Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Religioni del mondo classico - (Solo CdL Filosofia e Scienze Filosofiche)
Religions of the classical world - [A-Z]

Stampa pagina

SILVIA ROMANI , responsabile dell'insegnamento

CdL in FILOSOFIA (Classe L-5) Immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-STO/06 - Storia delle religioni
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Conoscenze. Alla conclusione del corso lo studente avrà acquisito una conoscenza fondamentale delle caratteristiche peculiari delle religioni greca e romana (miti e riti), in particolare nei loro rapporti con gli organismi politici in cui si svilupparono (lo Stato, la città), attraverso l'analisi di alcuni esempi significativi. Lo studente sarà inoltre informato sulla storia degli studi relativi alle questioni trattate.
Capacità. Lo studente sarà in grado di ricostruire autonomamente lo sfondo mitico e rituale delle varie testimonianze (letterarie, epigrafiche, iconografiche ecc.) afferenti alla religione greca e di utilizzare i principali repertori e strumenti (bibliografici, banche dati ecc.).

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: La prova orale consiste di un colloquio che accerti le conoscenze di base e quelle più specifiche legate al tema monografico proposto.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/06 - Storia delle religioni - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/06 - Storia delle religioni - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/06 - Storia delle religioni - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-STO/06 - Storia delle religioni - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
SILVIA ROMANI , responsabile dell'insegnamento

Programma d'esame

Argomento del corso: Ai confini del buio. Riti e credenze dell’Oltretomba pagano

Il corso sarà articolato in 3 moduli di 20 ore ciascuno ed è rivolto agli studenti di Filosofia/L5; vale
anche per tutti gli altri corsi di laurea, purché inserito fra i crediti liberi. Gli studenti che portano il
programma da 6 crediti possono preparare una parte generale e solo due dei tre moduli proposti,
segnalando alla docente la propria decisione prima di sostenere l’esame.

Presentazione del corso
Il corso, rivolto a studenti che non possiedano o non intendano attivare le conoscenze di lingua (greca
e latina), consta di una parte generale iniziale dedicata alla presentazione dei temi di riflessione più
significativi legati alle religioni del mondo antico, attraverso l’analisi di esempi e il richiamo alle
diverse possibilità metodologiche offerte a chi si accosti ai suddetti temi (Unità didattica A: Cenni
introduttivi). Successivamente, si prenderà in esame il grande tema della ritualità connessa alla morte
nel mondo antico: riti funerari, necromanzie e catabasi, oracoli ctonii (Unità didattica B: i grandi temi).
L’ultimo modulo prevede l’approfondimento di singoli esempi significativi, con la lettura di testi (in
traduzione) e la presentazione di testimonianze iconografiche (Unità didattica C: L’Oltretomba
pagano).

Risultati di apprendimento
Conoscenze. Lo studente verrà guidato alla conoscenza delle problematiche delle religioni del mondo
antico e a una ricostruzione complessiva delle metodologie di studio a esse legate. Sarà inoltre in
grado di poter riflettere in modo organico sulla complessità dell’immaginario rituale connesso alle
cerimonie funebri e ai miti a esse legati. I testi proposti, in traduzione, andranno a completare e a
sostenere l’impianto di riflessione teorico.
Capacità. Lo studente sarà in grado di leggere la ricchezza dell’impianto religioso connesso alla morte
nel mondo antico, valorizzando il proprio patrimonio personale di conoscenze e i casestudies
proposti. Sarà altresì in grado di comprendere affinità e divergenze nella presentazione
rispettivamente letteraria e iconografica del problema.

Indicazioni bibliografiche
(Unità didattica A: Cenni introduttivi)
Lo studente è tenuto alla lettura di uno fra i due testi proposti:
1. P. Borgeaud, F.Prescendi (a cura di), Religioni antiche, Carocci Editore 2011 (edizione italiana
a cura di D. Bonanno, G. Pironti)
2. G. Filoramo, M. Massenzio, M. Raveri, P. Scarpi (a cura di), Manuale di storia delle religioni,
Laterza 1998, Parte I, capp. I-VIII, Parte IV.
È vivamente consigliata, in particolare a chi non abbia consuetudine con i miti antichi, la consultazione
di:
1. G. Guidorizzi, Il mito greco: gli dèi; id., Il mito greco: gli eroi, Mondadori (I Meridiani) 2009-2012
2. P. Grimal, Enciclopedia della mitologia, Milano, Garzanti 1999.
2
Gli studenti sono tenuti alla lettura di uno dei seguenti testi, a scelta:
1. E. Rohde, Psiche, ed. Laterza, I parte (Culto delle anime presso i Greci)
2. J.P. Vernant, L’individuo, la morte, l’amore, Cortina 2000
(Unità didattica B: i grandi temi)
Tutti gli studenti sono tenuti alla lettura di:
J.P. Vernant, La morte negli occhi. Figure dell’altro nell’antica Grecia, Il Mulino 2013
Possono, inoltre, integrare la preparazione con la lettura di:
M. Ragon, Lo spazio della morte, Guida editori 1986, pp. 7-63, 122-142.
(Unità didattica C: L’Oltretomba pagano)

Gli studenti sono tenuti alla lettura integrale (in traduzione) dell’XI canto dell’Odissea, del VI canto
dell’Eneide e del X libro della Repubblica di Platone (“Il mito di Er”). Il modulo monografico verrà
integrato con fotocopie proposte dalla docente.

Programma per gli studenti non frequentanti (moduli A, B, C)
Fatto salvo per i testi indicati nella parte generale (Modulo A), in ogni caso obbligatori, gli studenti
non frequentanti sono tenuti a concordare l’esame con la docente.

09/03/2017