Cerca insegnamenti o docenti



Filologia romanza - (I-Z)
Romance philology - [A-Z]

Stampa pagina

LUCA SACCHI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI - (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2008/2009 - Laurea - 2013/2014

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

ModalitÓ di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
ModalitÓ di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Prerequisiti e modalitÓ di esame Orale + scritto facoltativo: Tutte e tre le unitÓ didattiche possono essere portate all’esame orale, qualora non si preferisca affrontare la prova scritta facoltativa per l’unitÓ didattica A. Durante il colloquio verrÓ accertata la preparazione degli argomenti delineati nel programma, valutando tanto la dimestichezza con questioni di carattere linguistico (unitÓ A) e storico-letterario (unitÓ B e C) quanto la capacitÓ di tradurre, commentare e contestualizzare i primi documenti delle lingue romanze (unitÓ B) e i brani letterari in francese antico (unitÓ C).
La prova scritta facoltativa di Linguistica romanza (unitÓ A) prevede alcune domande a risposta aperta sul programma d’esame; nel caso essa venga superata sarÓ possibile portare all’orale solo le parti rimanenti. Tale prova si effettua nei mesi di maggio, settembre e gennaio; il voto ottenuto rimane valido per un anno.

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 9
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 3
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 3
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 3
AttivitÓ didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
LUCA SACCHI , responsabile dell'insegnamentoMartedý, ore 11.30Dipartimento di Studi Letterari, FIlologici e Linguistici, Sezione di Modernistica, I piano

Programma d'esame

Titolo del corso: Itinerari linguistici e letterari romanzi. La classicitÓ reinventata nel Roman de ThŔbes (60 ore, 9 cfu)

UnitÓ didattica A (20 ore, 3 cfu): Introduzione alla linguistica romanza
UnitÓ didattica B (20 ore, 3 cfu): Origini delle letterature romanze
UnitÓ didattica C (20 ore, 3 cfu): Edipo in Francia: storia di tenebra e di bellezza

Il corso Ŕ rivolto agli studenti della FacoltÓ di Studi umanistici il cui cognome inizia con le lettere da I a Z che preparino la disciplina per la prima annualitÓ. Agli studenti del Corso di laurea triennale in Lettere dÓ 9 cfu ed Ŕ obbligatorio per chi segua il curriculum Lettere moderne, mentre dÓ 6 cfu ed Ŕ in alternativa con altre discipline per gli studenti del curriculum Scienze dell’antichitÓ. Esso vale 9 cfu anche per gli studenti del corso di laurea triennale in Scienze dei beni culturali, in alternativa con altre discipline. DÓ infine 9 cfu agli iscritti del corso di laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia, e 6 cfu agli studenti dei corsi di laurea magistrale in Scienze Filosofiche e in Storia e Critica dell’arte, sempre in alternativa con altre discipline.

Presentazione del corso
Il corso si propone di introdurre ai problemi e ai metodi che fondano lo studio storico-comparativo delle lingue e delle letterature romanze, a partire dalle loro radici medievali, attraverso un confronto assiduo con le fonti documentarie. L’unitÓ didattica A sarÓ orientata a delineare il panorama delle lingue romanze, evidenziandone le linee di sviluppo a partire dalla fonte latina, i tratti comuni e quelli individuali, alla luce delle prospettive scientifiche succedutesi nel tempo. L’unitÓ didattica B offrirÓ un quadro essenziale delle origini letterarie del medioevo romanzo, partendo dall’esame dei primi affioramenti scritti dei volgari di area francese, occitanica, iberica e italiana, per giungere poi ai generi chiave (epica, lirica, romanzo) e ai loro testi fondativi. L’unitÓ didattica C si concentrerÓ sul Roman de ThŔbes, nel quale l’ereditÓ di Stazio venne riletta in chiave nuova, arricchita di molteplici spunti, e intessuta di echi delle chansons de geste e delle imprese crociate; la sua analisi sarÓ indirizzata a favorire il contatto diretto con l’opera medievale e a fornire gli strumenti critici indispensabili al suo studio filologico e letterario.

