Cerca insegnamenti o docenti



Etnomusicologia - [A-Z]
Ethnomusicology - [A-Z]

Stampa pagina

NICOLA SCALDAFERRI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI - (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2008/2009 - Laurea - 2016/2017

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ART/08 - Etnomusicologia
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Introduzione ai problemi e ai metodi di ricerca dell'Etnomusicologia; conoscenza dettagliata del lavoro e dell'opera di Hugo Zemp attraverso la sua produzione di documentari sulle culture musicali.
Ai non frequentanti verrà richiesta anche la conoscenza di un testo integrativo.

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/08 - Etnomusicologia - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/08 - Etnomusicologia - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/08 - Etnomusicologia - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/08 - Etnomusicologia - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
NICOLA SCALDAFERRI , responsabile dell'insegnamentoNel mese di gennaio il ricevimento si terrà nei giorni di martedì 9, venerdì 19 e martedì 23, dalle 9 alle 12.Via Noto 6, primo piano.

Programma d'esame

Argomento del corso Etnomusicologia/antropologia del suono: la ricerca di Steven Feld (Nuova Guinea, Ghana, Italia).

A: 20 ore, 3 cfu; Etnomusicologia e antropologia del suono.
B: 20 ore, 3 cfu: Temi di ricerca del lavoro di Steven Feld.
C: 20 ore, 3 cfu: Il Maggio di Accettura
Per l’esame da 6 crediti sono richieste le unità didattiche A e B; per quello da 9 crediti tutte e tre.
Non è consentito l'esame da 3 crediti.

Contenuti
Musicista, linguista e antropologo, l'americano Steven Feld è tra le figure più complesse e
rappresentative dello "sconfinamento" di generi e pratiche musicali degli ultimi decenni. Feld si muove infatti con grande disinvoltura dalle registrazioni sul campo alla soundscape composition, dall'attività accademica alla produzione di documentari audiovisivi, affiancando un'intensa riflessione teorica che ha portato alla pubblicazione di importanti libri. La sua attività di ricerca e registrazione sul campo, iniziata presso i Kaluli della Nuova Guinea alla fine degli anni '70 del secolo scorso, ha conosciuto poi successive tappe su altri terreni ed aree culturali: si è soffermato a lungo in paesi come il Ghana, su tematiche trasversali come la presenza delle campane in diverse culture del mondo, con delle significative incursioni anche sulla componente sonora delle feste del sud Italia.
L’unità didattica A costituisce un’introduzione generale ai problemi e ai metodi di ricerca della disciplina e al lavoro di Steven Feld. L’unità B si occuperà delle sue ricerche in Papua Nuova Guinea che hanno contribuito a mettere a fuoco le problematiche dell'antropologia del suono.
L’unità C si occuperà in particolare della ricerca sulla componente sonora della festa del Maggio di Accettura (Matera).
Nei giorni 21 e 22 marzo 2017 Feld terrà un seminario, promosso con la collaborazione del Conservatorio di Musica di Milano, al quale gli studenti sono invitati a partecipare. Parte degli interventi di Feld sarà accessibile nel portale video di ateneo.

