Cerca insegnamenti o docenti



Storia greca - (LM Scienze storiche)
Greek history - [A-Z]

Stampa pagina

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2008/2009 - Laurea - 2013/2014

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ANT/02 - Storia greca
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame La prova orale consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare la conoscenza degli snodi principali della storia greca e l’approfondimento di specifici nuclei tematici sulla base di una documentazione scelta di fonti storiche, epigrafiche, iconografiche analizzate nel corso delle lezioni per gli studenti frequentanti o indicati nel programma per i non frequentanti.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ANT/02 - Storia greca - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
GIOVANNA DAVERIOmercoledì 10.30-12.30Sezione di Storia antica - Dip. di Scienze dell'Antichità

Programma d'esame

TITOLO DEL CORSO Tra storia e retorica: la costituzione degli antenati e l’uso politico dell’oblio

UNITÀ DIDATTICA A: Atene e la democrazia spezzata: il colpo di stato del 411 a.C. e il governo dei Quattrocento.
Fonti:
Tucidide, VIII, 1-98.
Andocide, Sui Misteri, 96-98.
Aristotele, La costituzione degli Ateniesi, 29-33.

UNITÀ DIDATTICA B: Dimenticare i mali trascorsi: guerra civile e pacificazione.
Fonti:
Andocide, I. Sui Misteri, 77-81.
Aristotele, La costituzione degli Ateniesi, 34-40.
Senofonte, Elleniche, 2, 3, 11 – 4, 41.
SGHI II, 100, Il decreto di Archino.

UNITÀ DIDATTICA C: La democrazia ateniese: frammenti di storia nella retorica del IV sec. a.C.
Lettura critica di passi scelti da:
Trasimaco (= Dionigi di Alicarnasso 3), Sulla costituzione
Isocrate, Orazione VII. Areopagitico e Orazione XII. Panatenaico
Dionigi di Alicarnasso, Lisia, 31-33.

PROGRAMMA D’ESAME

A. Per gli studenti frequentanti:
Si richiede la conoscenza:

1. Del corso monografico svolto nei moduli, ovvero degli argomenti trattati dalla docente nel corso delle lezioni e delle relative fonti letterarie ed epigrafiche analizzate e commentate.
2. Di due dei testi indicati nella bibliografia, a scelta tra le opere di riferimento e le opere propedeutiche, da sapere inquadrare nella storia generale, per il corso di 9 CFU, di uno per il corso di 6 CFU.

B. Per gli studenti non frequentanti:
L’esame prevede:

1. La lettura critica dei nuclei tematici sotto indicati: entrambi per il corso di 9 CFU, di uno a scelta per il corso di 6 CFU

a. La rivoluzione oligarchica del 411, la restaurazione democratica del 403
Tucidide, VIII, 1-98.
Aristotele, La costituzione degli Ateniesi, 29-41.
Senofonte, Elleniche, 2, 3, 11 – 4, 41.

b. La costituzione degli antenati e la tradizione retorica
Isocrate, Orazione XII. Panatenaico
Preparazione di base dalla lettura del manuale Corsaro-Gallo (v. sotto opere generali), pp. 147-156. L’approfondimento critico è da prepararsi con la lettura a scelta di quattro delle opere indicate nella bibliografia di riferimento (due per ogni nucleo tematico). Per una valida edizione commentata delle orazioni di Isocrate si consiglia:
Isocrate, Orazioni, a cura di C. Ghirga e R. Romussi, con un saggio di S. Gastaldi, Milano 2006, Biblioteca Universale Rizzoli (BUR).

2. La lettura obbligatoria di due (corso da 9 CFU) o uno (corso da 6 CFU) dei libri indicati nelle opere propedeutiche,
da sapere inquadrare nella storia generale.
• Per tutti gli studenti.
Per la storia generale vale la conoscenza acquisita nel corso triennale, di cui in sede di esame si tiene conto.
Si segnalano nelle opere generali alcuni manuali di consultazione.

