Cerca insegnamenti o docenti



Lingua latina - [A-Z]
Latin language - [A-Z]

Stampa pagina

PAOLA FRANCESCA MORETTI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2008/2009 - Laurea - 2013/2014

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalità di esame Orale: La prova d’esame consiste di un colloquio sugli argomenti a programma, volto ad accertare le conoscenze e competenze dello studente nell’ambito della lingua latina. Il colloquio, nelle sue due parti (istituzionale e più strettamente monografica), verte per lo più su uno o più testi latini scelti tra quelli inclusi nel programma: di essi si chiederà di dimostrare un’adeguata comprensione e a partire da essi lo studente sarà invitato a riflettere anche su questioni linguistiche di ordine più generale, secondo il metodo suggerito anche a lezione.
N.B.: Si ricorda agli studenti che l’esame di Lingua latina può essere affrontato solo dopo l’avvenuto superamento delle seguenti prove scritte:
- test preliminare di Letteratura latina o Letteratura latina con ist. di lingua, se appartengono ai corsi di laurea di Lettere (LT),
- scritto laurea magistrale (versione con dizionario) di Letteratura latina - laurea magistrale, se appartengono ai corsi di laurea di Filologia, letterature, storia dell’antichità (LM) e Lettere moderne (LM).

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/04 - Lingua e letteratura latina - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
PAOLA FRANCESCA MORETTI , responsabile dell'insegnamentoSecondo semestre: mercoledì, 9.00-12.00. Il ricevimento di mercoledì 21 marzo è cancellato. Mercoledì 28 la docente riceverà dalle ore 17.30 circa alle 19.00.Filologia classica - Cortile Legnaia - Primo piano

Programma d'esame

Titolo del corso: Il volgare e i suoi riflessi letterari: la lingua di Petronio (60 ore, 9 cfu)

Unità didattica A (20 ore, 3 cfu): Un percorso diacronico di prosa latina, da Catone alla tarda antichità
Unità didattica B (20 ore, 3 cfu): Il latino volgare: definizione, tendenze, fonti (1)
Unità didattica C (20 ore, 3 cfu): Il latino volgare: Petronio (2)

Il corso è rivolto agli studenti dei Corsi di laurea triennali in Lettere, 6 cfu (unità didattiche A e B) e in Scienze dei Beni culturali, 9 cfu (unità didattiche A, B e C); e dei Corsi di laurea magistrali in Lettere moderne, 6 cfu (unità didattiche A e B) e in Filologia, letterature, storia dell’antichità, 6 cfu (unità didattiche B e C).

Presentazione del corso
L’unità didattica A ha carattere istituzionale. Essa comprende un percorso su testi in prosa, finalizzato all’acquisizione di categorie linguistiche generali, utilizzabili nella riflessione sul latino e su altre lingue moderne e antiche: flessione nominale e verbale; verbo; sintassi. L’approccio ai testi sarà critico e mirante anche a coglierne, comparativamente, le caratteristiche linguistiche e stilistiche come pertinenti a epoche e generi diversi.
Le unità didattiche B e C hanno carattere più specifico e proporranno nel loro complesso il problema della definizione e del metodo per l’individuazione del cosiddetto “latino volgare”, oltre alla lettura diretta di passi del romanzo petroniano, esaminato da un punto di vista prettamente linguistico e stilistico.

Indicazioni bibliografiche
Si forniscono qui di seguito le indicazioni riguardanti la parte generale dell’esame, valide per frequentati e non frequentanti, ma differenziate a seconda del corso di laurea.
1. Per gli studenti delle lauree triennali in Lettere, 6 cfu (unità didattiche A e B) e Scienze dei Beni culturali, 9 cfu (unità didattiche A, B e C); per gli studenti della laurea magistrale in Lettere moderne, 6 cfu (unità didattiche A e B):
Unità didattiche A e B: 1) studio di: A. Traina, G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Pàtron, 1998, capitoli 1-6; 2) traduzione di Cicerone, Tusculanae disputationes, libro II, OPPURE di Sallustio, Bellum Catilinae.
Unità didattica C: traduzione di Lucrezio, De rerum natura, libro I (Lucrezio, De rerum natura, a cura di F. Giancotti, Milano, Garzanti; oppure Lucrezio, La natura delle cose, a cura di G.B. Conte - I. Dionigi, Milano, Milano, BUR Rizzoli); OPPURE di Ovidio, Metamorfosi, libro I (P. Ovidio Nasone, Le metamorfosi, a cura di G. Rosati, Milano, BUR Rizzoli); OPPURE di Livio, Ab Urbe condita, libro I (Tito Livio, Storia di Roma dalla sua fondazione, a cura di M. Scandola, C. Moreschini, Milano, BUR Rizzoli).
2. Per gli studenti di LM Filologia, letterature, storia dell’antichità: 6 CFU (unità didattiche B-C):
Unità didattiche B-C:
1) traduzione di Plauto, Amphitruo, ed. a cura di O. Piscini, Dante Alighieri (Traditio), Roma
2) studio di: C. Santini, Lingue e generi letterari dalle origini agli Antonini, in P. Poccetti - D. Poli - C. Santini, Una storia della lingua latina: formazione, usi, comunicazione, Roma, Carocci, 2003, pp. 235-376 (III capitolo)
3) per chi non lo abbia già affrontato in un precedente esame di Lingua latina, studio di: A. Traina, G. Bernardi Perini, Propedeutica al latino universitario, Bologna, Pàtron, 1998, capitoli 1-6

Programma per studenti non frequentanti
Gli studenti che volessero sostenere il programma come non frequentanti sono invitati a presentarsi a colloquio con la docente.

Altre informazioni per gli studenti
Per informazioni sulla docente (orari di ricevimento e altro), si deve fare riferimento alla sezione “Chi e dove” del sito UNIMI, continuamente aggiornata dalla docente stessa.

25/06/2013