Cerca insegnamenti o docenti



Filologia romanza - [I - Z]
Romance philology - [A-Z]

Stampa pagina

LUCA SACCHI , responsabile dell'insegnamento

CdL in SCIENZE DEI BENI CULTURALI (Classe L-1) Immatricolati dall'a.a. 2008/2009 - Laurea - 2012/2013

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentosecondo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza
Crediti (CFU) obbligatori9
Crediti (CFU) facoltativi-

Programma

Programma: Titolo del corso: Traiettorie linguistiche e letterarie romanze. L’arte e l’amore di Juan Ruiz (60 ore, 9 CFU)

Unità didattica A (20 ore, 3 CFU): Problemi di linguistica romanza
Unità didattica B (20 ore, 3 CFU): Origini delle letterature romanze
Unità didattica C (20 ore, 3 CFU): Pagine dal Libro de Buen Amor

Il corso è rivolto agli studenti della Facoltà di Studi umanistici il cui cognome inizia con le lettere da I a Z, che preparino la disciplina per la prima annualità. Agli studenti del corso di laurea triennale in Lettere dà 9 CFU ed è obbligatorio per chi segua il curriculum “Lettere moderne”, mentre dà 6 CFU ed è in alternativa con altre discipline per gli studenti del curriculum “Scienze dell’antichità”. Esso vale 9 CFU anche per gli studenti del corso di laurea triennale in Scienze dei beni culturali, in alternativa con altre discipline. Dà infine 9 CFU agli iscritti del corso di laurea magistrale in Archivistica e biblioteconomia, e 6 CFU agli studenti dei corsi di laurea magistrale in Scienze Filosofiche e in Storia e Critica dell’arte, sempre in alternativa con altre discipline.

Presentazione del corso
Il corso si propone di introdurre ai problemi e ai metodi che fondano lo studio delle lingue e delle letterature romanze, a partire dalle loro radici medievali. L’unità didattica A inquadrerà il panorama delle lingue romanze, evidenziandone le linee di sviluppo a partire dalla fonte latina, i tratti comuni e quelli individuali, alla luce delle teorie e degli strumenti elaborati per loro studio. L’unità didattica B muoverà dal confronto diretto con i primi affioramenti scritti di area francese, provenzale, iberica e italiana, per poi offrire le nozioni essenziali sui generi chiave del medioevo romanzo. L’unità didattica C sarà dedicata al Libro de Buen Amor di Juan Ruiz, capolavoro della Castiglia medievale, nelle cui pagine si intrecciano strettamente il sacro e il profano, il realismo e il gioco letterario, lo slancio lirico e la risata sguaiata, in un gioco di specchi che non cessa di confondere e di affascinare il lettore.

Indicazioni bibliografiche
Unità didattica A
Agli appunti delle lezioni andrà associato L. RENZI - A. ANDREOSE, Manuale di linguistica e filologia romanza, Bologna, Il Mulino, 20093, pp. 17-29; 33-62; 71-85; 87-129; 131-145; 147-152, 160-164; 169-203; 211-231; 267-274; la conoscenza e la capacità di commento delle carte geolinguistiche in fondo al volume (pp. 297-308) sono parti integranti del programma d’esame.
Unità didattica B
Oltre agli appunti delle lezioni saranno da preparare: M.L. MENEGHETTI, Le origini delle letterature medievali romanze, Roma-Bari, Laterza, 20098, in particolare le pp. 3-17, 53-59, 70-76; 114-215, 226-233 (compresa la sezione delle tavole fotografiche; si raccomanda una lettura orientativa delle parti rimanenti); A. LIMENTANI, M. INFURNA, L’epica romanza del Medioevo, Bologna, Il Mulino, 2007, pp. 7-68; U. MÖLK, La lirica dei trovatori, Bologna, Il Mulino, 1996, pp. 23-53, 67-112; M.L. MENEGHETTI, Il romanzo nel Medioevo. Francia, Spagna, Italia, Bologna, Il Mulino, 2010, pp. 17-72. Sul sito del corso saranno resi disponibili testi esemplificativi dei vari generi letterari esaminati.
Unità didattica C
I brani del Libro de buen amor che verranno letti, tradotti e commentati a lezione (e che andranno letti, tradotti e commentati in sede d’esame) unitamente a due saggi critici di approfondimento, saranno resi disponibili in formato digitale sul sito del corso nel portale Ariel 2.0.


