Cerca insegnamenti o docenti



Antropologia del patrimonio culturale - [A-Z]

Stampa pagina

LUCA CIABARRI , responsabile dell'insegnamento

CdL in VALORIZZAZIONE CULTURALE DEL TERRITORIO E DEL PAESAGGIO (Classe LM-80) (Interateneo) immatricolati dall'a.a. 2014/2015 - Laurea Magistrale - 2015/2016

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi3

Informazioni generali

Obiettivi dell'insegnamento: Si intendono fornire conoscenze e competenze specifiche in materia di analisi e comunicazione ambientale e paesaggistica, con particolare riferimento ai principali metodi e strumenti di indagine così come presentati in letteratura e nelle applicazioni sul campo. Ci si propone di visionare le diverse forme della comunicazione, per incentrare l'attenzione sulla comunicazione volta alla valorizzazione delle caratteristiche economiche e culturali dell'ambiente e del paesaggio, in un'ottica di compatibilità economico-sostenibile.

Programma

Pagina web di riferimento:

http://lciabarriapc.ariel.ctu.unimi.it

Programma Unita' didattica A:

10 articoli a scelta tratti da:
1)Parolechiave n. 49, numero monografico sul Patrimonio culturale, Roma, Carocci Editore, 2013.
e/o
2) La Ricerca folklorica n. 64, numero monografico su Beni immateriali. La convenzione Unesco e il folklore, Brescia, Grafo Edizioni, 2013.

(entrambi i numeri di rivista sono scaricabili dalle risorse elettroniche dell’ateneo o dal sito della casa editrice).

3) In aggiunta si prendano in considerazione i capitoli 2, 7 e 10 di Dei F. “Antropologia Culturale”, Bologna, Il Mulino.

Programma Unita' didattica A per non frequentanti

10 articoli a scelta tratti da:
1)Parolechiave n. 49, numero monografico sul Patrimonio culturale, Roma, Carocci Editore, 2013.
e/o
2) La Ricerca folklorica n. 64, numero monografico su Beni immateriali. La convenzione Unesco e il folklore, Brescia, Grafo Edizioni, 2013.
(entrambi i numeri di rivista sono scaricabili dalle risorse elettroniche dell’ateneo o dal sito della casa editrice).
3) In aggiunta si prendano in considerazione i capitoli 2, 7 e 10 di Dei F. “Antropologia Culturale”, Bologna, Il Mulino.

Programma Unita' didattica B:

G. Kezich, CARNEVALE RE D’EUROPA
VIAGGIO ANTROPOLOGICO NELLE MASCHERATE D’INVERNO, Priuli & Verlucca editori, 2015. (in particolare pp. 1-45 e 420-524 + 1 caso per ogni stagione).

Programma Unita' didattica B per non frequentanti

G. Kezich, CARNEVALE RE D’EUROPA
VIAGGIO ANTROPOLOGICO NELLE MASCHERATE D’INVERNO, Priuli & Verlucca editori, 2015. (in particolare pp. 1-45 e 420-524 + 1 caso per ogni stagione.

Programma Unita' didattica C:

La bibliografia per la terza unità verrà presentata durante le lezioni e riportata sul sito Ariel Unimi del corso di Antropologia del Patrimonio. Si analizzeranno le ricerche video-etnografiche di Ursula Biemann (Sahara chronicles) e di Angela Melitopoulos (passing Drama e Corridor x) ed altre etnografie di strade e di mobilità.

Programma Unita' didattica C per non frequentanti

S. Rinauro, Il cammino della speranza. L’emigrazione clandestina degli italiani nel secondo dopoguerra, Einaudi, Torino 2009. In aggiunta, la lettura di P. Di Stefano, La Catastròfa. Marcinelle 8 Agosto 1956, Sellerio Editore, Palermo.


14/08/2015

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame MODALITÀ DELLA PROVA D’ESAME: orale: La prova orale consiste in un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare la conoscenza dei temi trattati nelle 3 unità.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore:M-DEA/01 - Discipline demoetnoantropologiche - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
LUCA CIABARRI , responsabile dell'insegnamentoLunedì 10,00-13,00 (dal 13 Febbraio al 26 Maggio solo h. 10,00 - 12,00) presso studio del docente, via Festa del Perdono, Dip. Filosofia, I piano. Solo nei mesi di svolgimento del corso anche il VENERDì 13,30 - 14,30 in via Noto 8.Studio docente, Dipartimento di Filosofia, via Festa del Perdono 7, Cortile Ghiacciaia, I piano

Programma d'esame

Argomento del corso: PATRIMONIO CULTURALE, DALL’UNESCO ALLE POLITICHE DELLA MEMORIA

Unità didattica A: Antropologia del patrimonio culturale
Unità didattica B: Il Carnevale
Unità didattica C: Strade e percorsi: patrimoni di memorie nella migrazione

Il corso introduce dapprima l’antropologia del patrimonio culturale, presentando i temi della costruzione dei beni culturali materiali e immateriali, dei processi di patrimonializzazione, della tutela Unesco sui beni culturali, delle politiche della memoria. Nella seconda parte si analizzerà un esempio di pratica patrimoniale che oscilla tra riconoscimenti ufficiali e procedure spontanee: il Carnevale. Infine, nella terza parte, svolta in forma seminariale sulla base di testi, video e raccolte fotografiche presentati a lezione, si studieranno le forme di memoria e di oblio in movimento, lungo strade, cammini, percorsi, riferendosi ai casi dell’emigrazione italiana e delle migrazioni contemporanee verso l’Europa.