Cerca insegnamenti o docenti



Voi siete qui

Letteratura italiana - ([Di-N] Lettere. SUC, Cultura e storia del sistema editoriale)
Italian literature - [A-Z]

Stampa pagina

ANNA MARIA CABRINI (responsabile dell'insegnamento)

CdL in SCIENZE UMANISTICHE PER LA COMUNICAZIONE (Classe L-20) - Laurea - 2011/2012

Insegnamento obbligatorioNo
Anno di corso
Periodo di svolgimentoprimo semestre
Settori scientifico disciplinari
  • L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana
Crediti (CFU) obbligatori6
Crediti (CFU) facoltativi6

Programma

Programma: Titolo del corso: Storia e interpretazione del testo letterario (80 ore, 12 CFU)

Unità didattica A (20 ore, 3 CFU): I primi secoli
Unità didattica B (20 ore, 3 CFU): Dall’Umanesimo al Barocco
Unità didattica C (20 ore, 3 CFU): Conversare nella corte: parola e riso nel “Cortegiano”
Unità didattica D (20 ore, 3 CFU): Esercizi di lettura

Il corso è rivolto agli studenti il cui cognome inizia con Di-N, prima annualità, corso di laurea in Lettere (12 CFU) e corso di laurea in Scienze umanistiche per la comunicazione (percorso C: 9 CFU; percorso A: 6 CFU).

Presentazione del corso
Le prime due unità didattiche riguarderanno temi ed autori della letteratura italiana dai primi secoli all’età barocca, privilegiando direttrici e percorsi ‘esemplari’ mediante i quali si metteranno in rilievo aspetti salienti relativi sia alla continuità nella tradizione letteraria sia alle peculiarità storiche e formali. L’unità didattica C, di carattere monografico, sarà dedicata al Cortegiano di Baldassar Castiglione. Nell’unità didattica D si svolgeranno approfondimenti e letture di testi, prevalentemente in prosa e di carattere novellistico.

Indicazioni bibliografiche

Unità didattica A e Unità didattica B
I testi relativi alle prime due unità didattiche saranno raccolti nella dispensa Materiali per il corso, Milano, Cuem, con l’illustrazione del programma dettagliato.
Si richiede l’analisi dei testi commentati e interpretati a lezione e un’attenta lettura di tutti i passi riportati nella dispensa. Gli argomenti svolti a lezione dovranno essere integrati con la biografia degli autori, i profili delle opere, lo studio del contesto storico e l’analisi dei movimenti culturali in cui opere e autori si inquadrano. Come manuale di riferimento si indica G.Ferroni, Storia e testi della letteratura italiana, Milano, Mondadori Università.
Programma per studenti non frequentanti
Oltre a quanto previsto per i frequentanti, per la preparazione dei testi gli studenti che non frequentano sono tenuti ad avvalersi dei commenti che saranno specificamente indicati nella dispensa.

Unità didattica C
Testo: B. Castiglione, Il libro del Cortegiano, a cura di N. Longo, con introduzione di Amedeo Quondam, Milano, Garzanti.
Si richiede, oltre ad una conoscenza generale dell’opera, una lettura puntuale dei passi esaminati a lezione e dell’intero secondo libro.
Le indicazioni relative alla bibliografia critica verranno fornite a lezione.
Programma per studenti non frequentanti
Testo: B. Castiglione, Il libro del Cortegiano, a cura di N. Longo, con introduzione di Amedeo Quondam, Milano, Garzanti.
Si richiede, oltre ad una conoscenza generale dell’opera, una lettura puntuale della dedicatoria al De Silva e, per intero, dei libri primo e secondo.
Bibliografia critica: oltre all’introduzione di Quondam, A. Carella, Il libro del Cortegiano di Baldassar Castiglione, nel primo volume della Letteratura italiana Einaudi nella sezione Le opere: Dalle Origini al Cinquecento, pp.1089-1126.

Unità didattica D
Indicazioni sui testi saranno fornite a lezione. Per quanto riguarda il Decameron, l’edizione cui si farà riferimento è la seguente: G. Boccaccio, Decameron, a cura di V. Branca, Torino, Einaudi (Einaudi tascabili).
Programma per studenti non frequentanti
Il programma dell’unità didattica D per gli studenti che non frequentano è relativo a letture dal Decameron.
Testo: G. Boccaccio, Decameron, a cura di V. Branca, Torino, Einaudi (Einaudi tascabili).
Si richiede una conoscenza generale dell’opera e la lettura puntuale delle seguenti parti: per intero la VI giornata (cornice e novelle) e due novelle a scelta per ciascuna delle altre giornate.
Bibliografia critica: L’introduzione (Una chiave di lettura per il “Decameron” ) nella su citata edizione del Decameron a cura di V. Branca; L. Battaglia Ricci, Giovanni Boccaccio, Roma, Salerno editrice (i capitoli sul Decameron)


Altre informazioni per gli studenti
Gli studenti che sosterranno un esame da 12 CFU prepareranno tutte e quattro le unità didattiche. Gli studenti che sosterranno un esame da 9 CFU prepareranno le unità didattiche A, B e C.
Le unità didattiche A e B costituiranno la materia di una prova scritta, che si potrà sostenere nelle seguenti sessioni: gennaio, maggio e settembre 2012, gennaio 2013. Essa consisterà in tre quesiti relativi agli argomenti trattati nei due moduli, secondo quanto indicato dal docente.
La prova verrà valutata autonomamente (ottimo, buono, discreto, sufficiente, insufficiente, molto insufficiente) e sarà considerata parte integrante dell’esame finale. Chi non fosse soddisfatto dell’esito, pur positivo, della prova scritta potrà ripeterla negli appelli successivi. Lo studente che conseguirà una valutazione negativa potrà, a sua scelta, o ripetere la prova o presentarsi, nella sola sessione in cui ha sostenuto la prova scritta con esito negativo, all’orale, per essere interrogato anche sulla materia oggetto della prova scritta; in quest’ultimo caso, se la sua preparazione non risulterà sufficiente, ripeterà scritto e orale in una successiva sessione. Chi, avendo superato lo scritto, non otterrà un esito positivo o soddisfacente all’orale potrà ripetere questa sola prova in uno degli appelli successivi.
Gli studenti che sosterranno un esame da 6 CFU accederanno direttamente alla prova orale e prepareranno, oltre all’unità didattica C, un’unità didattica liberamente scelta tra A e B.


09-08-2011

Modalità di esame, prerequisiti, esami propedeutici

Esame in un'unica volta o suddiviso in partiper singolo modulo
Modalità di accertamento conoscenzeEsame
Giudiziovoto verbalizzato in trentesimi

Organizzazione della didattica

Settori e relativi crediti

  • Settore: L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - cfu12
Attività didattiche previste

Lezioni: 80 ore

seminari: 80 ore

Unita' didattica A

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - cfu3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica B

obbligatorio

Settori e relativi crediti

  • Settore: L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - cfu3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica C

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore: L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - cfu3
Attività didattiche previste

Lezioni: 20 ore

Unita' didattica D

facoltativo

Settori e relativi crediti

  • Settore: L-FIL-LET/10 - Letteratura italiana - cfu3
Attività didattiche previste

seminari: 20 ore

Ricevimento docenti

Orario di ricevimento Docenti
DocenteOrario di ricevimentoLuogo di ricevimento
ANNA MARIA CABRINI (responsabile dell'insegnamento)giovedì 14.30-17.30Filologia moderna, secondo piano