Cerca insegnamenti o docenti



Storia della letteratura artistica - [A-Z]
History of artistic literature - [A-Z]

Stampa pagina

GIOVANNI AGOSTI , responsabile dell'insegnamento

CdL in LETTERE (Classe L-10) Immatricolati dall'a.a. 2011/2012 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Il corso si può idealmente suddividere in due parti.
La prima (Unità Didattica A) introduce la Storia della letteratura artistica presentando temi e figure in lezioni tematiche sviluppate in sequenza cronologica. Si tratta di indicazioni atte ad affrontare la complessa lettura del manuale “classico” (e imprescindibile) della disciplina, redatto da Julius von Schlosser nel lontano 1924; i limiti cronologici del manuale sono tuttavia superati, arrivando fino alle soglie del Novecento.
Nella seconda parte (Unità Didattiche B e C) si sviluppa un vero e proprio corso monografico che fornisce esempi metodologici e applicativi degli strumenti disciplinari: quest'anno tocca al ritratto rinascimentale. La Letteratura artistica è ovviamente considerata nel suo senso più lato, non circoscritto come nel manuale schlosseriano: gli esempi mettono in gioco anche fonti epistolari, documenti notarili (contratti, inventari e molto altro), brani letterari e tutti i testi che consentano di ricostruire, per quanto possibile, la rete di rapporti che circonda le opere d'arte, «dal vaso dell'artigiano greco alla volta della Sistina».
Alle competenze disciplinari, acquisite mediante lo studio dei manuali proposti nella Unità Didattica A, si affianca quindi l'applicazione di un metodo che permette di acquisire notevole capacità di comprensione, non solo ermeneutica, di testi e opere.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova consiste in una verifica sugli argomenti del programma, volta ad accertare la capacità di comprensione di quanto spiegato a lezione o studiato nei volumi consigliati.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/04 - Museologia e critica artistica e del restauro - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GIOVANNI AGOSTI , responsabile dell'insegnamentoMartedì dalle ore 16.30. Martedì 6 novembre il ricevimento è sospesoVia Noto 8

Programma d'esame

Argomento del corso: Alla scuola di roberto longhi

Il corso si propone di introdurre alla conoscenza del variegato arcipelago degli allievi di Roberto Longhi (1890-1970), il maggiore storico dell’arte del XX secolo. La lezione di Longhi attraversa gran parte della cultura italiana della seconda metà del Novecento: e non si limita al campo della storia dell’arte. Si darà particolare risalto a personalità come Alberto Arbasino, Giorgio Bassani, Luciano Bellosi, Gianfranco Contini, Carlo Emilio Gadda, Dante Isella, Carla Lonzi, Pier Paolo Pasolini, Giovanni Previtali, Giovanni Testori.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI (6 CFU)

PARTE MONOGRAFICA
UNITA’ DIDATTICA A
Roberto Longhi e i suoi allievi
UNITA’ DIDATTICA B
Longhi a Bologna

Bibliografia:
1) R. Longhi, Caravaggio, a cura di G. Previtali, Roma, Editori Riuniti, 1982 (o edizioni successive: l’importante è che sia presente l’introduzione di Giovanni Previtali).
2) G. Testori, Il gran teatro montano. Saggi su Gaudenzio Ferrari, a cura di G. Agosti, Milano, Feltrinelli, 2015.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA FREQUENTANTI (9 CFU)

PARTE MONOGRAFICA
UNITA’ DIDATTICA A
Roberto Longhi e i suoi allievi
UNITA’ DIDATTICA B
Longhi a Bologna
UNITA’ DIDATTICA C
Longhi a Firenze

Bibliografia:
1) R. Longhi, Caravaggio, a cura di G. Previtali, Roma, Editori Riuniti, 1982 (o edizioni successive: l’importante è che sia presente l’introduzione di Giovanni Previtali).
2) G. Testori, Il gran teatro montano. Saggi su Gaudenzio Ferrari, a cura di G. Agosti, Milano, Feltrinelli, 2015.
3) C. Lonzi, Autoritratto, Milano, et al., 2010.
PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI (6 CFU)
Bibliografia:
1) R. Longhi, Caravaggio, a cura di G. Previtali, Roma, Editori Riuniti, 1982 (o edizioni successive: l’importante è che sia presente l’introduzione di Giovanni Previtali).
2) G. Testori, Il gran teatro montano. Saggi su Gaudenzio Ferrari, a cura di G. Agosti, Milano, Feltrinelli, 2015.
3) C. Lonzi, Autoritratto, Milano, et al., 2010.
4) G. Romano, Storie dell’arte. Toesca, Longhi, Wittkower, Previtali, Roma, Donzelli, 1998.
5) A. Galansino, Giovanni Previtali storico dell’arte militante, Firenze, Centro Di, 2013.

PROGRAMMA E BIBLIOGRAFIA NON FREQUENTANTI (9 CFU)
Bibliografia:
1) R. Longhi, Caravaggio, a cura di G. Previtali, Roma, Editori Riuniti, 1982 (o edizioni successive: l’importante è che sia presente l’introduzione di Giovanni Previtali)
2) G. Testori, Il gran teatro montano. Saggi su Gaudenzio Ferrari, a cura di G. Agosti, Milano, Feltrinelli, 2015
3) C. Lonzi, Autoritratto, Milano, et al., 2010.
4) G. Romano, Storie dell’arte. Toesca, Longhi, Wittkower, Previtali, Roma, Donzelli, 1998.
5) A. Galansino, Giovanni Previtali storico dell’arte militante, Firenze, Centro Di, 2013.
6) Un volume a scelta della serie Testori a, pubblicati dalla casa editrice Silvana Editoriale e curati dall’Associazione Giovanni Testori
7) Un volume a scelta tra: A. Arbasino, L’anonimo lombardo; G. Bassani, Il giardino dei Finzi Contini; P. P. Pasolini, Ragazzi di vita.

01/08/2016