Indicazioni bibliografiche
UnitÓ didattica A
Agli appunti delle lezioni andrÓ associato L. Renzi, A. Andreose, Manuale di linguistica e filologia romanza, Bologna, Il Mulino, 20093, pp. 17-29; 33-62; 71-85; 87-129; 131-145; 147-152, 160-164; 169-203; 211-231; 267-274; la conoscenza e la capacitÓ di commento delle carte geolinguistiche in fondo al volume (pp. 297-308) sono parti integranti del programma d’esame.
UnitÓ didattica B
Oltre agli appunti delle lezioni saranno da preparare: M. L. Meneghetti, Le origini delle letterature medievali romanze, Roma-Bari, Laterza, 20098, in particolare le pp. 3-17, 53-59, 70-76; 114-215, 226-233 (compresa la sezione delle tavole fotografiche; si raccomanda una lettura orientativa delle parti rimanenti); A. Limentani, M. Infurna, L’epica romanza del Medioevo, Bologna, Il Mulino, 2007, pp. 7-68; U. M÷lk, La lirica dei trovatori, Bologna, Il Mulino, 1996, pp. 23-53, 67-112; M. L. Meneghetti, Il romanzo nel Medioevo. Francia, Spagna, Italia, Bologna, Il Mulino, 2010, pp. 17-72. Sul sito del corso saranno resi disponibili testi esemplificativi dei vari generi letterari esaminati.
UnitÓ didattica C
I brani del Roman de ThŔbes che verranno letti, tradotti e commentati a lezione saranno resi disponibili in formato digitale sul sito del corso nel portale Ariel; a supporto andranno preparate alcune parti del volume Il medioevo degli antichi, a cura di Alfonso D’Agostino, Milano, Mimesis, 2013 (in corso di stampa: le pagine verranno indicate in seguito).

Programma per studenti non frequentanti
Per l’unitÓ didattica A il manuale di Renzi e Andreose andrÓ integrato con il volume di C. Lee, Linguistica romanza, Roma, Carocci, 2002, pp. 31-40, 48-52, 54-56, 58-60, 64-65, 82-84, 128-130. Per l’unitÓ didattica B si richiede in aggiunta lo studio delle parti rimanenti del volume delle Origini di M. L. Meneghetti. Per l’unitÓ didattica C, gli studenti non frequentanti prepareranno alcune parti supplementari del volume Il medioevo degli antichi, a cura di A. D’Agostino (in corso di stampa: le pagine verranno indicate in seguito). Come sussidio alla traduzione e al commento dei testi si suggerisce l’impiego del profilo di grammatica storica del francese antico di Aurelio Roncaglia, La lingua d’o´l. Profilo di grammatica storica del francese antico, Pisa, Istituti editoriali e poligrafici internazionali, 2005, che potrÓ essere utilmente associato al volume di Alberto Varvaro, Avviamento alla filologia francese medievale, Roma, Carocci, 2003 (le pagine dell’Introduzione e del Glossario). Si raccomanda agli studenti non frequentanti di individuare nel sito del corso i materiali di supporto ai vari moduli, in modo da facilitare e arricchire la loro preparazione.

Altre informazioni per gli studenti
1. Il programma relativo all’unitÓ didattica A, obbligatorio per gli studenti del corso di laurea triennale in Lettere, potrÓ essere sostituito con altre letture concordate col docente da parte degli studenti in grado di dimostrare la loro appartenenza a corsi di laurea differenti.
2. Per informazioni, avvisi e materiali di studio tutti gli studenti potranno fare riferimento al sito del corso sulla piattaforma Ariel 2.0 dell’UniversitÓ, nel quale troveranno posto anche materiali supplementari e spunti per approfondimenti individuali.

25/06/2013