Cerca insegnamenti o docenti



Storia dell'arte medievale - (I-Z)
History of medieval art - [A-Z]

Stampa pagina

FABIO SCIREA , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2008/2009 - Laurea - 2013/2014

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-ART/01 - Storia dell'arte medievale
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiper singolo modulo
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: La prova consiste in un colloquio riguardante gli argomenti, le immagini e i testi in programma, volto ad accertare l'acquisizione delle conoscenze, il grado di elaborazione critica, la capacità espositiva.

Organizzazione della didattica

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/01 - Storia dell'arte medievale - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/01 - Storia dell'arte medievale - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Docenti

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-ART/01 - Storia dell'arte medievale - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
FABIO SCIREA , responsabile dell'insegnamentoMartedì, h 14-17 (fissare appuntamento via mail). ATTENZIONE: il ricevimento di martedì 10/4 è anticipato a lunedì 9/4, orario consueto.Dipartimento di Beni Culturali e Ambientali, via Noto 6
PAOLO PIVAProssimo ricevimento: martedì 20 marzo, ore 11-14.Dipartimento di Storia delle Arti - Via Noto (Ripamonti) 6.

Programma d'esame

TITOLO DEL CORSO: Cultura artistica nella Langobardia (secoli VI-X)

UNITÀ DIDATTICA A (Scirea, 20 ore, 3 CFU): Lineamenti di storia dell'arte medievale;
UNITÀ DIDATTICA B (Piva, 20 ore, 3 CFU): Problematiche trasversali dell'arte medievale;
UNITÀ DIDATTICA C (Scirea, 20 ore, 3 CFU): Cultura artistica nella Langobardia (secoli VI-X).

PROGRAMMA:

La prima unità didattica fornirà un quadro dello sviluppo dell'arte medievale d'Occidente, partendo dalle premesse paleocristiane per giungere alle soglie del Trecento, procedendo per ampie sintesi e per contesti emblematici. La seconda unità affronterà questioni che attraversano l'arte del Medioevo d'Occidente, quali l'evoluzione del linguaggio architettonico, il frazionamento dello spazio liturgico, le tematiche del Cristo-porta e del Cristo-giudice, ecc. La terza unità si focalizzerà sulla cultura artistica della Langobardia (maior e minor), evidenziandone la pluralità di linguaggi e funzioni, i rapporti con la produzione artistica della tarda Antichità e del regno carolingio, i nodi irrisolti (per il quadro storico si consigliano: Paolo Diacono, Historia Langobardorum / Storia dei Longobardi, qualunque edizione con testo latino a fronte; J. Jarnut, Storia dei Longobardi, Torino, Einaudi, 2002).

BIBLIOGRAFIA D'ESAME:

I frequentanti dovranno dimostrare la conoscenza dei contenuti delle lezioni (con relative immagini, scaricabili dal sito “Storia dell'arte medievale” della piattaforma ariel.unimi.it) e dei seguenti testi:

Unità didattica A: G. Fiaccadori (a cura di), I luoghi dell’arte. 1. Dalle origini all’antichità cristiana, Milano, Electa. Bruno Mondadori, 2002 (e successive edizioni), pp. 302-345; A. Nova (a cura di), I luoghi dell’arte. 2. Dall’età longobarda al Gotico, Milano, Electa. Bruno Mondadori, 2002 (dorsetto blu), tutto (ma non l’edizione abbreviata, dorsetto bianco). In alternativa: P. De Vecchi, E. Cerchiari, Arte nel Tempo. Dalla Preistoria al Medioevo, Milano, Bompiani: Parte II, capitoli 4 e 5; Parte III (Medio evo), tutto; Parte IV (Il gotico), capitoli 1 e 2.

Unità didattica B: Paolo Piva (a cura di), L'arte medievale nel contesto (300-1300). Funzioni, iconografia, tecniche, Milano, Jaca Book, 2006 (solo i tre seguenti saggi: P. Piva, Lo 'spazio liturgico': architettura, arredo, iconografia (secoli IV-XII), pp. 141-180; J.-P. Caillet, L'arredo dell'altare, pp. 181-203; H. Kessler, Storie sacre e spazi consacrati: la pittura narrativa nelle chiese fra IV e XII secolo, pp. 435-462).

