è la capacità di intendere grammaticalmente un testo latino di poesia o di prosa, secondo il livello 3 descritto nei già ricordati ‘Standard linguistici per il latino in UNIMI’. Il risultato auspicato dal corso consiste nel riuscire a portare lo studente al riconoscimento dei diversi registri stilistici applicati nei testi letterari latini, così da comprendere pienamente i testi proposti, a lezione o nella parte istituzionale, a livello di lingua (lessico, morfologia, sintassi) e di forma.
Capacità: attraverso il corso gli studenti dovranno acquisire gli strumenti per:
- comprendere un testo letterario latino in originale nei suoi aspetti retorici;
- sviluppare la costruzione di un’argomentazione letteraria articolata;
- individuare i capisaldi bibliografici necessari all’argomentazione stessa, esprimendoli con chiarezza e utilizzando con proprietà il lessico della disciplina.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
I materiali didattici relativi alle lezioni verranno pubblicati sulla piattaforma “Ariel”. Tali materiali esauriscono la parte monografica del corso (restano a carico dello studente i testi della parte istituzionale, vd. infra).
Programma per studenti non frequentanti
I materiali didattici relativi alle lezioni verranno pubblicati sulla piattaforma “Ariel”. Tali materiali esauriscono la parte monografica del corso (restano a carico dello studente i testi della parte istituzionale, vd. infra).
N.B. Gli studenti frequentanti sono autorizzati a portare all’esame il corso frequentato anche dopo la fine del presente anno accademico (febbraio 2018); gli studenti non frequentanti possono portare all’esame solamente il corso dell’anno accademico vigente al momento dell’esame (il presente programma varrà dunque per loro solo entro febbraio 2018).

Unità didattica B
I materiali didattici relativi alle lezioni verranno pubblicati sulla piattaforma “Ariel”. Tali materiali esauriscono la parte monografica del corso (restano a carico dello studente i testi della parte istituzionale, vd. infra).
Programma per studenti non frequentanti
I materiali didattici relativi alle lezioni verranno pubblicati sulla piattaforma “Ariel”. Tali materiali esauriscono la parte monografica del corso (restano a carico dello studente i testi della parte istituzionale, vd. infra).
N.B. Gli studenti frequentanti sono autorizzati a portare all’esame il corso frequentato anche dopo la fine del presente anno accademico (febbraio 2018); gli studenti non frequentanti possono portare all’esame solamente il corso dell’anno accademico vigente al momento dell’esame (il presente programma varrà dunque per loro solo entro febbraio 2018).

Unità didattica C
Da definire
Programma per studenti non frequentanti
Da definire

Unità didattica D
Da definire
Programma per studenti non frequentanti
Da definire

05/08/2016