Programma d’esame
Unità didattiche A-B
- Tullia Magrini, Universi sonori, Einaudi, Torino 2002; sono richiesti i seguenti saggi:
Introduzione (pp. 1-24), Quali musiche? di Marc Slobin (pp. 151-168), Il rapporto del presente col passato, di Bruno Nettl (pp. 272-293).
- Raymond Murray Schafer, Musica-non musica, lo spostamento delle frontiere, in Enciclopedia della Musica Einaudi, vol. 1, pp. 348-359.
- Nicola Scaldaferri, La ricerca sul campo e la registrazione del suono: interazioni teoriche e tecnologiche, in “Musica/Tecnologia”, 2, 2008, pp. 73-82.
- Video The Baan in Karankasso Sambla presente sul sito leav.unimi.it, sezione Research; visione del video: Por Por: Honk Horn Music of Ghana, presente sul sito:
http://www.folkways.si.edu/la-drivers-union-por-group/world/music/video/smithsonian.
- A scelta due dei seguenti testi (inclusi gli allegati).
Nicola Scaldaferri, Due ritratti dal Ghana, Squilibri, Roma 2013, con DVD;
Nicola Scaldaferri (a cura), Le zampogne a Terranova di Pollino, Squilibri, Roma 2015, con CD;
Mikaela Minga-Nicola Scaldaferri (a cura), Spanja Pipa. La canzone urbana di Korça, Squilibri, Roma 2015, con CD.
- I seguenti testi di Steven Feld:
Suono e Sentimento, Il Saggiatore, Milano 2009, Introduzione e capitolo 1 (pp. 25-63); facoltativa la lettura integrale del volume.
Struttura sonora come struttura sociale, in Uomini e suoni, a cura di Tullia Magrini, Clueb, Bologna 1995, pp. 144-181.
Chitarre nella foresta. La nascita di una nuova musica in Nuova Guinea. "EM", 2003, nr. 1, pp. 49- 69.
Acustemologia, in Spazi sonori della musica, a cura di Giovanni Giuriati e Laura Tedeschini Lalli, L'Epos, Palermo 2010, pp. 33-44.
Doing anthropology in sound. Conversation with D. Brenneis, "American Ethnologist," 2004, vol. 31, nr. 4, pp. 461-474.
- Materiali sonori:
Voices of the Rainforest, Rykodisc 10173, 1991, CD. Obbligatoria la conoscenza della guida (in inglese).
Bosavi. Rainforest music from Papua New Guinea, SFW40487, antologia di 3CD; è richiesta in particolare la conoscenza dei seguenti brani: dal CD 1 tracce 1, 3, 7, 10; dal CD 3 tracce 1, 3, 4, 6.
Obbligatoria la conoscenza della guida (in inglese).
Unità didattica C
I suoni dell'Albero. Il Maggio di San Giuliano ad Accettura, a cura di Nicola Scaldaferri e Steven Feld, Nota, Udine 2012, con due CD (distribuito nelle librerie da EDT; possibile richiederlo direttamente all'editore sul sito www.notamusic.com)
La presentazione della nuova edizione del volume, con gli interventi di Steven Feld e altri autori, è accessibile sul sito http://portalevideo.unimi.it/media?mid=606.

Studenti non frequentanti
I non frequentanti dovranno aggiungere al programma precedente i seguenti materiali:
- Identità di luogo, pluralità di pratiche. Componenti sonore e modalità partecipative nel contesto urbano milanese, a cura di Cecilia Malatesta e Ortensia Giovannini, Mimesis, Milano 2016.
- Por Por: Honk Horn Music of Ghana, CD, SFW40541. 2007 (in particolare le tracce 1, 2, 3, 4, 5, 11); obbligatoria la conoscenza della guida (in inglese). Il CD, presente in biblioteca, è reperibile sul sito di Smithsonian Folkways: http://www.folkways.si.edu.
Facoltativa inoltre la lettura del volume: Antonello Ricci, Il secondo senso. Per un'antropologia dell'ascolto, FrancoAngeli, Milano 2016.

Reperibilità dei materiali in programma
Tutti i materiali d'esame sono presenti presso la biblioteca di Musica e spettacolo, via Noto 6.
I saggi e le guide ai CD saranno disponibili sul sito Ariel http://nscaldaferrie.ariel.ctu.unimi.it.
Il sito verrà aggiornato a seguito di eventuali integrazioni che dovessero rendersi necessarie durante le lezioni.
I testi sono reperibili in commercio, anche tramite i siti degli editori (in particolare per gli editori Squilibri e Nota: www.squilibri.it, www.notamusic.com).
I materiali sonori editi da Smithsonian Folkways sono acquistabili (anche come singole tracce scaricabili) sul sito: http://www.folkways.si.edu

Validità del programma
Giugno 2017 - maggio 2019

Date esami
Sono fissate al momento le seguenti date nel 2017: 29 maggio, 26 giugno, 10 luglio, 11 settembre. Le date successive saranno visibili sul sito www.studiumanistici.unimi.it, link ' appelli d'esame'.

Richiesta tesi
Gli studenti interessati a discutere una tesi in Etnomusicologia, dopo aver sostenuto l’esame, potranno inviare al docente una richiesta via mail con l’eventuale proposta dell’argomento.
Sarà data precedenza alle richieste di studenti che hanno seguito i corsi di area musicologica, Antropologia culturale, e i laboratori promossi dalla Sezione Musica
(http://users.unimi.it/musica/laboratori.htm), in particolare due dei seguenti: Strumenti e tecniche della ricerca musicologica (STRiM); Strumenti della ricerca in ambito popular e audiovisivo (popAV); Tecniche esecutive degli strumenti musicali tradizionali.

siti:
http://users.unimi.it/musica
www.leav.unimi.it
http://nscaldaferrie.ariel.ctu.unimi.it

18/05/2017