Unità didattica C: J. Mitchell, L'arte nell'Italia longobarda e nell'Europa carolingia, in C. Bertelli, G.P. Brogiolo (a cura di), Il futuro dei Longobardi. L'Italia e la costruzione dell'Europa di Carlo Magno, Saggi, Milano, Skira, 2000, pp. 173-187; A. Cadei, La “orthographia” del Tempietto del Clitunno, in A.C. Quintavalle (a cura di), Medioevo mediterraneo: l'Occidente, Bisanzio e l'Islam, Milano 2007 (I convegni di Parma), pp. 243-261; M. Luchterhandt, Rinascita a Roma, nell'Italia carolingia e meridionale, in S. de Blaauw (a cura di), Storia dell'architettura italiana. Da Costantino a Carlo Magno, Milano, Electa, 2010, pp. 322-373.

L'esame da 6 CFU si limiterà alle unità didattiche A e B.
I non frequentanti da 6 CFU o 9 CFU e i quadriennalisti vecchio ordinamento porteranno la stessa bibliografia dei frequentanti e sostituiranno gli appunti delle lezioni con uno a scelta fra i seguenti testi:

T.F. Mathews, Scontro di Dei. Una reinterpretazione dell'arte paleocristiana, Milano, Jaca Book, 2005;
A. Chavarria Arnau, Archeologia delle chiese. Dalle origini all'anno Mille, Roma, Carocci, 2009;
J.-P. Caillet, L'art carolingien, Paris, Flammarion, 2005;
C. Nordenfalk, Storia della miniatura. Dalla tarda antichità alla fine dell'età romanica, a cura di F. Crivello, Torino, Einaudi, PBE, 2012 (Parte prima oppure Parte seconda);
I. Herklotz, Gli eredi di Costantino. Il Papato, il Laterano e la propaganda visiva nel XII secolo, Roma, Viella, 2000;
M. della Valle, Costantinopoli e il suo impero. Arte, architettura, urbanistica nel millennio bizantino, Milano, Jaca Book, 2007;
P. Piva (a cura di), Arte medievale. Le vie dello spazio liturgico, Milano, Jaca Book, 2012 (tre saggi a scelta);
X. Barral i Altet, Contro l'arte romanica? Saggio su un passato reinventato, Milano, Jaca Book, 2009;
L. Grodecki, Architettura gotica, Milano, Electa, 1978;
M. Pastoureau, Medioevo simbolico, Roma-Bari, Laterza, 2009;
M. Bacci, Lo spazio dell'anima. Vita di una chiesa medievale, Roma-Bari, Laterza, 2005.

A tutti è vivamente raccomandata la conoscenza diretta dei seguenti contesti monumentali:

Basiliche di S. Ambrogio, S. Nazaro Maggiore, S. Lorenzo Maggiore, S. Eustorgio, S. Simpliciano, Duomo (parti medievali e scavi del complesso paleocristiano), a Milano;
Musei Civici del Castello Sforzesco di Milano (Collezioni medievali);
Museo Archeologico di Milano (manufatti paleocristiani e altomedievali);
Abbazie del circondario milanese: Chiaravalle Milanese, Viboldone, Morimondo;
Basilica di S. Vincenzo a Galliano (Cantù).

AVVISO IMPORTANTE

Il presente programma (scaricabile da: www.studiumanistici.unimi.it; www.didbc.unimi.it; www.bac.unimi.it; ariel.unimi.it - sito “Storia dell'arte medievale”, dove trovare anche le immagini del corso e altro materiale utile) ha validità biennale (anni accademici 2013-2014 e 2014-2015).
Eventuali ulteriori specifiche al programma saranno fornite nel corso delle lezioni, non per e-mail.

Non sono ammessi per nessun motivo cambi di cattedra.

01/10/2013