Programma per studenti non frequentanti
Per l’unità didattica A il manuale di Renzi e Andreose andrà integrato con il volume di Ch. LEE, Linguistica romanza, Roma, Carocci, 2002, pp. 31-40, 48-52, 54-56, 58-60, 64-65, 82-84, 128-130. Per l’unità didattica B si richiede in aggiunta lo studio delle parti rimanenti del volume delle Origini di M.L. MENEGHETTI. Per l’unità didattica C, in sostituzione dei testi esaminati a lezione, gli studenti non frequentanti prepareranno i brani riportati nel volume seguente: JUAN RUIZ ARCIPRESTE DE HITA, Libro de buen amor. Scenari satirici e parodici, a cura di A. D’AGOSTINO, Milano, LED, 2008 (compreso il Prologo in prosa riportato in Appendice); ne studieranno i saggi introduttivi (Anatomie ruiziane e Nota sul Libro de buen amor) integrandoli con V. BERTOLUCCI, C. ALVAR, S. ASPERTI, Le letterature romanze medievali d’area iberica, Roma-Bari, Laterza, 1999, pp. 160-164, 289-301; il tutto in aggiunta agli articoli assegnati agli studenti frequentanti, segnalati sul sito del corso. Come sussidio alla traduzione e al commento dei testi si suggerisce l’impiego del profilo di grammatica storica del castigliano di A. D’AGOSTINO, Lo spagnolo antico. Sintesi storico-descrittiva, Milano, LED, 2001. Per un quadro complessivo dell’opera può essere utile una delle traduzioni italiane: JUAN RUIZ, ARCIPRETE DI HITA, Libro del Buon Amore, trad. di V. LA GIOIA, introd. e note di G. DI STEFANO, Milano, Rizzoli, 1999, o JUAN RUIZ, ARCIPRETE DI HITA, Il libro del Buon Amore, Introd. e note di V. SCORPIONI, trad. di E. RUGGIERO, Torino, Utet, 1983 (successivamente TEA, 1990).

Si raccomanda agli studenti non frequentanti di individuare nel sito del corso i materiali di supporto ai vari moduli, in modo da facilitare e arricchire la loro preparazione.

Altre informazioni per gli studenti
È possibile sostenere una prova scritta facoltativa di Linguistica romanza relativa all’unità didattica A che, se superata, permetterà di portare all’esame orale solo le parti rimanenti. Tale prova si effettuerà nei mesi di maggio, settembre e gennaio; lo studente che non ottenga la sufficienza sarà comunque libero di sostenere oralmente anche questa parte assieme al resto. Il voto ottenuto nella prova scritta è valido per un anno.

Il programma relativo all’unità didattica A, obbligatorio per gli studenti del corso di laurea triennale in Lettere, potrà essere sostituito con altre letture concordate col docente da parte degli studenti in grado di dimostrare la loro appartenenza a corsi di laurea differenti.

Per informazioni, avvisi e materiali di studio tutti gli studenti potranno fare riferimento al sito del corso sulla piattaforma Ariel 2.0 dell’università, nel quale troveranno posto anche materiali supplementari e spunti per approfondimenti individuali.


15/11/2012

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiunico
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 9
Attività didattiche previste

Lezioni: 60 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore:L-FIL-LET/09 - Filologia e linguistica romanza - Crediti: 3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
LUCA SACCHI , responsabile dell'insegnamentoMartedì, ore 11.30Dipartimento di Studi Letterari, FIlologici e Linguistici, Sezione di Modernistica, I piano