BIBLIOGRAFIA:

Opere di riferimento
N. ANDRIOLO, Magistrature ad Atene dal 413 al 401 a.C., Padova 2006 ( S.A.R.G.O.N.).
J. BORDES, Politeia dans la pensée grecque jusqu’à Aristote, Paris 1982 (Les Belles Lettres).
M. BONAZZI, Antifonte il sofista, il retore, l’ateniese: in margine a due recenti pubblicazioni, in “RSF”, 3 (2004), pp. 176-236.
M. BONAZZI, La realtà, la legge e la concordia secondo Antifonte, in “QS”, 64 (2006), pp.117.-139.
L. CANFORA, Il mondo di Atene, Roma-Bari 2011 (Laterza Editore), limitatamente a: Parte quarta (tutta), e Parte sesta (tutta).
A. CECCHIN, Patrios Politeia. Un tentativo propagandistico durante la guerra del Peloponneso, Torino 1969.
G.CUNIBERTI, Giurare e decretare la homonoia, Nota a Thuc. VIII 75, 2 e 93, 3, in G. DAVERIO ROCCHI, Tra concordia e pace. Parole e valori della Grecia antica, Milano 2007 (Cisalpino), pp. 39-54.
G. DAVERIO ROCCHI, La concordia: tema culturale, obiettivo politico, virtù civica, in EAD.,Tra concordia e pace. Parole e valori della Grecia antica, Milano 2007 (Cisalpino), pp. 3-38.
M. GAGARIN, Antiphon the Athenian. Oratory, Law and Justice in the Age of the Sophists, Austin 2002
G. GROSSI, Frinico tra propaganda democratica e giudizio tucidideo, Roma 1984 (L’Erma di Bretschneider).
M. A. LEVI, Commento storico alla Respublica Atheniensium di Aristotele, Milano 1968 (Cisalpino), vol. II, pp. 285-350.
A. NATALICCHIO, Atene e la crisi della democrazia: i Trenta e la querelle Teramene/Cleofonte, Bari 1996.
A. NATALICCHIO, Me mnesikakein: l’amnistia, in S. Settis (a cura di), I Greci: Storia, Cultura, Arte, Società, II. Una storia greca: definizione, Torino 1997 ( Einaudi), pp. 1305-1322.
G.J. PENDRICK, Antiphon the Sophist: the Fragments, Cambridge 2002.
R.F. ROSSI, La “Patrios Politeia” tra propaganda e ideale, in “Index”, 2 (1971), pp. 1987-189.
F. SARTORI, La crisi del 411 a.C. nell’Athenaion Politeia di Aristotele, Padova 1951.

Opere propedeutiche
M. BETTALLI (a cura di), Introduzione alla storia greca, Roma 2009 (Carocci editore).
L. BRACCESI, Guida allo studio della storia greca, Roma-Bari 2005 (Editori Laterza).
G. CAMASSA, Forme della vita politica dei Greci in età arcaica e classica, Bologna 2007 (Monduzzi Editore).
J.K. DAVIES, La Grecia classica, tr. it., Bologna rist. 1996 (Il Mulino).
F. GSCHNITZER, Storia sociale dell’antica Grecia, tr. it., Bologna 1988) (Il Mulino).
O. MURRAY, La Grecia delle origini, tr. it., Bologna rist. 1996, (Il Mulino).

Opere generali:
Storia
M. CORSARO – L. GALLO, Storia greca, Firenze 2010 (Le Monnier Università) (limitatamente alla parte seconda, terza, quarta).
Istituzioni
G. DAVERIO ROCCHI, Città-stato e stati federali della Grecia classica, Milano 1993 ( LED).
G. DAVERIO ROCCHI, Il mondo dei Greci.Profilo di storia, civiltà e costume, Milano 2008, (Bruno Mondadori) .
Storiografia
D. AMBAGLIO, Storia della storiografia greca, Bologna 2007 (Monduzzi Editore).

AVVERTENZA
Gli studenti che motivatamente non possono frequentare le lezioni sono invitati a un colloquio con la docente o i suoi collaboratori nelle date che saranno comunicate all’inizio del corso. Tale colloquio è ritenuto pregiudiziale alla possibilità di sostenere l’esame.

04/06/2013